Posts tagged ‘stefano rodotà’

ottobre 12, 2013

Siamo tutti migranti.

RODOTA’ “TUTTI SONO MIGRANTI” “Chi ha dovuto vivere in macchina, chi non ha le scuole a Lampedusa, chi non può partorire in ospedale: tutti sono migranti” “In Italia si raccoglie consenso spaventando la gente, con la paura. A Torino negli anni Cinquanta si leggeva nei bar: qui non entrano i calabresi. Lo rivediamo oggi per gli stranieri, oggi” Cosa ne pensate?
giugno 2, 2013

Chiarimenti a cinque stelle.

Mag 4, 2013

NON TROMBATE MIA MOGLIE!

[25 Apr.] «Fuori chi non vota la fiducia al governo»
 (Francesco Boccia, il Marito)

Pornonano

Mag 2, 2013

Rischiosissimo attacco ai principi costituzionali.

 “Non sono assolutamente disponibile a guidare la Convenzione per le riforme istituzionali, un organismo che rappresenta un rischiosissimo attacco ai principi costituzionali“. Così ai microfoni de ilfattoquotidiano.it il giurista Stefano Rodotà che, al termine dell’incontro “La rivoluzione della dignità. Left incontra Rodotà” al teatro Eliseo a Roma, dice: “La Convenzione è un cattivo servizio alla politica costituzionale, esattamente all’opposto di quello che si dovrebbe fare: rimettere al centro dell’attenzione il Parlamento”. Rodotà spiega che “non è vero che il Parlamento non è in grado di fare riforme costituzionale. Ha già riformato il Titolo V della Costituzione, l’articolo 81, il processo penale. E quando Berlusconi ha voluto approvare una riforma istituzionale lo ha fatto. Poi – conclude – ci sono stati 16 milioni di cittadini che gli hanno detto di no”. Attualmente, quindi, a candidarsi alla guida della Convenzione per le riforme resta Silvio Berlusconi che, dopo aver fatto fallire la Bicamerale del ’97 presieduta da D’Alema, si è proposto a presiedere l’organismo per avviare il dialogo tra le forze parlamentari per un rinnovamento della struttura istituzionale ‘forte’ di due condanne e tre prescrizioni (una per corruzione di giudici). Rodotà non risparmia neanche il Pd: “Vedo un grave rischio di implosione. Si apre un vuoto pericoloso e c’è un grande problema nel partito, frutto della politica di questi anni”

Mag 1, 2013

Barca, Landini, Rodotà e Cofferati: prove tecniche per un partito di sinistra.

Al convegno Fiom di Bologna riunite oltre duemila persone. L’ex ministro della Coesione Territoriale parla già di una nuova forma partito, mentre il leader dei metalmeccanici lancia la proposta del reddito di cittadinanza a cui fa eco l’ex sindaco di Bologna: “Mica se l’è inventato Grillo, è una battaglia storica della sinistra che Prodi provò ad attuare”

Barca, Landini, Rodotà e Cofferati: prove tecniche per un partito di sinistra (foto)

aprile 22, 2013

Con Giorgio Napolitano presidente addio ai beni comuni per le risorse naturali di Stefano Rodotà?

I 6 primi beni comuni individuati sono stati annunciati al Teatro Valle occupato non meno di una settimana fa: era il 13 aprile scorso quando Stefano Rodotà spiegò come voleva intervenire da giurista e con altri giuristi e economisti attraverso l’alleanza con i Movimenti, tutti. E’ un pacchetto di 6 proposte di legge già inviato ai parlamentari che include una legge sull’acqua pubblica, sebbene il referendum di due anni fa abbia indicato la volontà degli italiani ma resta ancora inascoltato, il reddito minimo, una legge sul fine vita e quella riforma dei regolamenti parlamentari per riconoscere i referendum, le petizioni e le iniziative di leggi popolari pari a un “potere dello stato”. http://www.ecoblog.it/post/64055/con-giorgio-napolitano-presidente-addio-ai-beni-comuni-per-le-risorse-naturali-di-stefano-rodota

Napolitano se ne fotte dei beni comuni.

aprile 19, 2013

M5S A PD: VOTATE RODOTA’, PRATERIE PER IL GOVERNO: un giusto compromesso.

 Se il Pd voterà Rodotà per il Colle «si apriranno praterie» per il Governo. Questa la linea di M5s portata da Crimi e Lombardi all’assemblea dei parlamentari. «È il presidente dei cittadini e non dei partiti». Per cui qualunque nome indicherà Rodotà per formare un nuovo esecutivo, una volta presidente, «a noi andrà bene».
«Chi chiede il cambiamento non può non votare Rodotà, questo è chiaro. E per questo motivo il voto a Rodotà è fecondo e potrebbe essere il momento di svolta per il Governo di cambiamento», sottolineano i rappresentanti dei parlamentari grillini.
Rispetto alla possibilità di un sostegno anche ad un Governo guidato da Pier Luigi Bersani i rappresentanti di M5S si schermiscono: «non è una questione di nomi, ma è chiaro che un nome espresso dal presidente Stefano Rodotà ci andrebbe sicuramente bene». Attenti però, D’Alema è ancora in agguato.

aprile 19, 2013

I have a dream!


Sempre più Rodotà: non è una questione di principio, sarebbe infantile vederla così. E’ una questione di fini, e soprattutto “una questione di fine”: è la fine della vecchia politica intesa come Cosa Nostra. Stefano Rodotà, invece, è Casa Nostra: è l’Italia colta, credibile, diligente, attendibile, efficace. Rappresenta un fortissimo “simbolo di cambiamento generazionale” proprio perchè ha 80 anni. A dimostrazione del fatto che non si tratta di anagrafe, bensì di visione del mondo. Matteo Renzi è un vecchio furbetto dalla parte delle mummie. Stefano Rodotà è un adolescente che farà ringiovanire l’Italia.

aprile 19, 2013

Cicciolina Presidente. Che idea!

Il vignettista del quotidiano belga Le Soir, ci consiglia di puntare s’un altro presidente della Repubblica, Cicciolina.

 

– E perché no Cicciolina presidente? Voilà, una cosa è fatta. Ora manca solo un governo –

aprile 18, 2013

Appello per Stefano Rodotà presidente della Repubblica ai sottoscrittori di NoBavaglio.it.

Amici, amiche–

ci permettiamo di scrivere a voi che avete partecipato alla battaglia contro la brutta riforma delle intercettazioni per chiedervi attenzione rispetto a un tema cruciale per il futuro del nostro paese: l’elezione del Presidente della Repubblica.

Noi, cittadine e cittadini italiani, protagonisti di quella battaglia di libertà vi chiediamo di aderire all’appello per Rodotà presidente della Repubblica.

Un appello che potete sottoscrivere qui: http://www.nobavaglio.it/rodotapresidente

Ci auguriamo che anche voi, in tutti i contesti sociali cui partecipate possiate promuovere le istanze di garanzia e di rinnovamento che una figura come quella del professore Stefano Rodotà incarna.

Il team di www.nobavaglio.it