Posts tagged ‘sindaco pisapia’

novembre 23, 2013

Il regno dell’indifferenza.

Milano, soltanto anziani e stranieri lasciano il posto alla donna incinta (fotogramma)

Il test dopo la decisione del Comune di riservare sedili sui mezzi pubblici alle donne in attesa. Le ragazze armeggiano con gli smartphone, tutti (o quasi) fanno finta di non vedere la futura mamma di LAURA FUGNOLIVisualizza altro
luglio 26, 2013

chi se ne frega di Dolce e Gabbana.

novembre 6, 2011

Addio ecopass, a Milano pedaggio per tutti.

ecopass Milano

Pagano tutti, belli e brutti. Che il vostro veicolo sia inquinante o meno se volete entrare nel centro di Milano dovete sborsare cinque euro, eccetto auto elettriche. Pisapia lo aveva promesso: una rivoluzione antismog che fa tanto Londra. L’ecopass in soffitta sostituito da un superpedaggio sperimentale a partire dal 16 gennaio 2012.

La zona Ecopass dentro la Cerchia dei Bastioni diventerà l’Area C, Congestion Charge. Il ticket dà diritto a due ore di sosta gratuita. Commercianti ed artigiani fino a giugno pagheranno 3 euro ed usufruiranno di un anno di deroga per i diesel euro 3. E chi abita in centro? Godrà gratuitamente di 40 ingressi all’anno e per gli altri ingressi spenderà 2 euro piuttosto che 5.

giugno 14, 2011

Anche a Milano stravince la consultazione per l’ambiente.

Duomo MilanoParallelamente al referendum nazionale si è svolta ieri a Milano la consultazione per l’ambiente. Anche in questo caso, si è superato il quorum, che ricordiamolo aveva però l’asticella del 30%. Ultimato lo spoglio delle 1.251 sezioni milanesi, i risultati indicano una nettissima vittoria dei sì per tutti i quesiti. Queste le percentuali: 95,56% per il verde, 95,51% per il parco Expo, 95,29% per il risparmio energetico e 94,32% per la riapertura dei Navigli. Si registra un dato inferiore invece, seppur sempre in favore del “si”, per quanto riguarda il quinto quesito, quello relativo all’Ecopass: 79,12% di “sì” e 20,88% di “no”.

Soddisfatto il sindaco Pisapia che considera la partecipazione dei milanesi alla consultazione referendaria un ottimo segnale della voglia dei cittadini di dare il proprio parere su temi cruciali per la qualità della vita. Il nostro dovere, sottolinea il primo cittadino milanese, sarà quello di rispettare la volontà dei cittadini e trasformare Milano nella città più verde d’Europa per quanto riguarda le politiche ambientali, il traffico, il risparmio energetico, la mobilità e la qualità dell’aria.