Posts tagged ‘sigma-tau’

maggio 14, 2013

Mieloma multiplo: nuovo farmaco in fase di sperimentazione.

l Gruppo ha annunciato che il nuovo antitumorale proprietario, , e’ oggetto di uno studio internazionale di fase I nel a Bergamo e in Israele. Il farmaco, generato grazie anche a una collaborazione con l’Istituto Ronzoni di Milano, inibisce un enzima, l’, che gioca un ruolo molto importante per la crescita e la diffusione . L’ – spiega una nota della – e’ un bersaglio farmacologico tuttora poco esplorato e la sua inibizione potrebbe avere una grande rilevanza nella terapia del cosi’ come di alcune malattie infiammatorie. mieloma multiplo 300x199 Mieloma multiplo: nuovo farmaco in fase di sperimentazioneLa sperimentazione avverra’ nel Dipartimento di Ematologia e dell’Unita’ di Trapianto del Midollo dell’ Azienda Ospedaliera Giovanni XXIII di Bergamo, diretto da Alessandro Rambaldi e nella Divisione di Ematologia, Trapianto di Midollo e Banca del Cordone Ombelicale del Chaim Sheba Medical Center a Tel Hashomer (Israele) diretto da Arnon Nagler. La nuova molecola – sottolinea Sigma Tau – si e’ dimostrata efficace in diversi modelli preclinici di ematologiche ( e linfomi) e di alcuni tumori solidi, quali i sarcomi o le metastasi ossee. Il piano di sviluppo prevede lo studio del farmaco, da solo o in associazione, in diversi tumori oltre al , grave neoplasia ematologica che in molti casi non trova ancora una risposta terapeutica efficace.

marzo 29, 2013

Un farmaco fa ‘dimagrire’ i tumori, studio univ.Bologna-Cnr.

Cellule tumorali e metastasi (fonte: Bettina Weigelin ePeter Friedl, UMC St Radboud Nijmegen) Cellule tumorali e metastasi (fonte: Bettina Weigelin ePeter Friedl, UMC St Radboud Nijmegen)

(ANSA) – BOLOGNA, 28 MAR – Sfruttare la ”fame” di grassi delle cellule tumorali per bloccarne il metabolismo. Il gruppo di lavoro tutto italiano, guidato da Lorenzo Montanaro dell’Universita’ di Bologna e da Gianfranco Peluso dell’Istituto di biochimica delle proteine del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibp-Cnr) di Napoli, formatosi 10 anni fa su intuizione del fondatore della Sigma-Tau, Claudio Cavazza, ha dimostrato che e’ possibile bloccare farmacologicamente il metabolismo delle cellule tumorali, colpendole selettivamente. (ANSA).