Posts tagged ‘sulforafano’

ottobre 26, 2010

Broccoli medicina naturale contro il cancro.

I broccoli si confermano alleati contro i tumori. E gli effetti anticancro di queste verdure possono essere potenziati da batteri presenti nell’intestino. E’ la conclusione di uno studio americano pubblicato su ‘Food & Function’ che spiega come il sulforafano, il composto antitumorale identificato da tempo nei broccoli, viene idrolizzato a partire da un precursore, la glucorafanina, con l’aiuto dei batteri presenti nel colon, dove viene assorbito dall’organismo.

La scoperta apre la strada alla possibilità di potenziare l’attività di questi batteri e, quindi, il potere anticancro delle verdure: si potrebbe per esempio pensare ad alimenti probiotici contenenti batteri idrolizzati.

Il sulforafano ha un alto potere antitumorale e bastano due o tre pasti alla settimana a base di broccoli per avere un effetto significativo. La sostanza, inoltre, ha anche un’azione antinfiammatoria che aiuta a tenere lontane malattie croniche che accompagnano l’invecchiamento e l’obesità.

I ricercatori hanno dimostrato l’efficacia dell’azione di idrolisi iniettando la glucorafanina nell’intestino di ratti e raccogliendo sulforafano nella vena mesenterica che va dall’intestino al fegato.

luglio 26, 2010

Tumori del seno: Broccoli bloccano propagazione cellule neoplastiche.

 

 

Che consumare i vegetali della famiglia delle crucifere sia un buon modo per prevenire l’insorgere di diversi tipi di tumore grazie ad alcuni elementi protettivi in esse contenute è ormai noto; che, in particolare, i broccoli e i germogli dei broccoli siano in grado, una volta insorto il tumore al seno, di inibire lo sviluppo delle cellule staminali tumorali, interrompendo quindi l’accrescersi della massa neoplastica, è invece la novità pubblicata dalla University of Michigan Comprehensive Cancer Center sulla rivista Clinical Cancer Research. Il sulforafano, in particolare, sarebbe infatti in grado, oltre che di prevenire il cancro al seno, di uccidere le cellule staminali che danno origine alla neoplasia e che le permettono di crescere. “Il sulforafano è stato studiato in precedenza per i suoi effetti antitumorali, ma questo studio dimostra che nel cancro al seno riesce a inibire anche lo sviluppo delle staminali tumorali”, spiega Duxin Dom, che ha guidato la ricerca.