Posts tagged ‘università di lincoln’

settembre 22, 2010

SALUTE: VACCINAZIONE CONTRO LA ‘STAGIONALE’ A SETTEMBRE? RIDOTTI DI UN QUINTO I CASI DI PRIMO INFARTO.

Partire in anticipo con la campagna contro l’influenza stagionale, tra settembre e novembre, aiuterebbe a ridurre il numero di infarti. A dirlo uno studio dell’Università di Lincoln, in Gran Bretagna, che ha stimato l’impatto dei vaccini sui rischi cardiaci a partire dall’analisi di 78.706 pazienti e gallesi con più di 40 anni inglesi. Considerata la possibilità che le malattie invernali, polmoniti e forme influenzali acute, siano legate ad un incremento di arresti cardiaci anche tra la popolazione più giovane e con ridotti problemi cardiocircolatori, i ricercatori guidati da Niroshan Siriwardena hanno calcolato la riduzione di primi infarti: il vaccino riduce in media del 19% i casi di infarto, del 21% se anticipato a settembre, soglia di che progressivamente si assottiglia fino al 12% per le vaccinazioni più tardive. “Questo ci consente di programmare una vaccinazione per gruppi mirati, più favorevole anche alla popolazione che non presenta fattori evidenti di rischio”, afferma Siriwardena, autore dello studio pubblicato sul Canadian Medical Association Journal.

Nessun vantaggio aggiuntivo pare essere associato alla vaccinazione contro i ceppi di pneumo meningococco. Le malattia respiratorie restano infatti le maggiori imputate per la salute del cuore nel periodo invernale. Dei 78mila pazienti, ben 16mila avevano avuto un infarto, 8400 erano stati vaccinati. In Italia, le complicanze legate all’influenza stagione fanno ogni anno 8-9000 vittime. (ASCA)