Posts tagged ‘università di siena’

febbraio 21, 2013

LUniversità di Siena smentisce il pornonano.

In questa campagna elettorale Silvio Berlusconi l’ha ripetuto continuamente, ad ogni intervista, e le interviste sono state più di un centinaio: “Ho mantenuto tutti gli impegni presi, lo dice persino l’Università di Siena, che non è di certo nostra amica: l’80% del contratto con gli italiani è stato rispettato“. A volte l’85%, a volte il 100%, a seconda della percentuale che gli veniva in mente.
Grazie a “La Zanzara” di Radio 24, ecco finalmente la versione della famosa “Università di Siena”.
“Sì, ho votato Pdl diverse volte ma questo non c’entra niente. Berlusconi dice delle inesattezze, delle balle. Non è vero che l’80 per cento del suo programma è stato realizzato. Noi prendiamo in considerazione solo i disegni di legge presentati, non quelli che vengono approvati“. Lo dice Maurizio Cotta, professore di Scienza Politica all’Università di Siena, e autore degli studi citati spesso dal Cavaliere in questi giorni. “Il nostro gruppo di lavoro – dice Cotta – ha preso in esame il programma del 2001 e ha verificato che sono state presentate iniziative del governo corrispondenti all’80 per cento del programma. Dunque è sbagliato dire che sono “realizzazioni”, sono solo “iniziative”. Il Cavaliere non può spacciare il nostro studio come sta facendo. Sono affermazioni, come si dice, ballistiche“. “Abbiamo analizzato – continua il professore – anche l’ultimo governo Berlusconi, quello del 2008, e su 125 promesse ne ha presentate in Parlamento solo il 42 per cento”.
febbraio 9, 2013

Siena, studiosi italiani scoprono anticorpo naturale della sclerosi.

Siena, studiosi italiani scoprono  anticorpo naturale della sclerosi

 Un autoanticorpo naturale presente nei pazienti affetti da sclerosi multipla è stato scoperto da un team di studiosi dell’Università di Siena. Lo studio potrebbe presto aprire una strada a nuove terapie. Potrebbe infatti avere un ruolo nel mantenimento della stabilità della patologia ed essere inoltre utilizzato come un possibile marker prognostico per definire l’evoluzione della sclerosi multipla nei singoli pazienti.

http://www.repubblica.it/salute/ricerca/2013/02/06/news/studiosi_italiani_scoprono_anticorpo_naturale_della_sclerosi-52082321/