Posts tagged ‘turbine eoliche’

maggio 14, 2012

Turbine eoliche offshore aiutano pesci.

 

Le turbine eoliche offshore non solo non disturbano i pesci, ma in qualche caso li aiutano. E’ la conclusione di un rapporto della Technical University di Copenaghen su uno dei piu’ grandi parchi al mondo al largo della Danimarca.

Lo studio, durato circa sette anni, e’ iniziato subito prima dell’installazione delle 80 turbine, piantate sul fondale sabbioso a circa 20 metri di profondita’, e sono stati studiati sia i pesci intorno all’impianto che gli organismi che vivono sul fondo del mare: ”Secondo le nostre osservazioni le turbine non hanno procurato nessun effetto avverso alla fauna – spiega Claus Stenberg, uno degli autori – anzi alcune nuove specie che prima non erano state osservate si sono stabilite proprio sull’impianto”.

ottobre 1, 2011

Le più promettenti turbine eoliche del futuro.

turbine_eoliche_futuro

Fra le energie rinnovabili quella più  competitiva è senz’altro l’energia eolica come dimostrano chiaramente le statistiche: nel 2007 il tasso di crescita della potenza installata grazie all’eolico ha avuto un incremento del 27% rispetto all’anno precedente.

Nel 2008 ben l’8% dell’elettricità in Europa è stata prodotta con energia eolica. Se nel quadro europeo il primato è della Germania, a livello globale dominano gli Stati Uniti con una produzione attuale di energia eolica 13 volte superiore a quella generata nel 2000. Esempi competitivi da prendere in considerazione anche in Italia dove l’energia annua prodotta dal vento non arriva al 2%.  Se da un lato c’è ancora da fare i conti con chi ne ostacola lo sviluppo per ragioni di costo, di inquinamento acustico, di impatto ambientale e di pericolo per gli uccelli, dall’altro non mancano nuovi progetti di turbine eoliche fatte su misura per un futuro a prova di “fonte rinnovabile senza ostacoli”.

http://www.greenme.it/informarsi/energie-rinnovabili/5686

aprile 15, 2011

Eolico offshore: ecco la turbina con le pale grandi quanto nove autobus messi in fila

Eolico offshore

Vestas, una delle più grandi compagnie del settore eolico, nei giorni scorsi ha presentato la V164, una nuova turbina eolica da 7 MW con dimensioni davvero incredibili. Un vero e proprio salto nel futuro: per darvi un’idea basti pensare che il rotore ha un diametro di 164 metri ed ognuna delle sue tre pale è grande quanto nove autobus da due piani messi in fila.

L’aerogeneratore si presenta quindi come un vero e proprio gigante ed è sino ad ora la più grande turbina mai realizzata. L’obiettivo a questo punto è rendere competitiva dal punto di vista commerciale la tecnologia, anche se per far questo sarà necessario testarla ancora per qualche anno in condizioni climatiche estreme.Quest’ultimo aspetto, per quanto si siano fatti grandi passi in avanti, continua infatti a restare l’anello debole del settore offshore. L’inizio della produzione di serie è previsto non prima del 2015.

gennaio 22, 2011

Energia rinnovabile dal balcone di casa.

Si chiama Greenerator ed e’ stato messo a punto dal progettista Jonathan Globerson, americano della Florida.
Si tratta di una piccola turbina eolica verticale, attaccata a un pannello solare fotovoltaico, il tutto installabile direttamente sulla balaustra del balcone di casa.
Permetterebbe di risparmiare fino al 6% all’anno sulla bolletta elettrica.

novembre 7, 2010

Ecologia estrema: i capelli al vento.

Eolico

Quello che vedete nella foto non e’ il cuoio capelluto di Cesare Ragazzi ma la prossima generazione di turbine eoliche.
Alte 55 metri e con un diametro di 30 cm ognuna, oscillano al vento generando energia elettrica rinnovabile; tecnicamente si chiama “piezoelettricita’”.
Per ora il progetto e’ solo su carta ma nel deserto di Abu Dhabi sarebbe stato gia’ individuato il sito in cui fare la sperimentazione.
Tre i vantaggi rispetto al tradizionale eolico a pale: i capelli eolici sono silenziosi, hanno un impatto visivo minore, non interferiscono con le rotte migratorie degli uccelli e per la manutenzione basta un buon hair stylist.

giugno 6, 2010

Un’idea geniale: i minigeneratori eolici.

nausicaa4E’ stata presentata  a Firenze, nell’ambito di Terra Futura 2010, una interessante novità nel settore dell’eolico domestico. Si tratta di una mini turbina eolica, ideale per essere istallata anche nei giardini delle proprie abitazioni, realizzata con il legno, il materiale che l’ uomo utilizza dalla notte dei tempi.

Il generatore minieolico in legno, chiamato Nausicaa, è stato ideato ed è commercializzato dalla azienda Macht srl di Pesaro che da tempo ha deciso di produrre le proprie apparecchiature utilizzando solo materiali bio-compatibili e riciclabili, all’insegna della sostenibilità e facilmente smaltibili. Messa al bando la plastica, le strutture e gli accessori son in alluminio riciclabile mentre le pale sono in legno naturale.

dicembre 2, 2009

Il fotovoltaico costerà meno

Tecnologie rinnovabili troppo care? Non più. Potrebbe essere questo lo slogan alla luce dei risultati di uno studio recentemente pubblicato da New Energy Finance, leader mondiale nel settore dell’analisi dei mercati delle energie alternative. Stando a quanto ci dicono i risultati entro la fine dell’anno fra le rinnovabili saranno in particolare i costi delle tecnologie fotovoltaiche a far registrare il maggior crollo; addirittura il 50% in meno rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

Le stime di New Energy Finance informano che per quel che riguarda i pannelli fotovoltaici l’abbassamento più consistente nel prezzo si avvertirà nelle tecnologie a film sottile capaci, sembrerebbe, di raggiungere un valore intorno ai circa 3 dollari al Watt. Come interpretare questi dati? La riduzione degli incentivi verrà davvero compensata dall’abbassamento dei prezzi?

Stiamo a vedere, di certo se riduzione ci sarà tarderemo non poco a vederne gli effetti al consumatore. Lo studio comunque non si ferma qui, tanto che anche il costo delle turbine eoliche dovrebbe raggiungere il livello più basso di sempre attestandosi ad un prezzo inferiore del 20% entro fine anno, parzialmente compensato dai costi di costruzione più alti dei progetti che prevedono l’installazione di turbine in mare e in acque profonde.