Posts tagged ‘sara tommasi’

giugno 28, 2012

Arrivano i marziani.

Ma qualedrogata dal produttore per fare un film porno“, Sara Tommasi – che fino all’altro giorno collaborava con l’onorevole Scilipoti (…) – ha finalmente deciso di dire la verità. No, non è uno scherzo:

«Alcuni giorni prima di entrare in questo ambiente ho avuto un contatto con entità aliene che mi hanno impiantato un microchip nel cervello con lo scopo di diffondere l’amore nel mondo. Due di loro sono stati sempre presenti di nascosto sul set».

Il regista conferma la versione dell’attrice:

«In fase di montaggio mi sono accorto che nella scena girata nel bosco, in un frame, facendo molta attenzione, si nota apparire una figura scura che poi sparisce immediatamente dallo sfondo. Ricordo bene anche l’arrivo di un uomo vestito di nero all’inizio delle riprese, che affermava di essere il fotografo di scena, che poi però non ho più visto nel giro di pochi minuti. Ho incontrato Sara alcune settimane fa a Milano, tramite Federico De Vincenzo, il produttore del video e titolare di un agenzia di spettacolo che l’aveva contattata per alcune serate in discoteca. Le sue parole sul microchip mi hanno sorpreso, ma non gli ho dato importanza più di tanto. Senonché, il giorno prima delle riprese, Sara mi ha telefonato alle cinque del mattino, e mi ha raccontato di aver avuto di nuovo la visita, nel cuore della notte, di queste entità aliene che le hanno comandato di effettuare le riprese entro il giorno seguente, cosìcchè siamo stati costretti a girare il film tutto di corsa».

febbraio 9, 2011

Tutta suo padre.

“Scopro dalla lettura dei giornali che una signorina che non ho mai conosciuto, in un messaggino inviato ad una persona che non ho mai conosciuto, sostiene che farei parte di un non meglio precisato ‘giro squallido’». La presidente di Fininvest Marina Berlusconi – in riferimento ai messaggini di Sara Tommasi finiti in alcune intercettazioni nell’ambito dell’inchiesta di Napoli- scende in campo e  precisa che «come noto, gli unici ‘giri’ che frequento sono quelli di mio marito e dei miei figli». «La battaglia politica – si legge anche nella dichiarazione – ha ceduto il passo alla devastante inquisizione di certe procure e di certi loro bollettini».

Nel trattare il caso Ruby, è stato «ampiamente superato» anche il livello dell’aberrazione e «sembra non esista più alcun limite, alcuna sia pur minima forma di rispetto della verità e della dignità delle persona». Così la presidente di Fininvest.
«Anche se ormai è praticamente impossibile trovare il modo adeguato per definire questo sciacallaggio mediatico, tutto ciò rappresenta un’ulteriore e triste conferma del fatto che perfino il livello dell’aberrazione sia stato ampiamente superato», scrive la manager in una nota, in cui precisa anche di non riuscire «neppure a immaginare a cosa intendesse riferirsi» la Tommasi, che «non ho mai visto nè conosciuto».

febbraio 9, 2011

Coca e marchette, perquisizioni a Napoli.

I pm di Milano chiedono il rito immediato per Silvio Berlusconi accusato di concussione e prostituzione minorile. Negli atti anche le sue telefonate. Ma i magistrati non le utilizzeranno durante il dibattimento . A Napoli invece, la polizia perquisisce l’abitazione di Sara Tommasi e di altre cinque persone. La soubrette della scuderia di Lele Mora, è uscita distrutta psicologicamente dalla partecipazione a pagamento a festini con politici e imprenditori . La ragazza era in contatto con il premier, al quale scriveva continuamente sms disperati. Come il 10 gennaio: “Silvio vergognati, mi hai fatto ammalare…”. Era legata a Licia Ronzulli, l’infermiera mandata dal Pdl all’europarlamento, a Paolo Berlusconi. Palazzo Chigi smentisce di avere usato la scorta presidenziale per andarla a prendere. Sul fronte politico, intanto, il premier tenta di distogliere l’attenzione degli elettori dallo scandalo, annunciando riforme costituzionali per rendere più libera l’attività imprenditoriale .