Posts tagged ‘virus’

dicembre 28, 2014

Stesso virus della passata stagione, è necessario vaccinarsi ugualmente?

Stesso virus della passata stagione, è necessario vaccinarsi ugualmente?

Stesso virus della passata stagione, è necessario vaccinarsi ugualmente?

I SONDAGGI* DI WWW.OSSERVATORIOINFLUENZA.IT Stesso virus della passata stagione, è necessario vaccinarsi ugualmente?  Ancora dubbi sui benefici della vaccinazione, soprattutto…

Annunci
aprile 14, 2013

Cancro al fegato: vaccino vaiolo arriva alla fase 2 del test.

Un ottenuto dal del modificato geneticamente, e ora usato come vaccino, potrebbe riuscire a rallentare la progressione del al . Per provarlo e’ appena iniziata una sperimentazione clinica multicentrica di fase 2 coordinata dall’universita’ di San Diego, che ne ha dato notizia in un comunicato. liver cancer 300x300 Cancro al fegato: vaccino vaiolo arriva alla fase 2 del test“Il e’ gia’ noto, e si sa che e’ sicuro perche’ e’ stato usato come vaccino – spiega Tony Reid, il coordinatore – ora stiamo lo stiamo usando come potenziale agente distruttivo per il al “. Secondo le teorie e i test preclinici, il vaccino e’ in grado di distruggere selettivamente le tumorali, e di stimolare il a combattere il . La sperimentazione dura 18 settimane, durante le quali il viene sia introdotto per endovena che iniettato nel stesso .

marzo 22, 2013

AIDS: dal veleno delle api un preziosissimo aiuto per un futuro possibile rimedio.

 caricate di un estratto dal delle  potrebbero contribuire a spazzare via il dell’, l’ umana acquisita, che causa la malattia nota anche con il nome di 

Si è da poco svolta la Campagna “#ToiletThink”, in occasione della Festa della donna, per sensibilizzare sull’importanza della prevenzionedell’ che ecco arrivare una buona notizia.
Notizia che arriva in volo sulle alette di piccole ma instancabili lavoratrici: le .melittina 300x146 AIDS: dal veleno delle api un preziosissimo aiuto per un futuro possibile rimedio

Un nuovo, importante, studio condotto dai ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis suggerisce che utilizzate per trasportare una che compone il  d’ape è in grado di distruggere il  dell’umana acquisita, o , lasciando indenni le  sane circostanti.

Un grande passo quello dei ricercatori statunitensi dunque, che permetterebbe di sviluppare, tra l’altro, un gel vaginale che può impedire la diffusione del  , che causa l’ .
«La nostra speranza – spiega nella nota Washington il dottor Joshua L. Hood – è che nei luoghi in cui l’ sta dilagando, le persone potrebbero usare questo gel come misura preventiva per fermare l’infezione iniziale».
E tutto questo potrebbe essere fatto per mezzo della melittina, la principale  del d’ape, che è già stata trovata essere efficace nel contrastare i , uccidendo le .

Il fattore controindicante di questa  è che, se utilizzata in grandi quantità per ottenere maggiori risultati, può causare danni al resto dell’.
Il rimedio al problema è però stato trovato nell’utilizzo delle  che, in tal modo, possono arrivare al bersaglio rompendo la pellicola di protezione che circonda il dell’ (e non solo questo ) per poi andare a ucciderlo. Tutto ciò, senza danneggiare le altre  sane.

L’escamotage che il dottor Hood, insieme a Samuel A. Wickline – professore di Scienze Biomediche – ha escogitato è una sorta di paraurti di cui sono state dotate queste . Queste, quando vengano in contatto delle  sane – che sono di naturapiù grandi – semplicemente vi rimbalzano sopra e proseguono senza danni e danneggiamenti per la loro strada.
Di contro, il  dell’ è ancora più piccolo della nanoparticella per cui accade che passa attraverso questo paraurti andando a finire a contatto con la del  d’ che, così, può svolgere il suo lavoro.

marzo 16, 2013

AIDS: dal veleno delle api un preziosissimo aiuto per un futuro possibile rimedio.

