Posts tagged ‘solar impulse’

luglio 27, 2016

Ricominciamo da una bella notizia

Più di 42mila chilometri percorsi in oltre un anno e quattro mesi, in tutto quasi 500 ore di volo attraverso quattro continenti, con 17 tappe. Solar Impulse 2 è riuscito nell’impresa di effettuare il primo giro del mondo senza utilizzare una sola goccia di carburante. La missione si è conclusa con l’atterraggio ad Abu Dhabi, da dove era iniziata il 9 marzo dello scorso anno con l’intento di promuovere l’uso delle energie rinnovabili. Per l’ultimo tratto del lungo viaggio l’aereo solare è stato pilotato dallo svizzero Bertrand Piccard: 2.763 chilometri dal Cairo alla capitale degli Emirati arabi uniti. Ad attenderlo sulla pista dell’Al-Batten un comitato d’accoglienza di tutto rispetto, di cui faceva parte anche il principe Alberto di Monaco, e il connazionale André Borschberg, con il quale si è alternato ai comandi del velivolo per tutti questi mesi.

“È così appassionante” volare su un aereo che “non fa rumore e non inquina”, ha commentato all’arrivo Piccard, che non mostrava alcun segno di fatica. “Si pensa che sia fantascienza e invece è realtà. L’avvenire è pulito”, ha aggiunto. Da parte sua Borschberg ha sottolineato che si è trattato di “una sfida più umana che tecnica”, ricordando le condizioni difficili in cui i piloti si sono venuti a trovare.(fonte:Re.It ambiente)

Annunci
luglio 5, 2013

Solar Impulse coast to coast.

Solar Impulse pronto ultima tappa volo, Usa coast to coast Solar Impulse pronto ultima tappa volo, Usa coast to coast

ROMA – Il grande viaggio attraverso gli Stati Uniti di Solar Impulse sta per giungere al traguardo: nella notte tra sabato e domenica il piccolo velivolo ad energia solare atterrera’ a New York, finendo cosi’ il suo epocale viaggio senza carburante, iniziato il 3 maggio scorso da San Francisco.

L’inizio per l’ultima tratta del lungo percorso ”coast to coast” di Solar Impulse e’ previsto nelle prime ore del mattino di domani, quando l’aereo decollera’ da Washington. Grazie alle sue 11.000 celle solari, l’aereo volera’ a circa 10mila metri raggiungendo una velocita’ massima di 70 km all’ora. Pertanto si prevede che atterrera’ soltanto dopo la mezzanotte al John F. Kennedy International Airport di New York.
Saranno due i piloti che alterneranno alla guida dell’aereo a energia solare. Uno di essi e’ Bertrand Piccard, ultimo erede di una dinastia di impavidi esploratori del cielo e del mare. Suo nonno, 80 anni fa, volo’ con un pallone tanto in alto quanto nessun altro uomo aveva mai fatto, fino ad abbracciare con lo sguardo la rotondita’ del globo. Suo padre seppe raggiungere in batiscafo i piu’ profondi abissi. Non ci sono piu’ luoghi inesplorati, dice ora Bertrand Piccard. ”Per i pionieri dell’esplorazione del 21/esimo secolo e’ importante non cio’ che si fa, ma cio’ che si pensa.

maggio 2, 2012

Solar Impulse continua a volare.

solar impulse

Bertrand Piccard, lo intervistavamo qui, vola ancora… solare come sempre, con il suo Solar Impulse, alle prese a maggio con il suo primo volo intercontinentale, dalla Svizzera al Marocco.

Volare senza una goccia di carburante è una bella sfida anche per un ultraleggero. A pilotarlo lo stesso Piccard insieme ad André Borschberg. L’aereo solare sorvolerà i Pirenei ed il Mediterraneo, facendo scalo in Spagna, esattamente nella regione di Madrid. In tutto dovrebbe percorrere 2.500 km ed impiegare 48 ore. Dopo il volo intercontinentale, la prossima sfida sarà il giro del mondo nel 2014.

gennaio 6, 2011

Solar Impulse volerà nei cieli europei.

