Posts tagged ‘guccini’

gennaio 27, 2013

Auschwitz – La Canzone Del Bambino Nel Vento – F. Guccini e I Nomadi…

maggio 9, 2012

Vorrei- guccini – Buona notte compagni.

Bellissimo questo video, bellissima la canzone.

aprile 29, 2012

Formigoni chi?

Vabeh. Formigoni.

aprile 25, 2012

“Don Chisciotte” – ( Francesco Guccini )

con questo cuore puro, col mio scudo e Ronzinante,
colpirò con la mia lancia l’ingiustizia giorno e notte,
com’è vero nella Mancha che mi chiamo Don Chisciotte…

aprile 25, 2012

Francesco Guccini – Cirano.

“..dev’ esserci, lo sento, in terra o in cielo un posto

dove non soffriremo e tutto sarà giusto.

Non ridere, ti prego, di queste mie parole,

io sono solo un’ ombra e tu, Rossana, il sole,

ma tu, lo so, non ridi, dolcissima signora

ed io non mi nascondo sotto la tua dimora

perchè oramai lo sento, non ho sofferto invano,

se mi ami come sono, per sempre tuo, per sempre tuo, per sempre tuo…Cirano”

Tag: ,
aprile 25, 2012

Lasciate in pace Guccini, pezzi di merda!


A Roma affissi poster per il 25 aprile inneggianti alla Repubblica Sociale
con una citazione da “la locomotiva” di Guccini.
O.t. oggi su l’Unità la vignetta “al 25 aprile“.

aprile 3, 2012

L’Italia è fuori dalla crisi.

L’Inps le aveva appena tagliato la pensione, da 800 a 600 euro. Lei era convinta che non ce l’avrebbe fatta a vivere e piuttosto che chiedere aiuti a familiari e conoscenti ha preferito togliersi la vita. La triste storia arriva da Gela, in provincia di Caltanissetta. L’anziana, Nunzia C., 78 anni, dopo aver ricevuto qualche mese fa la notizia del taglio della pensione – secondo quanto riferito dalla famiglia alle forze dell’ordine – è caduta in uno stato depressivo sempre più profondo, fino al tragico gesto. Questa mattina alle 10 ha aperto la porta finestra del terrazzo dell’appartamento in cui viveva con i figli al quarto piano in via Amilcare, si è buttata di sotto ed è rovinata al suolo dopo un volo di 12 metri. Inutili i soccorsi.

giugno 20, 2011

Quando Guccini cantava “only you” all’osteria.

Semplicemente un omaggio ad un maestro.

agosto 1, 2010

Gli Area.

Gli Area rappesentano un fenomeno unico nel panorama musicale italiano all’inizio degli anni settanta. La connotazione del gruppo è data da Demetrio Sratos cantante greco dalla bella voce a dal carattere carismatico. Non si tratta solo di musica progresiva ma di una musica molto contaminata. Esoridiscono con l’album Arbeit Macht Frei e dopo questo Busnello e Djivas lasciano il gruppo ed entra in formazione il bassista jazz Ares Tavolazzi. Fino al ’79 è un crescendo di concerti e un buon successo commerciale. Ma dopo la publicazione di Event 76 muore Stratos per una aplasia midollare. Il giorno dopo la sua morte, all’arena civica di Milano  si tiene un gran concerto a Milano cui partecipa il meglio del progressive italiano: Il Banco, Guccini, Finardi, Branduardi, Venditti, Vecchioni, gli Area ovviamente. Del gruppo  Arbeit Macht Frei è sicuramente il miglior prodotto. Ricordiamo anche Caution, Radiation Area,Crac, Maledetti, 1978 gli dei se ne vanno gli arrabbiati restano, Areazione,  Event 76.

maggio 23, 2010

Guccini presenta Venezia

Bellissima e triste canzone. Diversamente da Bologna la protagonista non è la città ma Stefania.

La dolce ossessione degli ultini suoi giorni tristi. Venezia la vende ai turisti.”

Un verso terribile.