Posts tagged ‘turchia’

febbraio 23, 2014

Così emergenti, così europei.

Diversi paesi emergenti, con il recente deprezzamento delle valute, sono di fronte ad una nuova stagione di crisi da debito estero nelle periferie. Una dinamica non dissimile a quella che affligge l’Europa, nonostante l’assenza del cambio fisso. Senza un ritorno alla repressione finanziaria, la sequenza di euforia e collasso continuerà a spostarsi indisturbata da un paese all’altro del pianeta.

di Francesco Bogliacino, Universidad Konrad Lorenz di Bogotà (Colombia). Da Sbilanciamoci.info

La scorsa settimana l’Economist mostrava in un grafico la generale tendenza delle valute dei principali Paesi emergenti a deprezzarsi, con una forte caduta nell’ultimo mese [1].

20140201_gdc229

Continua a leggere »

novembre 29, 2013

Troppo arabo alawita quel reporter turco.

Troppo arabo alawita
quel reporter turco
filo Assad dal Belgio
http://www.remocontro.it/grande-medio-oriente/troppo-arabo-alawita-quel-reporter-turco-filo-assad-dal-belgio/ Bahar Kimyongür è ancora detenuto nel carcere di Bergamo su ordine di cattura turco via Interpol per terrorismo. La storia di Bahar è complicata. Raccontato come giornalista, è soprattutto attivista politico belga di famiglia turca, origini arabo siriane alawite. Per Ankara la fobia Ergenekon

ottobre 18, 2013

GUERRA DI SPIE TRA TURCHIA E ISRAELE TRAMITE IRAN


Una storia oscura di cui sentiremo ancora parlare. La Turchia svela l’identità delle spie del Mossad operative in Iran. Rottura ormai insanabile tra Ankara e Tel Aviv.

La notizia arriva dal Washington Post ed è destinata a lasciare il segno sui prossimi equilibri in Medio Oriente. David Ignatius, Associate editor del giornale, una firma quindi, sc…Visualizza altro

giugno 19, 2013

Potenza delle immagini.

File:Eugène Delacroix - La liberté guidant le peuple.jpg

giugno 19, 2013

Il pianista sulla piazza.

turchia-europa-pianoforte-il-manifesto

Turchia Europa. La vignetta oggi su il manifesto.

giugno 16, 2013

Ad Istanbul arrestano anche i medici.

Arrestati, manganellati ed allontanati anche i medici volontari che si erano recati sul luogo degli scontri per soccorrere i feriti che, a causa delle critiche condizioni cliniche o per paura di essere identificati ed arrestati dalla polizia, non si erano recati presso gli ospedali della capitale.

giugno 16, 2013

Quello che i nostri media non fanno vedere.

giugno 16, 2013

Erdogan si domostra alla fine più ragionevole di certi politici di casa nostra.

Erdogan sospende Gezi Park e i 600 alberi e piazza Taskim non si fida

Dunque tutto viene rimesso nelle mani della giustizia e nulla sarà fatto al Gezi park finché non ci sarà un pronunciamento del tribunale competente dopo che per due settimane gli scontri tra civili e forze dell’ordine è stato durissimo con un bilancio di 4 morti (tre manifestanti e un poliziotto) e 7500 feriti di cui 50 in gravi cond

giugno 11, 2013

Video shock Turchia: un Poliziotto spara in testa a un manifestante e fugge.

giugno 5, 2013

E le stelle stanno a guardare.

Sono partiti dagli alberi e hanno parlato dei germogli e delle foglie della democrazia.