Archive for ‘rock progressivo italiano’

agosto 18, 2010

Biglietto per l’inferno.

Biglietto per l’inferno è un  gruppo formatosi a Lecco nel 1972, incise il suo album d’esordio omonimo nel 1974. L’album è classificabile come rock progressivo sinfonico-romantico (sullo stile di Genesis, King Crimson e Emerson, Lake & Palmer) con toni oscuri e venature hard rock. I testi possono spesso essere interpretati come provocatori nei confronti della moralità religiosa, come nel caso di Ansia o Confessione. Gli arrangiamenti sono dominati dalle doppie tastiere di Giuseppe Banfi e Giuseppe Cossa, e dal flauto di Claudio Canali (che era anche il cantante del gruppo). Pur avendo ottenuto grande apprezzamento della critica, Biglietto per L’inferno non fu un successo dal punto di vista commerciale.

Nel 1975 il gruppo iniziò a lavorare al secondo album, con la produzione di Eugenio Finardi. Venne pubblicato un singolo, ma il successivo fallimento della casa discografica del gruppo, la Trident, impedì la pubblicazione dell’album; il gruppo si sciolse poco dopo. Il tastierista Banfi intraprese una carriera solista di discreto successo. Il batterista Gnecchi collaborò a diversi progetti musicali, incluso l’album solista di Franco Mussida (PFM) Racconti della tenda rossa. Curiosamente, il cantante Canali (i cui testi erano spesso polemici nei confronti del clero, al punto di guadagnargli il nomignolo di “voce del Diavolo”) prese i voti come frate eremita il 15 settembre 1994, scelta di vita che porta avanti tutt’ora. Fausto Branchini è rientrato sulla scena nel 1989 in veste di cantautore incidendo diversi dischi fra i quali c’è da segnalare “Il nevare” live.Ha collaborato anche,come paroliere, con Umberto Balsamo.Ha inoltre pubblicato, diventando così scrittore dal 1998, un romanzo da collocare fra filosofia e mistero oltre a diverse opere di narrativa e saggistica.

L’album “mancato” nel 1975 fu recuperato nel 1992 dalla Mellow Records, un’etichetta specializzata nel revival del genere progressive, e pubblicato su CD. Nel 2004 è stato pubblicato da BTF un cofanetto che comprende i primi due album e un CD live extra. Il live è stato anche ripubblicato da solo nel 2005, sempre da BTF, con il titolo Live 1974.

Annunci
agosto 8, 2010

Battiato.

Franco Battiato è di Jonia in provincia di Catania. Arriva a Milano negli anni sessanta e comincia col cabaret, poi per un periodo breve si dedica alla musica leggera come cantautore pubblicando qualche 45 giri. Comincia ad essere il Battiato che conosciamo all’inizio degli anni settanta e si lega all’etichetta Bla Bla. Entra nel gruppo gli Osage Tribe e poi nei Cristalli Fragili, che gli consentono di mettere su disco le sue originali idee musicali. Nasce così Fetus, un ritorno al mondo nuovo, una delle pagine più originali e sorprendenti della stagione progressive italiana. Nasce poi Pollution e Sulle corde di Aries, che fanno ancora parte della vena progressive di Battiato. Poi prende altre strade.Nasce il Battiato sperimentale, geniale maestro sempre alla ricerca di idee nuove e colllabora con john Cage , Karlheinz Stockhausen. Nascono così Battiato, L’Egitto prima delle sabbie. Infine la svolta commerciale con L’era del cinghiale, un grande successo che lo consacra al grande pubblico. Una grande storia di un grande  musicista che continua ancora oggi.

agosto 5, 2010

Banco del mutuo soccorso.

Nel 1968 comincia l’avventura del “Banco” a Roma. C’è Vittorio, Gianni Nocenzi, Fabrizio Falco,Franco Pontecorvi, Franco Coletta. Insieme alla Premiata Forneria Marconi e Le Orme è l’esempio più rappresentativo e noto, anche all’estero, di rock progressivo italiano.