Primo volo in Svizzera grazie all’energia solareIl Solar Implulse vola grazie alla sola energia del sole e nel 2011 sfiderà i cieli europei Il Solar Implulse vola grazie alla sola energia del sole e nel 2011 sfiderà i cieli europei 

Solar Impulse, l’aereo che nel 2010 ha vinto la scommessa di volare di notte grazie alla sola energia del sole, nel 2011 partira’ alla sfida dei cieli europei. Ma il velivolo voluto dallo svizzero Bertrand Piccard non mira a trasportare passeggeri, bensi’ un messaggio:”abbiamo dimostrato che con la tecnologia pulita si possono vincere sfide che si credevano impossibili e che questo e’ possibile gia’ adesso”, esultano Piccard e Andre’ Borschberg, l’ingegnere svizzero che ha pilotato l’aereo Solar Impulse.

”L’anno prossimo prevediamo di viaggiare piu’ spesso e piu’ lontano nei cieli europei”, in diverse capitali a bordo dell’attuale prototipo mentre parallelamente – ha spiegato Borschberg – proseguira’ la costruzione del prossimo aereo”, il velivolo dell’ultima sfida del progetto Solar Impulse: realizzare il giro del mondo in cinque tappe, nel 2013.

luglio 12, 2010

Solar Impulse: missione compiuta.

Il velivolo a propulsione solare elvetico Solar Impulse Hb-Sia è atterrato stamattina a Payerne, nella Svizzera occidentale, dopo un volo di circa 26 ore, ricorrendo esclusivamente all’energia del sole. Il velivolo sperimentale, decollato ieri mattina alle 06:51 dall’aerodromo di Payerne, è atterrato alle 09:00, dopo aver potuto volare tutta la notte grazie all’energia accumulata durante il giorno.

Il velivolo sperimentale era pilotato da André Borschberg, promotore dell’ambizioso progetto insieme all’elvetico Bertrand Piccard. “Per la prima volta un aereo solare ha potuto volare un giorno e una notte senza interruzione e senza carburante”, ha commentato Bertrand Piccard, emozionato. “Oggi Solar Impulse ha dimostrato che la sfida è possibile”, ha aggiunto. Solar-impulse Hb-Sia, che aveva compiuto il suo primo storico volo il 7 aprile, quindi diverse missioni sperimentali, ha superato gli 8.500 metri di altitudine e ha raggiunto gli 8.700 metri ieri pomeriggio per poi scendere a 1.500 metri per la notte e ha continuato a volare grazie all’energia accumulata durante il giorno.

Obiettivo finale del Progetto Solar-Impulse è di compiere il giro del mondo a tappe, con un nuovo aereo. Il Solar Impulse Hb-Sia ha un’apertura alare paragonabile a quella di un Airbus A-340(63,4 metri) ed il peso di un’automobile (1.600 kg).(ANSA)

giugno 30, 2010

Solar impulse, l’aereo solare tenterà il volo in notturna.

E’ confermato per domani 1° luglio il primo tentativo (la prudenza è d’obbligo) del volo in notturna dell’aereo solare Solar Impulse, HB-SIA. Bertrand Piccard, l’ideatore e pilota, tenterà di volare di notte con l’energia accumulata durante il giorno dai pannelli fotovoltaici posti sulle ali dell’aereo. Più facile a dirsi che a farsi.

Il volo che affronterà poi la notte, decollerà appunto il 1°luglio alle 8 del mattino da Payerne con una ascensione che lo porterà fino a 9mila metri. Durante il tragitto dovrà accumulare energia. Al tramonto HB-SIA inizierà una lenta discesa fino a 1500 metri per volare, fino all’alba successiva con la sola energia immagazzinata.

Si parte per il futuro.

aprile 13, 2010

Il volo a energia solare è una realtà.

Solar Impulse, l’aereo svizzero interamente a propulsione elettrica che sfrutta solo il sole come fonte di energia, ha compiuto ieri mattina il suo primo volo. Il decollo è avvenuto alle 10:30 circa dalla pista di Payerne ed il volo, in totale, è durato 87 minuti ad una quota massima di 1.200 metri. Da progetto avvenieristico, quindi, Solar Impulse diventa piano piano realtà.

L’aereo, un quadrielica con “l’ apertura alare di un Airbus A340 e il peso di una utilitaria”, come lo descrivono i suoi progettisti, è una vera e propria sfida.

Non solo per la propulsione solare, realizzata grazie ai pannelli fotovoltaici che ricoprono le ali, ma anche per le complesse soluzioni ingegneristiche adottate. Per quanto riguarda i pannelli, in realtà si tratta di 11.628 celle fotovoltaiche in silicio monocristallino che alimentano i quattro motori da 10 cavalli l’uno circa e ricaricano le batterie al litio, per i futuri voli in notturna.(ecoblog)