Posts tagged ‘valle d’aosta’

aprile 20, 2013

Raccolte 240 mila ton. rifiuti elettronici nel 2012.

(ANSA) – ROMA, 19 APR – Sono circa 240 mila le tonnellate di Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) raccolte nell’ultimo anno in Italia, l’8,5% in meno rispetto al 2011. La raccolta media pro-capite si attesta a 4 kg per abitante, in linea con l’obiettivo fissato dall’Ue. Questo quanto emerge dal V rapporto annuale sul Sistema di ritiro e trattamento dei Raee realizzato dal Centro di coordinamento Raee, in cui si parla, tra l’altro, di un ”sistema di raccolta piu’ efficiente” e di un ”aumento del 9% delle strutture di conferimento distribuite in tutta Italia”.

Secondo il report la Valle d’Aosta e’ la Regione piu’ virtuosa d’Italia con una media pro-capite di 8,28 kg. La Toscana e’ la prima tra le regioni del centro sia per valori assoluti che per media pro-capite, con 5,60 kg. La Sardegna, con 5,04 kg, si riconferma la Regione piu’ virtuosa dell’area sud e isole. La Lombardia e’ la prima in Italia per la raccolta in termini assoluti (46 milioni di kg) e per gli 853 centri di conferimento. Il centro segna ”un trend di crescita importante; il nord, nonostante il decremento, resta l’area piu’ virtuosa d’Italia; il sud risulta in difficolta’ nel raggiungere gli obiettivi auspicati”.

giugno 23, 2010

Una lezione di civiltà dalla Valle d’Aosta.

Della Valle d’Aosta avevamo già parlato tempo fa a proposito della volontà da parte della Regione di bandire la distribuzione delle buste di plastica nel territorio. Ebbene nei giorni scorsi il Consiglio Regionale locale si è spinto oltre, tanto da decidere di mettere al bando addirittura le stoviglie di plastica nelle sagre di paese, feste pubbliche, anche organizzate da privati, e in occasione delle manifestazioni istituzionali.

Il fine è ovviamente quello di ridurre la produzione di rifiuti. Promotore dell’iniziativa è l’assessorato all’Ambiente, che ha già raggiunto un accordo con le Pro Loco e le associazioni di categoria locali.

Il progetto, chiamato “Ecolo fête”, prevede un decalogo con le regole da seguire per una festa a impatto zero: si va dalla sostituzione delle stoviglie di plastica usa e getta con piatti, posate e bicchieri lavabili, all’uso di tovaglie riutilizzabili; dall’istituzione di modalità di raccolta differenziata, all’asporto del cibo non consumato; dalla messa in opera di progetti di comunicazione, alla promozione di eventi di educazione ambientale durante le feste.(ecoblog)