Il popolo brasiliano conquista le royalties del petrolio: andranno a sanità e istruzione.

Protesta Brasile 2

royalties del petrolio

Se mai la Confederation Cup sarà ricordata da qualcuno, sarà per la vittoria del popolo Brasiliano sul proprio governo. I risultati ottenuti dal movimento di protesta nato circa un mese fa sono già enormi. Proprio ieri, 2 luglio 2013, è stata infatti approvata anche dal Senato la legge sulle royalties del petrolio discussa la settimana scorsa alla Camera,ies verranno distribuite tra istruzione e sanità, con rispettive percentuali del 75% e 25%: questo provvedimento . Il totale di queste royalt adesso è legge. E, contestualmente, per risolvere il problema dei mezzi pubblici, dopo la rinuncia ai rincari da parte di molti governi locali, è stato invece proposto di abbassare il prezzo del diesel e di investire 25 miliardi di dollari in mobilità urbana.Significativo il discorso d’apertura del presidente Dilma Rousseff all’incontro con il governo: “La gente è ora fuori nelle strade dicendo che il loro desiderio di cambiamento continua, che questo cambiamento deve aumentare, e attuarsi con maggiore velocità. Il paese vuole una rappresentazione politica responsabile, una società dove i cittadini, e non le potenze economiche, vengono al primo posto. E’ una cosa buona che la gente stia esprimendo tutto questo a voce alta”. Si spera che la presidenta sia di parola e che la legge appena approvata di trasformi in realtà, come chiesto a gran voce dal popolo brasiliano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: