Posts tagged ‘PD’

febbraio 12, 2015

La profezia si avvera.

Annunci
gennaio 25, 2015

Signori in carrozza!

gennaio 24, 2015

Nencini è peggio pure di Boselli!


Nel 2008, alla vigilia delle elezioni, abbandonò in corso di trasmissione lo studio di Porta a Porta: affermando: «Questa è una campagna elettorale che si svolge con regole truccate» e definì Walter Veltroni: «mentitore», «bugiardo», «attaccabrighe» reo di non aver voluto apparentare la lista dei socialisti al Pd: «Allearsi con il manettaro Di Pietro e non con noi riformisti? Il Pd vuole cancellarci». E infatti dopo 116 anni il Psi è scomparso dal Parlamento italiano.

gennaio 15, 2015

Berlusconi pensa il nome del nuovo presidente della repubblica.

leader nel cesso 6

gennaio 6, 2015

Ci piglia in giro o fa sul serio?

“Qualcosa a sinistra nasce. Che poi sia alleato del Pd o sia indipendente dipenderà soprattutto da quello che vuole fare Renzi”. Pippo Civati annuncia con un’intervista ad Affaritaliani.it, la nascita nel 2015 di una nuova formazione a sinistra. “Si forma perché c’è uno spazio molto grande”. E Landini? “Continuerà a fare il sindacalista, però sicuramente vedrebbe con favore una iniziativa del genere. E sarebbe uno dei protagonisti di quell’area”. Domanda: se Renzi continua nel solco del Jobs Act e guarda sempre più al centro, Civati e altri potrebbero quindi confluire nella nascente formazione di sinistra. Giusto? “Sì, è probabile che accada una cosa del genere. E’ chiaro che sia così”. E infine: “Potrebbero succederne di tutti i colori. Potrebbe trasformarsi il Pd, potrebbe non esserci più…  Sarà un gennaio molto interessante”.

La domnda è una sola: ma esci dal PD o no? Perche se rimani nel PD vuol dire che ci pigli in giro. E poi i socialisti che ruolo avrebbero in una eventuale nuova  formazione di sinistra??

gennaio 1, 2015

Speriamo che se ne vada davvero.

gennaio 1, 2015

Berlusconiani: i maestri dell’amnesia.

Dani post

È successo questo: a Roma è scoppiato un grande scandalo. Si è parlato di infiltrazioni mafiose nel comune. I soldi sono passati di mano in mano. C’è stato un uso di risorse pubbliche per fini personali. Nelle indagini sono coinvolti molti politici in vista: Alemanno e la sua squadra, tanti esponenti del PD. Uno schifo, siamo tutti d’accordo. Ma loro, quelli di Forza Italia, hanno puntato il dito. Loro, capite? Hanno detto che il comune va sciolto.

E allora mi sono reso conto di essere dilettante. Perché i berlusconiani hanno trasformato la dimenticanza in una scienza esatta. Hanno dimenticato di aver edificato una mastodontica cattedrale di ambigue contiguità con il crimine organizzato. Hanno rimosso la corruzione, il malaffare, gli interessi personali mischiati alla politica e tutto il resto. Hanno cancellato dalla memoria tutto ciò che ha fatto Berlusconi. Lo ammetto: vorrei tanto dimenticarlo anche io. Ma non posso. Non ci riesco. A volte mi sveglio nel cuore della notte urlando proprio perché quel ricordo non vuole andarsene. Ve l’ho detto: rispetto a loro sono un dilettante. Non potrò mai competere.

dicembre 30, 2014

Il PSI di Montella e i sette fratelli Cervi.

Molti compagni stanno lasciando il Partito per confluire nel PD. Grave errore! Forse non sono mai stati socialisti,

Il 28 dicembre 1943, i fascisti giustiziano i 7 fratelli Cervi.
Il tempo non scalfisce il ricordo.
Non dimentichiamo! e se avetre un pò di dignità fermatevi, finchè siete in tempo.

Meglio il PSI, malgrado Nencini, che il PD di Renzi. Sarete trattati come servi e non avrete nulla in cambio della svendita della vostra  dignità ed autonomia, che è stata sempre la  bandiera di noi socialisti..

dicembre 26, 2014

La disoccupazione sotto il governo Renzi (spiegata bene, bene)

1366807961854disoccupazione-960x582

La disoccupazione sotto il governo Renzi (spiegata bene, bene)

Al di là della propaganda, il numero di disoccupati in termini assoluti aumenta: manca il lavoro e troppi, soprattutto tra i meno giovani, sono in cerca di occupazione. Il governo si affida a una strategia mediatica per contrastare i dati Istat.

maggio 23, 2014

Votate Tsipras e non sbagliate.

A sinistra del PD sarà possibile costruire una area solida (e ci vorrà del tempo) solo se essa assume come proprio orizzonte strategico un socialismo democratico rigenerato e rifondato , superando quelle derive e subalternità al pensiero unico neoliberale in cui purtroppo è caduta una sua parte. Non in una impossibile sintesi tra socialismo democratico e comunismo, come qualche sprovveduto neofrontista propone. IL comunismo è fallito perchè nella sua matrice teorica ha deformato in senso autoritario e giacobino il pensiero di Marx ed Engels. Ed è stato uno strumento per realizzare nuove forme di oppressione e sfruttamento. Abbiamo come socialisi molo più da imparare (liberandolo dall’utopismo) dal pensiero del socialismo anarchico di Koprotkin e Malatesta che non certo da Lenin ed i suoi derivati. Non è un caso se n Cina si realizza da vent’anni il più brutale sfruttamento capitalistico. LO ha capito bene Tsipras che ha chiaramente assunto l’orizzonte di un socialismo democratico “forte” , l’unico possibile per una sinistra che non voglia essere minoritaria e impotente. Un nuovo socialismo democratico che superi gli stessi confini del PSE, ma che sia legato alla storia che hanno tracciato i Turati, Nenni, Bauer, Lombardi, Saragat