Nel 1971 il Banco del Mutuo Soccorso partecipò, con scarsa fortuna, al 2º Festival Pop di Caracalla di Roma.con l’icorporazione di altri elementi  il gruppo passò dalle canzoni beat del primo periodo, a composizioni “progressive“, fortemente influenzate dalla formazione musicale classica dei fratelli Nocenzi ed impreziosite dai raffinati testi scritti da Francesco Di Giacomo[1].

Questa formazione pubblicò nel 1972 l’album d’esordio Banco del Mutuo Soccorso, che con brani come R.I.P. (requiescant in pace), la lunga suite Il giardino del mago e Metamorfosi, strumentale con un breve ma stupendo inserto vocale finale, catalizzò immediatamente l’attenzione del pubblico della nascente scena del rock progressivo italiano. Particolarissima anche l’artwork della copertina del vinile, sagomata a forma di salvadanaio in terracotta.Nello stesso anno fu pubblicato il secondo album, Darwin!, Il primo avvicendamento nella formazione del gruppo avvenne nel 1973, anno in cui Todaro fu sostituito alla chitarra da Rodolfo Maltese, proveniente dal gruppo Homo Sapiens. In Io sono nato libero (1973) Maltese appariva formalmente come ospite, ma di fatto era già membro del Banco.

 Nel 1975 fu pubblicato l’album Banco (anche noto come Banco IV), che riproponeva in inglese, per il mercato estero, i migliori brani dei primi tre album (operazione analoga a Photos of Ghosts della PFM). L’album ebbe un grande successo di critica sia in Italia sia all’estero.

Nel 1976 fu pubblicato Come in un’ultima cena, promosso con un tour europeo che vedeva il Banco suonare come supporter di un “gigante” del Rock progressivo inglese, i Gentle Giant, di cui peraltro il gruppo romano costituiva una più che credibile versione “mediterranea Nello stesso anno il gruppo incise anche Garofano rosso, colonna sonora del film omonimo (tratto da un romanzo di Elio Vittorini, con la regia di Luigi Faccini). Si tratta del primo album strumentale del Banco, che apriva una nuova epoca nell’evoluzione dello stile del gruppo. A partire da …di terra, il nome Banco del Mutuo Soccorso venne formalmente sostituito con l’abbreviazione Banco.

Gli anni settanta del Banco si chiusero con un altro album molto acclamato, Canto di primavera, caratterizzato da suggestioni etniche e atmosfere pastorali.

Il primo lavoro del Banco negli anni ottanta fu un album dal vivo (il primo) dal titolo Capolinea, in cui il gruppo ripercorre i tratti salienti della sua storia. Nel 1983 comparve l’album Banco, che costituisce un altro punto di svolta anche a causa della defezione di Gianni Nocenzi, che abbandonò il gruppo per intraprendere una carriera solista e collaborare con il colosso giapponese Akai in qualità di collaudatore di tastiere e campionatori.

Nel 1985 il Banco acquisì un nuovo componente di spicco, il polistrumentista Gabriel Amato, già membro della band di Aretha Franklin. Ne scaturì l’album …e via (1985) ed una partecipazione al Festival di Sanremo, che però dispiacque a molti fan, che faticarono a riconoscervi lo spirito del Banco del passato. Si aprì di conseguenza un periodo di crisi che portò a diversi anni di silenzio.

agosto 2, 2010

Balletto di bronzo.

Il balletto di bronzo è un gruppo italiano che propone musica rock, rimodellandola liberamente. Nasce a Napoli ed è composta da Marco Cecioni, Lino Ajello, Michele Cupaiolo, Giancarlo Stinga. Incide un disco nel 1969 e nel ’70 si aggrega al gruppo Gianni Leone, che porta il gruppo alla notorietà. Fino al 73 sono presenti in molti concerti rock, ma alla fine si separano.Dopo la separazione Manzari continua a suonare e Leone se ne va in America. Il gruppo si ricostituisce agli inizi degli anni ’90 per iniziare untour mondiale, con tappe in Giappone e Messico. I titoli degli album sono : Sirio 2222 e Ys.

agosto 1, 2010

Bossi: un vero criminale.

