Posts tagged ‘storace’

febbraio 12, 2013

Candidato in crisi di astinenza.

Paolo Dalbard, candidato al Senato della Repubblica, La Destra. A occhio, sobriamente.

febbraio 11, 2013

Gli attacchini di Storace.

Non è la prima volta che accade.

gennaio 20, 2013

Che pena Pannella.

gennaio 14, 2013

Questo risparmiatecelo!

Aggressione alle Iene, fuga dalle domande, violenza e menzogne. Ecco il video integrale. Nell’ultimo anno professionista dell’assenteismo parlamentare, imperatore dei cambi di casacca, a mio avviso Luca Barbareschi rimane uno dei più impresentabili in assoluto, poi, giudicate un po’ voi.

Chiunque della destra legge questo Blog: vi prego Barbareschi no. Va bene anche Storace, si fa per dire, ma Barbaresci no. E’ troppo una merda.

dicembre 10, 2012

I soliti idioti.

Roma, “La Destra”, collocazione interessante, per questo nuovo manifesto – abusivo – di Francesco Storace.

 

 

[clicca per ingrandire – grazie a Gian Luca Artizzu]
marzo 5, 2012

Questo non è reato?

Oltre al classico “Du-ce! Du-ce!”, il motto della manifestazione organizzata ieri da Francesco Storace è stato …

“Per un’Italia migliore, La Destra c’è”.

febbraio 7, 2011

Quando si dice la coerenza.

1. Storace: “Berlusconi è un fuorilegge. L’unica risposta è in sede penale e soprattutto civile. L’ultima sconcertante esibizione sui sondaggi falsi, al Tg1, denota uno straordinario sprezzo delle regole.” (11/4/08)
2. Storace: “Berlusconi è uno a cui dare il proprio voto è inutile e dannoso” (14/2/08)
3. Storace: “Berlusconi è un pugnalatore” (21/2/08)
4. Storace: “Berlusconi è un a cui non voteremo mai la fiducia, se dovessimo essere decisivi” (27/3/08)
5. Storace: “Berlusconi è uno sotto il cui mantello può succedere di tutto” (13/6/09, frasi raccolte da ilnichilista.wordpress.com)
6. Storace: “Offriremo lealtà al governo Berlusconi.” (5/2/11, repubblica.it/Francesco Bondielli)

Mag 5, 2010

Giustizia è fatta.

L’ex governatore della Regione Lazio, Francesco Storace, è stato condannato ad 1 anno e sei mesi di reclusione, assieme ad altre sette persone, nell’ambito del processo nel cosiddetto Laziogate. La sentenza è stata letta questa mattina dal giudice monocratico Maria Buonaventura, della quarta sezione del Tribunale di Roma. Oltre Storace sono stati condannati a 2 anni di reclusione il suo ex portavoce Nicolo’ Accame, ad un anno di reclusione per Mirko Maceri, l’ex direttore tecnico della societa’ Laziomatica, Nicola Santoro e Romolo Reboa e Pierpaolo Pasqua. Ad otto mesi di reclusione sono stati, inoltre, condannati l’ex vicepresidente del consiglio comunale, Vincenzo Piso, (per il quale il pm aveva chiesto l’assoluzione) e Tiziana Perreca.(ansa)  Storace ha aiutato la Polverini a diventare governatore del Lazio. Questa è la destra. Non se ne salva nessuno.Resistere, resistere, resistere.

