Posts tagged ‘sky’

ottobre 15, 2011

Todd Haynes: ‘Kate Winslet mi ha stregato’

«Per me girare Mildred Pierce è stata un’impresa veramente epica, questo è certo». Todd Haynes, alfiere del cinema indipendente americano che debuttava nel queer cinema giusto vent’anni fa (con Poison, saggio di ossessione per la pellicola), oggi si ritrova a sperimentare il linguaggio televisivo – grazie alla virtuosa collaborazione con l’eccellente tv via cavo americana Hbo – applicato a un classico della letteratura, Mildred Pierce di James Cain, che torna nelle librerie con Adelphi a partire dal 23 novembre. Lo abbiamo incontrato a settembre a Venezia, dove la serie televisiva è stata presentata in anteprima. Un cast di tutto rispetto: Kate Winslet (che ha detto “è stato il lavoro più pesante dopo Titanic”), Guy Pearce, Evan Rachel Wood. Trasmesso negli Stati Uniti dalla Hbo lo scorso marzo, Mildred Pierce debutta il 14 ottobre su Sky (diviso in tre puntate: le altre il 21 e 28 ottobre, con repliche a novembre).

Maggio 20, 2011

Sky cancella Current Italia, Al Gore a Roma per il via a una campagna contro la chiusura.

L’ex vicepresidente americano sostiene che la decisione è stata presa a New York in risposta all’assunzione di un conduttore particolarmente inviso a Murdoch. Ma dal quartier generale milanese precisano: “Non abbiamo rinnovato il contratto perché volevano il doppio dei soldi a fronte di un calo degli ascolti”

Sky ha dato il benservito a Current Italia, il dorso italiano dell’emittente televisiva fondata in America sei anni fa dall’ex vicepresidente Usa Al Gore assieme a Joel Hyat. A luglio verranno infatti interrrotte le trasmissioni del canale che nel nostro paese dal 2008 fanno parte dell’offerta della piattaforma Sky.
“Un abuso di potere”, ha detto lo stesso Al Gore in un’intervista al Guardian. Alla base della decisione della News Corporation, la società di Rupert Murdoch proprietaria di Sky Italia, c’è la decisione di Current Usa di assumere Keith Olbermann, un conduttore liberal spesso protagonista di accese invettive contro il tycoon australiano e il suo impero mediatico.
“La News Corporation è una multinazionale con un programma politico molto preciso – attacca il premio Nobel americano – E quando ci sono voci che contrastano con la linea di Murdoch, lui semplicemente le spegne”.