Umberto Bossi dice “Non staranno fermi  cercheranno di puntare su un governo tecnico per cercare di fare leggi che interessano alla sinistra. Fortunatamente la Lega ha qualcosa come 20 milioni di uomini pronti a battersi fino alla fine. Se non c’e’ democrazia nel Paese la riportiamo noi. Abbiamo la forza popolare per farlo”. Questo è l’uomo cui guarda con attenzione il PD, D’Alema e Bersani. Noi non ci stiamo!

La lega è un partito razzista e xenofobo, contario alla democraia, alla solidarietà e a tutti i principi per cui ci battiamo da sempre.

Questo è uno dei motivi per cui socialsiti e comunisti non potranno mai andare d’accordo.

agosto 1, 2010

24 settembre 2182: arriva l’asteroide.

Siamo in piena estate, tra una dozzina di giorni potremo guardare le stelle cadenti nel cielo col cuore carico di speranza, poichè da tempi immemori, quello è il giorno o meglio la notte, dedicata al martirio di San Lorenzo, uno dei sette diaconi di Roma, martirizzato nel 258 durante la persecuzione voluta dall’imperatore romano Valeriano nel 257. Le stelle cadenti sono le lacrime versate dal santo durante il suo supplizio che vagano eternamente nei cieli e scendono sulla Terra solo il giorno in cui Lorenzo morì.

Poi, se volessimo spaziare altrove lo sguardo, magari con un potente telescopio, riusciremmo forse a individuare un grosso asteroide, conosciuto come 1999 RQ36 (scoperto nel 1999), il quale, sembra che abbia tutta l’intenzione di entrare in collisione con il nostro pianeta.

Secondo gli scienziati, bisognerebbe cominciare a deviare con cannonate o quant’altro gli asteroidi prima che si scontrino con la Terra. Infatti, l’asteroide 1999 RQ36, una grande minaccia, potrebbe colpire la Terra il 24 settembre 2182. L’asteroide è più largo di mezzo chilometro e si sta dirigendo verso la Terra. Abbiamo solo 50 anni per fargli deviare rotta, dicono gli scienziati.(http://ilprofessorechos.blogspot.com/)

agosto 1, 2010

Patty Pravo: una pagine di vergogna.

Simone Cristicchi per venire incontro alle esigenze dei gruppi ambientalisti aveva rinunciato a partecipare al concerto organizzzato dall’enel all’interno della  Centrale Termoelettrica Federico II per la manifestazione Correnti Musicali organizzata proprio da Enel che si presenta in merito come:”un’azienda attenta al territorio, offrendo occasioni socio-culturali aperte al grande pubblico”). Cristicchi. Patty Pravo e Irene Grandi hanno ionvece detto sì. A nulla è valso l’appello dei comitati anticoncerto che hanno denunciato ” In questa centrale oggi si bruciano oltre 8 milioni di tonnellate di carbone all’anno, una quantità immensa che produce energia , inquinamento lutti e dolori. Gli effetti di questa mole inquinante sono stati rilevati con riscontri scientifici inoppugnabili. In questo scenario tutto il territorio salentino appare colpito direttamente dalle incidenze neoplastiche diffuse dal Registro tumori jonico – salentino. Insomma a Brindisi (ma anche a Lecce e Taranto) è facilissimo ammalarsi e morire di tumore. I dati dell’Ant (Associazione Nazionale Tumori) ci raccontano che nell’ultimo anno ci sono stati 469 decessi e 411 nuovi ingressi (cioè nuovi ammalati da assistere). Ammalarsi e morire in silenzio per soddisfare i profitti dei soliti avidi speculatori:questo è il destino che ci hanno regalato.

Insomma una pagina di vergogna per due cantanti, che pur di esibirsi se ne sono fregate delle giuste proteste della popolazione.

agosto 1, 2010

Gli Area.

