Archive for settembre, 2013

settembre 29, 2013

Krugman: “I ricchi fanno una pura lotta di classe”

Con un post sul suo blog il premio Nobel per l’economia Paul Krugman ha affermato che i ricchi starebbero facendo una vera e propria “lotta di classe”. La lotta, aggiungiamo noi, che i cittadini comuni non vogliono più fare.

Visualizza altro

— con Sally Sallie

Annunci
settembre 29, 2013

Io, che ero a Caivano ieri mattina, vi maledico.

Politici ciechi e industriali del Nord complici della camorra. Sono stata male a respirare quei veleni
di Ilaria Puglia – La nostra cronista Ilaria Puglia era a Caivano ieri mattina, quando la Forestale ha sequestrato quel campo pieno di bidoni tossici. Questo articolo non è solo il resoconto di quello che è stato trovato ma è anche un atto di accusVisualizza altro

— con Giorgio Varlese

settembre 29, 2013

Silvio, sparati!

settembre 29, 2013

Prendete la vita.

Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore.

Italo Calvino

settembre 29, 2013

Auchan e Ipercoop in ginocchio per il crollo dei consumi. A rischio centinaia di posti di lavoro in Campania

Fabrizio Ferrante

Non molti anni fa i centri commerciali erano visti come la nuova frontiera dello shopping, quella che avrebbe mandato in desuetudine la vecchia bottega sotto casa, all’insegna dell’opulenza, dell’ottimismo e delle occasioni da cogliere al volo.Visualizza altro

— con Luciana Volpicella

settembre 29, 2013

TELECOM-MEDIA ITALIA – ECCO LA BOZZA DI DECRETO PER BLINDARE LA RETE – MA REINTRODURRE IL DIRITTO DI VETO DEL TESORO VUOLDIRE METTERSI CONTRO L’EUROPA


L’esecutivo ulivista rinunciò al diritto di veto nell’opa di Colaninno obiettando possibili censure europee: le stesse che portarono a uno scontro nel governo Monti – Ma lo stato nuovamente azionista farebbe crollare il già esiguo valore di Borsa dVisualizza altro

settembre 29, 2013

Ecco l’elenco dei 47 comuni devastati dalle Ecomafie.


25 settembre 2013 | Emanuela Mastrocinque

Il sito Vocenuovatv.it ha pubblicato, nella giornata di ieri, il drammatico elenco dei 47 comuni pericolosamente inquinati dalle ecomafie. La paura cresce insieme al numero di morti per cancro.Visualizza altro

settembre 29, 2013

Socialisti tocca a noi.

SI VADA SUBITO AL CONGRESSO! I SOCIALISTI SI CANDIDINO A TRAGHETTARE IL PAESE FUORI DALLA CRISI. NON E’ FOLLIA MA BUON SENSO. NON CONTA SE SIAMO UN PARTITO AI MINIMI STORICI. LE IDEE SOCIALISTE SONO LONTANE DAL DOVER ANDARE IN SOFFITTA. IL SOCIALISMO E’ TUTT’ALTRO CHE DATATO E QUINDI SUPERATO. E’ L’UNICA ALTERNATIVA ALLA BARBARIE LIBERISTA CHE HA MESSO IN GINOCCHIO UNO DOPO L’ALTRO TUTTI I PAESI CHE NON HANNO SAPUTO REGGERE ALLE SUE REGOLE CREANDO SITUAZIONI COME QUELLA GRECA DOVE PERSINO I NEONAZISTI RISPUNTANO FORAGGIATI DAL DEFLAGRANTE INCROCIARSI DELLA DISPERAZIONE CON L’ESIGENZA DI TROVARE UNA USCITA DALLA CRISI. I SOCIALISTI SAPPIANO RISPONDERE PRESENTE ALLA CHIAMATA DEL PAESE; NON SIAMO CHIAMATI ALLA SOLITA BALLATA DELLE POLTRONE MA A UN IMPEGNO DIRETTO E CONCRETO VOLTO A SOSTENERE UNA LINEA POLITICA CHE PROPONGA UNA USCITA DA SINISTRA DALLA CRISI CON PROPOSTE SERIE, FATTIBILI NELL’IMMEDIATO MA SOPRATTUTTO CHE METTA AL RIPARO LA NOSTRA DEMOCRAZIA. I SOCIALISTI NON SI SONO MAI TIRATI INDIETRO DI FRONTE ALLE SFIDE CHE SI PRESENTAVANO D’INNANZI AL PAESE, NON LO FARANNO NEMMENO ORA! SEMPRE AVANTI!
settembre 29, 2013

Si è otturato il vaso.

 

gabinetto-verifica1

Continua il deprimente spettacoluccio.

settembre 29, 2013

Silvio e Padre Pio: un appuntamento mancato.

Leggo da Libero di oggi. Don Andrea Livio, prete comasco, cugino e “consigliere spirituale” del Cavaliere, avrebbe appena rilasciato un’intervista al settimanale “Miracoli”.

«La zia di Silvio, Marina, era figlia spirituale di Padre Pio. Padre Pio era anche profeta e leggeva nell’intimo delle persone. Qundo Silvio aveva nove anni, padre Pio chiese alla zia di portargli Silvio perché, disse, quel bambino aveva bisogno di essere benedetto in quanto da grande sarebbe diventato un uomo molto importante e avrebbe fatto grandi cose».

Ma quell’incontro, stando a quello che scrivono gli stessi giornalisti di Libero (a dispetto del titolo), non ci sarebbe mai stato.