Posts tagged ‘V Conto energia’

marzo 20, 2013

Fotovoltaico: detrazione Irpef del 50% per le installazioni domestiche.

Fotovoltaico: detrazione Irpef del 50% per le installazioni domestiche27

 

L’Agenzia delle Entrate ha accolto la richiesta di detrazione  fiscale al 50% in caso di istallazione di fotovoltaico domestico.

 

Nello scorso ottobre Confindustria Anie aveva suggerito all’Agenzia la propria interpretazione dell’articolo 16 bis del DPR 917 del 1986, chiedendo che la detrazione IRPEF del 50% fosse applicabile ai lavori di ristrutturazione per gli impianti elettrici di riscaldamento fosse estesa anche alle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica fino a 20 kW nominale, ovverosia la dimensione tipica negli edifici residenziali.

Il precedente favorevole si era verificato nello scorso dicembre quando l’Agenzia delle Entrate aveva incluso negli interventi agevolabili al 36% le “opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici, con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia”.

Per beneficiare della detrazione del 50% l’installazione deve, essenzialmente, far fronte ai bisogni energetici dell’abitazione, ma i benefici fiscali non possono essere cumulati con quelli concessi dal V Conto Energia.

luglio 23, 2012

Incentivi Capacity payment per sostenere le energie da fossili.

Le rinnovabili sono troppo efficaci e producono tanta energia e a basso prezzo e dunque non resta che incentivare anche le energie fossili. E’ questo il succo del capacity payment, non altro che un incentivo che gli utenti finanziano in bolletta elettrica e stanziato attraverso un emendamento al recente Decreto sviluppo votato da PD, FLI, Lega Nord Padania. In pratica è l’aiutino concesso a quelle centrali termoelettriche per l’energia che potrebbe produrre in caso di necessità, ovvero quella che potrebbero produrre qualora le energie rinnovabili (a causa di poco sole, o vento o per guasti tecnici ad esempio) potrebbero non essere in grado di produrre. Sarà l’AEEG a gestire il meccanismo.

La preoccupazione è che la concorrenza del fotovoltaico dopo aver di fatto messo in chiusura la centrale elettrica di Milazzo e quella di Brindisi ne porti al fermo anche altre.

Continua a leggere: Incentivi Capacity payment per sostenere le energie da fossili

luglio 22, 2012

Quinto Conto Energia: a rischio la sicurezza degli incentivi?

Lo scorso 12 luglio gli incentivi cumulati per il fotovoltaico hanno toccato quota 6 miliardi di Euro ovvero è stato raggiunto il tetto massimo stabilito per il Quarto Conto Energia. Qual è il quadro della situazione ora? Andiamo per gradi. Poco tempo fa è stato approvato il Quinto Conto Energia per il quale è stato previsto uno stanziamento di circa 700 milioni di euro; il nuovo sistema entrerà in vigore a partire dal prossimo 27 agosto.

Ciò significa che per tutti coloro che installeranno un impianto fotovoltaico prima di tale data continueranno a valere le vecchie regole che, tradotto in soldoni, significherà ricevere una tariffa incentivante più cospicua rispetto a quella stabilità dal Quinto Conto Energia. Detto ciò vi è quindi un rischio concreto che i 700 milioni messi complessivamente a disposizione per il nuovo sistema di incentivazione possano essere in parte erosi nel corso di questo mese che ancora rimane per il passaggio dal Quarto al Quinto Conto Energia.

Rischio del quale si dicono certe numerose associazioni di categoria del settore che indicano come il fatto di accedere ad una remunerazione ventennale più vantaggiosa spingerà molti più cittadini rispetto a quelli previsti a premere sull’acceleratore per far in modo che le pratiche per l’attivazione del proprio impianto per essere espletate prima del 27 agosto; insomma, il rischio che il tetto massimo dei 6,7 miliardi possa addirittura essere raggiunto prima dell’inizio del Quinto Conto Energia è elevato.

Continua a leggere: Quinto Conto Energia: a rischio la sicurezza degli incentivi?

luglio 10, 2012

Fotovoltaico: approvato il V Conto energia.

