Posts tagged ‘sirt1’

marzo 10, 2013

Vino rosso anti-cancro, ma per l’effetto non ne bastano 100 bicchieri al giorno.

Un potente Il vino rosso contiene un compostonaturale, il, che è in grado di attivare una , la sirtuina 1 (), che ripara il  e protegge dal  e dall’invecchiamento. La nuova conferma arriva dalla rivista Science con uno studio che ha sperimentato sui topi gli effetti del , sostanza presente nella buccia dell’uva.resveratrolo 300x300 Vino rosso anti cancro, ma per leffetto non ne bastano 100 bicchieri al giorno

“Abbiamo scoperto che c’è un aminoacido in che media l’attivazione della  attraverso piccole molecole sia in laboratorio che negli organismi viventi”, spiega David Sinclair della Harvard Medical School. Queste molecole vengono chiamate STACs e la scoperta consentirà di sintetizzare un attivatore della .  Le sirtuine, infatti, sono una parte del patrimonio genetico coinvolta nel controllo di alcuni processi cellulari critici, come l’ e la riparazione del .

Sono stati scoperte anche nel lievito di birra, che infatti è uno dei candidati per ampliare i benefici dietetici per il . Con il vino rosso, ricco di , ma no abbastanza. Attenzione, spiegano i ricercatori, “il vino rosso ha solo pochi milligrammi di ” e quindi è inutile aumentare la dose, perché ne “servirebbero oltre 100 bicchieri al giorno per ottenere gli stessi risultati ottenuti in laboratorio sui topi”

ottobre 6, 2010

Cocktail di aminoacidi allunga vita in esemplari murini.

E’ ‘solo’ un cocktail di aminoacidi, ma avrebbe il potere di allungare la vita. Questa sorta di elisir è oggetto di una scoperta tutta italiana, frutto di uno studio coordinato da Enzo Nisoli dell’Università di Milano, in collaborazione con gli atenei di Pavia e Brescia e l’Istituto auxologico di Milano. Il senso finale della ricerca, che sarà pubblicata domani sulla rivista Cell Metabolism, è che facendo bere ai topi acqua potabile arricchita con un composto di aminoacidi, la loro vita si allunga, mantenendosi in buona salute.

Gli ingredienti chiave del composto sono i cosiddetti aminoacidi a catena ramificata (BCAA), che rappresentano tre dei venti aminoacidi (leucina, isoleucina e valina) che normalmente costituiscono le proteine. “E’ la prima volta – ha spiegato Nisoli della Facoltà di medicina e chirurgia – che si dimostra che una miscela di aminoacidi può, nei mammiferi, in questo caso nei topi, aumentare la sopravvivenza”.(la repubblica.it)