Ce lo chiede l’Europa.

Il 26 aprile il Governo spagnolo presenterà un «ambizioso» pacchetto di riforme.Il  segretario di Stato spagnolo all’Economia, Fernando Jimenez Latorre, definisce così l’ulteriore attacco al mondo del lavoro precisando come “come le norme puntano a favorire la creazione di un nuovo sistema fiscale, in linea con le richieste di Bruxelles”. La Commissione europea ha infatti chiesto alla Spagna di rivedere la riforma del lavoro per «consentire una maggiore efficienza e ridurre la dualità del mercato del lavoro». Le riforme  punteranno a «favorire la crescita, tenendo presente il quadro di risanamento del bilancio» pubblico e «interesseranno tutti i settori», dal commercio al mercato del lavoro, passando per il sistema finanziario. Le nuove riforme molto probablmente scateneranno nuove proteste dopo i due scioperi generali del 2012. Una prima protesta è già stata organizzata per il 25 aprile al di fuori del palazzo del parlamento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: