Posts tagged ‘Tricky’

novembre 2, 2010

Goldfrapp – felt Mountain – Buonanotte compagni.

Prendete arrangiamenti dimessi e spettrali alla Portishead, conditeli il gusto etereo-onirico dei Cocteau Twins e con il lato più sensuale di Bjork, immergete il tutto in paesaggi sonori morriconiani e in atmosfere jazzy da colonne sonore anni Sessanta, e avrete l’essenza sonora di “Felt Mountain”, brillante disco d’esordio dei Goldfrapp.La band guidata dalla bionda cantante, compositrice e tastierista Alison Goldfrapp è l’ennesimo frutto della fertile scena di Bristol, dove deejay, musicisti e maghi degli studi di registrazione hanno costruito quel formidabile laboratorio trip-hop che ha già sfornato personaggi come Portishead, Massive Attack e Tricky.

agosto 16, 2010

I Portishead. Bentrovati compagni si ricomincia.

Una settimana in caicco splendida. Con una compagnia molto ben assortita, con compagni  di viaggio deliziosi e un comandante da  “Procul Harum”, tanto per intenderci. Mi è mancato molto “Quaderni Socialisti” e ho potuta notare che malgrado l’assenza, i visitatori non sono mancati. Poi vi racconto del viaggio. Geoff Barrow e Beth Gibbons si sono conosciuti a Bristol in un incontro per disoccupati orgqnizzato dal Comune e si sono confidati le proprie aspirazioni. Con l’aiuto del chitarrista Adrian Hutley  e del batterista Clive Deamer fanno uscire un album  decisivo. Per molti è una risposta ai Nirvana di Nevermind e più in generale al grounge di Seattle. Ci sono nella loro musica ritmi lenti simili all’ ambient music di Brian Eno. Dummy è la bandiera di un nuovo suono che arriva dal Nord dell’Inghilterra e che dopo molte esitazioni viene definito trip hop. Suoni campionati, ritmi rilassati, tematiche intimiste. La vicinanza con Tricky, Massive Attack è evidente tanto da far dire che è nata una scuola di pensiero destinata, però, all’effimero per l’evanescenza dei suoni e dei sentimenti.