gennaio 23, 2010

Elezioni regionali: Previsioni di voto nel Lazio

 Atmosfera surriscaldata sul fronte politico tra le candidate alla presidenza del Lazio Emma Bonino e Renata Polverini. Scambi di accuse e dichiarazioni sul passato “pro aborto” dell’esponente radicale e sulla sua romanità. Nel listino della candidata del centrodestra potrebbe apparire Francesca Pascale, ex show girl e attuale consigliera provinciale del Pdl a Napoli. Nelle liste della Bonino si presenterà il regista veneziano Tinto Brass. Rientra Storace nella squadra di centrodestra guidata dalla Polverini. Storace sarà alla guida del Consiglio regionale, ma la cosa non va giù ai “colonnelli” di An.
Per sciogliere il rebus Udc si dovrà aspettare domani, ma se l´accordo sarà confermato, Luciano Ciocchetti ha già opzionato la vicepresidenza e una delega pesante: forse l´urbanistica, più che la sanità che potrebbe davvero finire al discusso parlamentare di Fondi Claudio Fazzone. Sempre dall´Udc, Anna Teresa Formisano (per Storace si occupava di famiglia) potrebbe lasciare il Parlamento e riavere un assessorato. Tra i rientri scontati, oltre a quello di Robilotta, interessato alla Sanità, altri due ex assessori, Francesco Saponaro e Bruno Prestagiovanni.

E a occuparsi della lista civica della Polverini c´è anche l´ex democristiano e ora europarlamentare Pdl Potito Salatto. Ma le trattative più complesse riguardano i 14 nomi del listino, che assicura l´elezione in caso di vittoria del presidente collegato. Nel Pdl, la fetta più grossa toccherà agli ex Forza Italia, seguiti dagli ex An; tre sarebbero i posti per l´Udc, mentre la candidata governatrice si sarebbe accontentata di due. i. Tra i nomi già certi anche Carlo De Romanis, vicino a Tajani; Fabiana Santini, capo della segreteria di Scajola, ed Ernesto Irmici, uomo di fiducia di Cicchitto.

E sul Lazio, i rutelliani dell´Api scioglieranno domenica la riserva dopo l´assemblea del partito. Due le ipotesi in campo: soprattutto se l´Udc si sfilerà dall´alleanza con la Polverini, i due partiti centristi potrebbero convergere su Linda Lanzillotta (che i primi sondaggi danno al 7%). Se invece l´Udc resterà col centrodestra, rimane, ma residuale, l´ipotesi di una lista Api a sostegno della Bonino (al motto: «Con la Polverini, mai»).

 Ipotesi di voto  con accordo Centrodestra -UDC

CENTRO DESTRA: 52,5%
– POPOLO DELLA LIBERTA’: 41,0%
– UNIONE DI CENTRO: 7,0%
– LA DESTRA, F.TRIC, Mov. X l’Italia: 2,5%
– UDEUR: 0,5%
– MOVIMENTO PER LE AUTONOMIE: 0,5%
– Altri CDX (Pens., NDC, NPSI): 1,0%

 

CENTRO SINISTRA: 46,5%
– PARTITO DEMOCRATICO: 27,0%
– ITALIA DEI VALORI: 6,5%
– Lista RADICALE del presidente Bonino: 5,5%
– COMUNISTI (RC, PDCI): 2,5%
– SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’: 1,5%
– ALLEANZA X L’ITALIA: 1,5%
– SOCIALISTI: 1,0%
– VERDI: 1,0%

FORZA NUOVA: 0,5%
ALTRI: 0,5%
 

 

gennaio 10, 2010

I lupi non diventeranno mai agnelli.

La Polverini, smette i panni di donna equilibrata e politicamente corretta e veste i panni da governatore. Con una grinta tutta Berlusconiana, non trova altro di meglio di prendersela con la Campania e affermare che “Mai il Lazio sara’ come la Campania per lo smaltimento dei rifiuti. A costo di impegnarmi giorno e notte prometto che mai quelle scene faranno il giro del mondo riguardo la nostra regione”. Se questo è il programma politico di una finta buona figuriamoci il resto. La Polverini, che non ha perso un occasione per comparire in televisione a fare la brava sindacalista ha scitto una lettera a Storace in cui dichiara che la sua candidatura « avrà senso solo se avrò vicino te, i tuoi amici e camerati». Intanto dall’altro versante entro martedì si saprà se l’anti-Polverini sarà effettivamente Emma Bonino. Il  segretario regionale del PD, Alessandro Mazzoli, ha fatto sapere che il 12 gennaio alle 17, convocherà la direzione regionale del partito presso l’hotel Aran a Roma, per discutere se accettare la proposta di Bonino candidata unica del centrosinistra. Auguri Emma. I lupi restano lupi e non bastano un pò di comparsate per televisione per farli diventare agnelli.