Posts tagged ‘patty pravo’

luglio 7, 2013

STADIO – E DIMMI CHE NON VUOI MORIRE

 

aprile 5, 2013

Angel – E dimmi che non vuoi morire.

bella questa versione! vero Antonio?

agosto 1, 2010

Patty Pravo: una pagine di vergogna.

Simone Cristicchi per venire incontro alle esigenze dei gruppi ambientalisti aveva rinunciato a partecipare al concerto organizzzato dall’enel all’interno della  Centrale Termoelettrica Federico II per la manifestazione Correnti Musicali organizzata proprio da Enel che si presenta in merito come:”un’azienda attenta al territorio, offrendo occasioni socio-culturali aperte al grande pubblico”). Cristicchi. Patty Pravo e Irene Grandi hanno ionvece detto sì. A nulla è valso l’appello dei comitati anticoncerto che hanno denunciato ” In questa centrale oggi si bruciano oltre 8 milioni di tonnellate di carbone all’anno, una quantità immensa che produce energia , inquinamento lutti e dolori. Gli effetti di questa mole inquinante sono stati rilevati con riscontri scientifici inoppugnabili. In questo scenario tutto il territorio salentino appare colpito direttamente dalle incidenze neoplastiche diffuse dal Registro tumori jonico – salentino. Insomma a Brindisi (ma anche a Lecce e Taranto) è facilissimo ammalarsi e morire di tumore. I dati dell’Ant (Associazione Nazionale Tumori) ci raccontano che nell’ultimo anno ci sono stati 469 decessi e 411 nuovi ingressi (cioè nuovi ammalati da assistere). Ammalarsi e morire in silenzio per soddisfare i profitti dei soliti avidi speculatori:questo è il destino che ci hanno regalato.

Insomma una pagina di vergogna per due cantanti, che pur di esibirsi se ne sono fregate delle giuste proteste della popolazione.

luglio 18, 2010

Aznavour a Venezia.

Si è esibito in Piazza S. Marco il grande Charles Aznavour davanti ad un pubblico entusiasta. Insieme al lui hanno cantao Patty Pravo, Massimo Ranieri e Franco Battiato. Un concerto come un sogno.

marzo 16, 2010

Quando Sanremo era Sanremo.

Scritta da Vasco Rossi doveva vincere il festival, ma arrivò solo ottava, vincendo solo il premio della critica. eppure è una delle più belle canzoni di Patty Pravo.