Archive for agosto, 2012

agosto 31, 2012

Qualcosa di sinistra!

Daniela Preziosi
31.08.2012

“Proponiamo ai movimenti, ad Alba e a tutte le forze della società civile e quelle sindacali di fare una lista comune e aperta”. Il portavoce della Fed vorrebbe il rosso, ma ai movimenti civici piace l’arancione

Se Sel allontana la prospettiva della lista unica con il Pd, il coniuge separato Rifondazione comunista (che aderisce alla federazione della sinistra) invece lo avvicina. A grandi passi e persino a prescindere dalla legge elettorale. «Noi siamo contro il porcellum e contro la legge finto proporzionale che Pd, Pdl e Udc stanno preparando al solo scopo di rendere necessarie le alleanze dopo il voto», ha detto mercoledì sera a Modena Paolo Ferrero (nella foto), durante un dibattito con Giuliana Beltrame dell’Alleanza lavoro benicomuni ambiente. «E tuttavia, comunque vada a finire il balletto della legge elettorale, proponiamo ai movimenti, ad Alba e a tutte le forze della società civile e quelle sindacali di fare una lista comune, aperta, scelta dal basso e in maniera democratica, con il criterio di una testa un voto. Rifondazione comunista certo non si scioglie. Ma è disponibile anzi propone di ragionare su una lista comune, con un simbolo immediatamente riconoscibile dal popolo della sinistra. E un programma che ci candidi a governare in alternativa alle politiche neoliberiste di Monti, di Merkel e della Bce».

Annunci
agosto 31, 2012

Dio esiste!

Brutta caduta per l’ex premier Silvio Berlusconi. Secondo quanto riportato dal quotidiano Nuova Olbia sarebbe: «caduto a terra pesantemente mentre girava per il grandissimo parco della Certosa causandosi la lussazione di una spalla, di un polso e alcune contusioni di poco conto».
Ora l’ex presidente del consiglio dovrà sottoporsi ad una radiografia anche se per adesso si esclude la possibilità di fratture. «I primi soccorsi a Berlusconi», come riporta il quotidiano sardo, «sono stati prestati da Giorgio Puricelli ,uno dei fisioterapisti del Milan, che si trovava nella villa dell’ex premier».

agosto 31, 2012

Le vere cause del debito pubblico italiano.

Dal 1981 la Banca d’Italia, per decisione di Beniamino Andreatta e Carlo Azeglio Ciampi, ha smesso di monetizzare il debito pubblico che è schizzato alle stelle. Una storia che si è ripetuta, amplificata, con l’Euro e la BCE.

di Domenico Moro da Pubblico 

In questi giorni la stampa tedesca ha attaccato con forza Draghi. Sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung, Holger Steltzner, lo ha accusato di voler trasferire alla Bce i metodi della Banca d’Italia. Questa sarebbe al servizio dello Stato, di cui alimenterebbe le casse. Se ora la Bce finanziasse i debiti statali acquistandone i titoli, scatenerebbe l’inflazione e aggraverebbe la crisi dell’eurozona.

Continua a leggere »

agosto 31, 2012

Imbarazzanti telefonate.

agosto 31, 2012

Malasanità.

Dottore mi salvi di Enzo Scarton

agosto 31, 2012

Psyco.

Psycho Romney

Pitch Psycho Romney

 

Romney consults with his beloved Reagan. With a tip of the hat to Hitchcock.

agosto 31, 2012

I soldi di chi?

agosto 31, 2012

Fumare triplica il rischio di emorragie cerebrali.

emorragia_cerebrale

| Uno studio mette in luce i pericoli per il cervello: smettere comporta nel tempo una diminuzione del fattore di rischio Che fumare nuoccia gravemente alla salute è un…

Leggi tutto »

agosto 31, 2012

Il cellulare è fonte di virus e batteri

Il cellulare è fonte di virus e batteri

Non riusciamo più a vivere senza il telefonino, ma, studi recenti, raccontano che il cellulare è fonte di virus e batteri e, anche se il raffronto non è proprio dei più eleganti, gli esperti sostengono che sia un covo di germi che potrebbe suscitare l’invidia di una tavoletta del water. L’igiene è la prima precauzione da adottare per evitare le infezioni di qualsiasi tipo, a maggior ragion per un oggettino prezioso che mettiamo ovunque ci capiti.Continua a leggere

agosto 31, 2012

Dal primo settembre addio alla lampadina.

BRUXELLES – Ha attraversato il ventesimo secolo rimanendo piu’ o meno la stessa, ma sempre presente tra gli oggetti essenziali della nostra vita quotidiana. Dal primo settembre pero’, anche l’ultima lampadina ad incandescenza degli oltre due miliardi utilizzate in Europa, andra’ definitivamente in pensione. E, una volta esaurite le scorte, in commercio si potra’ trovare qualche esemplare solo nei mercatini delle pulci. Sul mercato restano quindi i neon, le lampade economiche compatte, i LED e fino al 2016 le alogene.