Posts tagged ‘vespa’

novembre 27, 2013

Una vespa leccaculo.

Spero di aver capito male. Pare che stasera Belrusconi attenderà il “verdetto” del senato nello studio di Vespa. Se così fosse credo che tutti gli abbonati del servizio pubblico farebbero bene a far udire la propria voce :Vespa….a casa….. : è una vita che lo menteniamo , non è che il turnover valga solo per chi fa politica e questi santoni della tv ce li teniamo a vita !

gennaio 10, 2013

Come siamo caduti in basso.

novembre 9, 2012

Il camerata Bruno Vespa: presente!

Bruno Vespa, dalla prima pagina del Giornale di oggi:

“Quella ricetta di Mussolini che salvò l’Italia dalla crisi. Nel nuovo libro di Vespa vengono analizzate in chiave attuale le misure che il Duce introdusse per tirare fuori il Paese dal baratro. Molte sarebbero d’esempio anche oggi”.
 …
aprile 30, 2012

Le 2000 puntate di “Porta a porta”

gennaio 23, 2011

Censura alla RAI

Già il titolo promette tanto: atto di indirizzo sul pluralismo della Commissione parlamentare di Vigilanza per la Rai. Il deputato Alessio Butti, capogruppo del Pdl in Vigilanza, ha presentato la sua bozza. Un manifesto in pochi punti per dire: noi, maggioranza al governo, vediamo così il servizio pubblico. O meglio, prescriviamo: “Per garantire l’originalità dei palinsesti è opportuno, in linea generale che i temi prevalenti trattati da un programma non costituiscano oggetto di approfondimento di altri programmi, anche di altre reti, almeno nell’arco di otto giorni successivi alla loro messa in onda”. Tradotto: se il lunedì Porta a Porta (Raiuno), nel suo stile, parla di Ruby e dei festini di Arcore, Ballarò (Raitre) il martedì e Annozero (Raidue) il giovedì devono tacere. Gianluigi Paragone (l’Ultima parola) boccia l’idea e sui temi da non sovrapporre è ironico: “A me che vado in onda il venerdì resta solo l’anticipo della Domenica sportiva”. Lucia Annunziata (In Mezz’ora) sente odore di chiusura: “S’avvicinano le elezioni. E per questo si preparano a sospendere l’informazione”(il fatto quotidiano)

ottobre 30, 2010

Vespa costa il triplo di Santoro.

La battaglia in tv si gioca a colpi di share e ricavi pubblicitari ma a viale Mazzini i compensi non rispondono ad alcun criterio concreto. Mentre la “terza Camera”, dati alla mano, perde ascolti (-4,71%) e Annozero invece li incrementa (+10,58%), Vespa percepisce 2,1 milioni di euro contro i 662mila euro di Santoro. E le trasmissioni costano l’una il doppio dell’altra. Il conduttore della rete ammiraglia smentisce i dati pubblicati dal nostro giornale. E fornisce altre cifre. “Dal mese scorso il mio lordo annuo è salito a 1,5 milioni per 116 trasmissioni (non per 100) dopo che per dieci anni ero rimasto bloccato a 1.187.000”. Ribatte anche sui costi: “I 70mila euro per puntata sono una inedita invenzione del Fatto, nel 2010 è di 47.700 euro, in linea con gli ultimi anni”. Ricevuta la lettera siamo andati a controllare meglio e in effetti abbiamo sbagliato: gli abbiamo applicato uno sconto. Il costo a puntata è di 77mila euro, 84mila per uno speciale. Il contratto? Anche qui l’errore è per difetto. Tra bonus e gettoni di presenza spunta un vero e proprio tesoretto.(il fatto quotidiano)