Posts tagged ‘vwf’

settembre 9, 2012

Studenti in barca per scoprire mare italiano.

TRIESTE – In barca a vela da Trieste a Genova, toccando 28 porti della penisola. E’ questa l’impresa di 300 studenti provenienti da 49 citta’ italiane, per la seconda edizione de ‘L’Italia in Barca a Vela: il Mare che Unisce’, promossa dal Ministero dell’Istruzione, università e ricerca con la Federazione italiana vela, la Lega navale italiana il Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera e il Wwf.

”Il progetto si pone come esperienza formativa e altamente educativa agli studenti italiani delle scuole secondarie di secondo grado – ha spiegato Ketty Volpe, dirigente del Miur – e si sviluppa attraverso la realizzazione di otto crociere-scuola di quattro giorni ciascuna che a tappe toccheranno diversi porti della penisola”. In ciascuna tappa della crociera, effettuata con quattro barche a vela, si alterneranno una serie di equipaggi ognuno dei quali composto da uno skipper professionista, otto studenti e un docente accompagnatore.

luglio 7, 2012

Cicogna nera, la regina della laguna fa il nido in Puglia.

cicogna nera Puglia

Il primo nido di cicogna nera (Ciconia nigra) in Puglia. A scoprirlo nei giorni scorsi alcuni attivisti del WWF nel Parco Regionale Terra delle Gravine. Una scoperta eccezionale dal momento che la cicogna nera è rarissima da avvistare in Italia.

Pensate che in tutta la Penisola nel 2010 ne sono state censite appena dieci coppie eppure è dal 1994 che la cicogna nera viene a nidificare in Italia. Fondamentale a questo punto monitorare il nido fino alla nascita dei piccoli per assicurarsi che tutto proceda per il meglio. Se ne occuperanno i volontari della sezione del WWF di Martina Franca.

La cicogna nera, la vedete nella foto scattata dagli attivisti del WWF, è fulgida come la notte. Il mantello di piume scurissimo fa emergere in netto contrasto il becco di un rosso vivido e sfavillante.

Continua a leggere: Cicogna nera, la regina della laguna fa il nido in Puglia

luglio 6, 2011

Deforestazione: APP cerca il riscatto in Tv. Perché non la certificazione FSC?

deforestazione

Da qualche settimana, lo avrete notato, gira sulle Tv lo spot della APP, cioè Asia Pulp and paper, ossia multinazionale della cellulosa e della carta. E’ stata in passato pesantemente criticata dalle associazioni Terra! e Greenpeace. La prima ha incassato una condanna dal Tribunale di Bergamo, la seconda ha attaccato Mattel poiché per il suo packaging usa carta fornita da APP (un approfondimento del WWF).

Ma perché APP non piace agli ambientalisti? Perché come spiega Terra! è:

Principale attore della distruzione delle foreste pluviali di Sumatra. Queste foreste vengono abbattute per essere sostituite con piantagioni di acacia, distruggendo habitat essenziali a specie minacciate come l’orango e la tigre di Sumatra, violando i diritti delle comunità locali e mettendo a rischio il clima globale.

giugno 12, 2010

Quando l’ambientalismo diventa stupidità.

Eolico a Udine, no del WWF: mette a rischio i grifoni e i gufiIl WWF ha formalizzato le proprie osservazioni sullo studio di impatto ambientale del parco eolico di Trasaghis, in provincia di Udine. E non sono positive.

Il parco, afferma il WWF, verrà realizzato poco distante dalla Riserva naturale del Lago di Cornino e del SIC “Valle del medio Tagliamento”. In queste due aree protette si prevede di reintrodurre il grifone e il WWF teme che le pale eoliche possano uccidere gli uccelli:

In svariate situazioni, soprattutto in periodi legati a condizioni meteorologiche non favorevoli e alla presenza di giovani da poco involati nell’area, il rischio di collisione risulta molto elevato. Le pale eoliche rappresentano attualmente uno dei maggiori pericoli per gli uccelli e in particolare per i grandi planatori come gli avvoltoi. Considerata la localizzazione dell’area proposta per la realizzazione dell’impianto, l’iniziativa assume un impatto eccessivo sulla mortalità delle colonie vicine e appare quindi incompatibile con le finalità della Riserva naturale del Lago di Cornino e con i suoi progetti, vanificando l’impegno regionale ed europeo per la conservazione di questa specie. (ecoblog)

Bisogna scegliere a volte.

dicembre 12, 2009

Copenhagen:oggi grande manifestazione pacifica

E’ scattata fin dalle prime ore del mattino la rete di sicurezza intorno al Bella Center, la sede del vertice Onu sul clima in corso a Copenaghen fino al 18 dicembre prossimo. Misure di sicurezza decise dall’amministrazione locale per far fronte alla manifestazione che oggi vedrà in piazza oltre 80 mila persone, secondo le stime della polizia. Per raggiungere la sede del vertice i mezzi fermano a un quarto d’ora a piedi di distanza. Il corteo partirà alle 13.00 dal centro della capitale danese e l’intenzione dei manifestanti è quella di raggiungere i rappresentanti dei Paesi che stanno decidendo sul futuro del Pianeta.

Intanto salgono i fermati ieri dalla polizia: quasi un’ottantina di cui una ventina rilasciati nella tarda serata. La maggior parte stranieri. Ieri in 500 circa si sono riversati nelle vie centrali della capitale intonando lo slogan: “E’ il nostro clima non il vostro business”. Tra i manifestanti oggi attivisti di Greenpeace di 32 nazionalità. Presente anche il Wwf.

La mobilitazione globale è stata organizzata da 516 gruppi provenienti da 67 Paesi. La polizia teme incidenti anche se l’iniziativa dovrebbe essere pacifica.