Gli Area rappesentano un fenomeno unico nel panorama musicale italiano all’inizio degli anni settanta. La connotazione del gruppo è data da Demetrio Sratos cantante greco dalla bella voce a dal carattere carismatico. Non si tratta solo di musica progresiva ma di una musica molto contaminata. Esoridiscono con l’album Arbeit Macht Frei e dopo questo Busnello e Djivas lasciano il gruppo ed entra in formazione il bassista jazz Ares Tavolazzi. Fino al ’79 è un crescendo di concerti e un buon successo commerciale. Ma dopo la publicazione di Event 76 muore Stratos per una aplasia midollare. Il giorno dopo la sua morte, all’arena civica di Milano  si tiene un gran concerto a Milano cui partecipa il meglio del progressive italiano: Il Banco, Guccini, Finardi, Branduardi, Venditti, Vecchioni, gli Area ovviamente. Del gruppo  Arbeit Macht Frei è sicuramente il miglior prodotto. Ricordiamo anche Caution, Radiation Area,Crac, Maledetti, 1978 gli dei se ne vanno gli arrabbiati restano, Areazione,  Event 76.

luglio 31, 2010

Tappeto volante.

Nel panorama del rock progressivo italiano gli Aktualia si collocano come un gruppo sperimentale che supara gli schemi del progressivo classico.

Gli Aktuala nascono su iniziativa di Walter Maioli come progetto di ricerca per la riscoperta della musica popolare africana ed asiatica. La formazione del gruppo è estremamente variabile, in funzione degli strumentisti chiamati a collaborare nei singoli brani, ma punti fermi della formazione sono Walter Maioli ed il sassofonista Daniele Cavallanti. Il primo album viene inciso per la Bla Bla nel 1973 con il titolo di Aktuala e con una formazione che prevedeva anche Antonio Cerantola alla chitarra, mentre alle percussioni c’erano Laura Maioli e Lino Vaccina.
Questi ultimi due percussionisti lasciano il gruppo nel 1974, mentre entrano il sassofonista e flautista Otto Corrado, il chitarrista Attilio Zanchi, l’arpista olandese Marjon Klok ed il percussionista indiano Trilok Gurku. In questo periodo in un mulino del 1600 sulle colline di Pistoia Walter Maioli, Daniele Cavallanti, Antonio Cerantola, Alfonso Dall’Agnol, Roberto Meazza, Marjon Klok, e Michela Rangoni Machiavelli formano una comune,all’interno della quale viene sviluppato il secondo album degli Aktuala, pubblicato con il titpolo di La terra al quale collaborano anche il violoncellista Marino Vismara, Maurizio Dones alla viola e Pino Massara come produttore discografico, oltre al supporto di Franco Battiato che segue da vicino il progetto.
Sempre per sviluppare le proprie conoscenze nell’ambito della musica popolare, nel 1975 il gruppo si reca in Marocco, da dove torneranno nel 1976 per registrare il loro terzo album: Tappeto volante. Nello stesso anno il gruppo si scioglie, ma Walter Maioli continua la ricerca su forme di musica arcaica presso “Il centro del suono”..

luglio 30, 2010

Musica maestro.

Stavolta cominciamo seriamente. Il mio amico Geppino, al quale avevo regalato anche un testo serio, si era impegnato a fare dei post sul rock progressivo italiano. Chiacchere tante e fatti pochi. Il mio amico Antonio, anche se non dice niente lamenta la mancaza di questo impegno  e allora cominciamo seriamente.

Acqua Fragile è un gruppo di Parma che nasce nel 1971 composta da Lanzetti, Camparini, Mori Canavera. Buoni musicisti, irrompono nella scena nazionale grazie all’interessameto di Claudio Fabi della PFM. Il primo album “Acqua fragile” ricorda un pò la west coast. Buona musica eseguita bene, con i testi cantati in inglese. Il secondo album Mass-media stars è decisamente di qualità migliore, con testi sempre in Inglese ed è pubblicato anche negli Stati Uniti. Per molti è la formazione più sottovalutata del progressive italiano.