 

Confindustria Sicilia e ANIE-GIFI sono sul piede di guerra e ne stanno discutendo al convegno “Il Fotovoltaico nello scenario energetico nazionale: quale futuro?” a Palermo proprio in queste ore. Dopo il salto la registrazione dello streaming, approntata dal buon Peppe Croce. Ma perché se ne discute in Sicilia se la decisione di stroncare gli incentivi al fotovoltaico è nata nei misteri romani?

La risposta è semplice: la Sicilia ha un serbatoio di sole immenso e produce tantissima energia con pochi impianti fotovoltaici. Qualche dato? Li fornisce Gifi che scrive:

Rispetto al 2010 l’incremento percentuale è stato rispettivamente del 178% e del 557% anche se in termini assoluti le quote di impianti e di potenza sono nettamente inferiori a quelle di altre regioni italiane (Lombardia e Veneto) che hanno una insolazione nettamente inferiore.Grazie a questo boom tra le ore 13 e le 14 di Pasquetta 2012, Terna ha registrato che il 94% dell’energia prodotta in Sicilia è arrivata dalle rinnovabili e si è attestata sul 60% come media della giornata. Il prezzo dell’energia in Sicilia, nel momento di picco, era pari a 0.

Si parla di energia a costo 0. Ma adiamo avanti: il 40% della benzina nazionale viene raffinata in Sicilia e da li passa il gasdotto che parte dalla Libia. Insomma se nel Continente c’è energia questa la dobbiamo alla Sicilia. Le accise sui carburanti però vanno a Roma e che pure toglie alle aziende siciliane gli incentivi al fotovoltaico. Una qualche ragione per essere sulla difensiva ce l’avranno, sembra.

Continua a leggere: Fotovoltaico: approvato il V Conto energia. GIFI/Anie fa il punto a Palermo

luglio 7, 2012

Rinnovabili: via registro piccoli impianti.

ROMA – Per gli impianti fotovoltaici di potenza fino a 20 Kw non sara’ piu’ necessaria l’iscrizione al registro per ricevere gli incentivi. E’ una delle novita’ contenute nel quinto conto energia, il decreto che regola l’incentivazione agli impianti fotovoltaici, firmato oggi dai ministri degll’Ambiente e dello Sviluppo, secondo quanto ha annunciato Tullio Fanelli, sottosegretario al ministero dell’Ambiente, al Workshop Safe a Roma.

Accogliendo i rilievi avanzati dalla Conferenza Stato-Regioni, la soglia per l’iscrizione obbligatoria al registro e’ stata alzata a 20 Kw, rispetto ai precedenti 12 Kw.

”Per gli impianti di potenza compresa tra i 12 e i 20 kw – ha spiegato Fanelli – non sara’ necessaria alcuna iscrizione, a fronte pero’ di un abbassamento del livello degli incentivi”.

luglio 6, 2012

Fotovoltaico, appello dell’IFI a Clini per il V Conto energia.

fotovoltaico

L’IFI, Industrie Fotovoltaiche italiane lancia un appello al ministro Corrado Clini affinché siano resi noti al più presto gli incentivi del V Conto energia. Il ritardo nella sua approvazione, secondo quanto riferito dallo stesso Clini, sarebbe dovuto a una serie di chiarimenti tutt’ora in atto con il ministero dello Sviluppo.

L’urgenza invocata da Alessandro Cremonesi, presidente IFI è dovuta all’assottigliarsi del gruzzolo da 6 miliardi di euro fonte dell’erogazione degli attuali incentivi. Il GSE, attraverso il suo contatore puntualmente conferma. E se appare evidente che i nuovi parametri dovranno essere fissati entro il prossimo 1° settembre risultano oscuri, però i valori: insomma su quanti euro in incentivi potranno contare i produttori di energia da fotovoltaico? La domanda ovviamente versa nell’incertezza i mercati tanto che Cremonesi dichiara:

La priorità per gli operatori industriali nazionali è che venga confermata la premialità del Made In negli stessi valori economici. 3 centesimi di euro a kWh- già proposti dalla Conferenza unificata in data 6 giugno 2012 cumulabili con quelli di egual importo dedicati allo smaltimento dell’amianto. A tal fine siamo disposti a rinunciare all’innalzamento della soglia dai 12 ai 20 kw per l’accesso al Registro e alla “sanatoria”che vedrebbe gli impianti non entrati ancora in esercizio beneficiare delle tariffe del IV conto.

Continua a leggere: Fotovoltaico, appello dell’IFI a Clini per il V Conto energia