 caricate di un estratto dal delle  potrebbero contribuire a spazzare via il dell’, l’ umana acquisita, che causa la malattia nota anche con il nome di 

Si è da poco svolta la Campagna “#ToiletThink”, in occasione della Festa della donna, per sensibilizzare sull’importanza della prevenzionedell’ che ecco arrivare una buona notizia.
Notizia che arriva in volo sulle alette di piccole ma instancabili lavoratrici: le .melittina 300x146 AIDS: dal veleno delle api un preziosissimo aiuto per un futuro possibile rimedio

Un nuovo, importante, studio condotto dai ricercatori della Washington University School of Medicine di St. Louis suggerisce che utilizzate per trasportare una che compone il  d’ape è in grado di distruggere il  dell’umana acquisita, o , lasciando indenni le  sane circostanti.

Un grande passo quello dei ricercatori statunitensi dunque, che permetterebbe di sviluppare, tra l’altro, un gel vaginale che può impedire la diffusione del  , che causa l’ .
«La nostra speranza – spiega nella nota Washington il dottor Joshua L. Hood – è che nei luoghi in cui l’ sta dilagando, le persone potrebbero usare questo gel come misura preventiva per fermare l’infezione iniziale».
E tutto questo potrebbe essere fatto per mezzo della melittina, la principale  del d’ape, che è già stata trovata essere efficace nel contrastare i , uccidendo le .

Il fattore controindicante di questa  è che, se utilizzata in grandi quantità per ottenere maggiori risultati, può causare danni al resto dell’.

marzo 10, 2013

La bambina guarita completamente dall’AIDS secondo i ricercatori può offrire preziose informazioni.

La  negli Stati Uniti nata con l’, sottoposta nelle prime 30 ore dal parto a terapia antiretrovirale e a distanza a due anni guarita, senza più segni diagnostici dell’attività del dell’ sta facendo già discutere la comunità scientifica. Anche più di quanto accadde sei anni fa con il “paziente Berlino”, così come fu ribattezzato Timothy Brown, il primo caso di guarigione dall’.  

hiv virus 300x168 La bambina guarita completamente dallAIDS secondo i ricercatori può offrire preziose informazioni
A differenza del caso tedesco, in cui fu un di a determinare la guarigione, la bimba statunitense ha ricevuto una cura farmacologica precoce con tre. Una terapia eccezionale, dovuta al fatto che la mamma non sapeva e non aveva comunicato ai medici di essere affetta da . L’altro elemento eccezionale, è che i medici hanno potuto visitare nuovamente la piccola dopo un’interruzione di circa 8 mesi della terapia, scoprendo che il  non aveva ripreso la sua marcia.

novembre 29, 2012

Un vaccino salvavita da un virus che colpisce solo i cani.

settembre 17, 2012

Ebola: epidemia incontrollabile in Congo: ma cos’è?

em_ebola

01:49 am | L’epidemia non è sotto controllo. Al contrario la situazione è molto, molto seria”. Lo ha detto il portavoce dell’Organizzazione mondiale della sanità a Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo),…

17 settembre 2012 / Leggi tutto

agosto 31, 2012

Il cellulare è fonte di virus e batteri

Il cellulare è fonte di virus e batteri

Non riusciamo più a vivere senza il telefonino, ma, studi recenti, raccontano che il cellulare è fonte di virus e batteri e, anche se il raffronto non è proprio dei più eleganti, gli esperti sostengono che sia un covo di germi che potrebbe suscitare l’invidia di una tavoletta del water. L’igiene è la prima precauzione da adottare per evitare le infezioni di qualsiasi tipo, a maggior ragion per un oggettino prezioso che mettiamo ovunque ci capiti.Continua a leggere

luglio 25, 2012

AIDS: impressionante la resistenza ai farmaci che in 10 anni ha sviluppato il virus.

 

luglio 20, 2012

AIDS: la FDA approva la prima pillola che impedisce la contrazione del virus.

HIV

05:50 pm | La Food and Drug Administration (Fda) ha dato via libera negli Usa alla commercializzazione alla prima pillola per impedire – in combinazione con una corretta profilassi – di…

20 luglio 2012 / Leggi tutto »

Tag: , , , ,