Posts tagged ‘santana’

luglio 27, 2013

Muore J.J. Cale, autore di “Cocaine” di Eric Clapton.

Muore J.J. Cale, autore di

J.J. Cale era l’autore di uno dei pezzi blues rock più famosi di sempre ovvero la “Cocaine” di Eric Clapton. Il musicista di Tulsa è morto ieri, come annuncia il suo management con un comunicato (via “La Bottega di Hamlin”) a causa di un infarto, all’età di 75 anni. Padre del Tulsa sound. Da non confondere con il John Cale dei Velvet Underground, il musicista americano, di cui non condivide certamente la fama, Cale è il classico musicista di provincia che unisce ottimo rockabilly a blues, jazz e che era riuscito a ritagliarsi un suo spazio non indifferente negli anni 70, quando scrisse per Clapton, appunto (per cui scrisse anche “After Midnight” e i Lynkyrd Skynyrd, Captain Beefheart, Santana e Tom Petty tra gli altri.

Ma J.J. Cale non scriveva solo per gli altri, ma è stato un prolifico solista con circa 15 album all’attivo e anche un po’ di successi, come Grasshoppers, mentre il suo ultimo album “Roll on” è del 2009.

giugno 29, 2013

SANTANA: ABRAXAS

Abraxas è il secondo album dei Santana, pubblicato nel settembre 1970. L’album presenta un mix di salsa, blues, rock and roll, jazz ed altre influenze che lo hanno reso un classico che definisce lo stile iniziale di Santana, e che presenta una maturazione in ambito musicale rispetto al primo album del gruppo. Proprio il mix tra lo stile tipico latino ed elementi caratterizzanti della musica rock and roll, come l’utilizzo di strumenti quali chitarra elettrica in overdrive ed organo. Nel 2003, la rivista Rolling Stone ha inserito l’album al 205º posto della sua lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone.

Spesso viene considerato come il migliore tra gli album di Santana, che conta vasti consensi per la sua miscela di influenze latine con temi rock caratterizzati da veri e propri overdrive di chitarra elettrica ed organo. Abraxas dimostra al pubblico anche la versalità stilistica del chitarrista messicano, come nel brano Samba pa ti e Incident at Neshabur, entrambi strumentali. Quest’ultimo ha caratterizza ritmi diversi tra loro e diversi tipi di ritmo. Le percussioni latine – congas, timbales e bongos – rendono questa prima incursione di Santana ricca di ritmi latini.

Nella classifiche Billboard 200 ed ARIA Charts ha raggiunto la prima posizione, la terza posizione nella VG-lista e nelle chart inglesi Abraxas è arrivato al 7º posto.

Il titolo dell’album deriva da una citazione del libro Demian di Herman Hesse:

giugno 30, 2012

(Carlos Santana – Moon flowerlor de luna) cover by Ocean Quartet

Moonflower è un doppio studio-live album di Carlos Santana pubblicato nel 1977.

I brani live si alternano a quelli registrati in studio. È considerato un dei maggiori successi tra i fan del chitarrista, e forse il più importante album live del gruppo. Comprende un mix di latino, blues rock degli anni sessanta e degli anni settanta e di jazz-fusion che ha caratterizzato gli ultimi album.

I brani live sono stati registrati durante il tour in Europa di Festival, infatti molti brani di quest’ultimo sono presenti anche in Moonflower.

Il brano “She’s Not There”, pubblicato in Moonflower, è una cover dell’originale brano dei The Zombies della metà degli anni sessanta che raggiunse la posizione # 27 nelle hit. Il brano raggiunse la Top 40 delle classifiche di Billboard, poiché il brano “No One To Depend On” raggiunse la posizione # 36 nel 1972. Moonflower raggiunse la posizione numero 10 nella classifica di Billboard e vinse un disco di platino, l’ultimo fino al rilascio di Supernatural nel 1999.

 

febbraio 13, 2011

Santana – While My Guitar Gently Weeps

febbraio 13, 2011

She’s Not There – Santana

febbraio 13, 2011

Santana – Winning

ottobre 25, 2010

Carlos Santana – Guitar Heaven – Buonanotte compagni.

Debbo riparare una scorretteza. Nei giorni scorsi ho parlato dei due album recentemente usciti: uno di Neil Young e l’altro di Eric Clapton. Ho invece trascurato di parlare dell’ultimo album di Carlos Santana. Certo sia Young che Clapton son musicisti raffinati e interpreti particolari di un rock universale, per cultori del rock sperimentale o di amanti di una musica snob. Guitar Heaven non è certamente all’altezza dei due album presentati da Young e Clapton. Non dobbiamo dimenticare che Santana è un musicista che ha uno stile inconfondibile e perciò inimitabile, oltre ad essere un dio della chitarra e che ha suonato con mostri sacri come John Coltrane e John Lee Hooker. Pertanto questo album che è un remake di vecchi successi va comunque ascoltato con rispetto ed anche goduto.

Peace and love.

Strano  che il mio amico Antonio non mi abbia rimproverato per la mancanza…….e domani parliamo anche del nuovo album di Elton John.

luglio 14, 2010

Santana: una vera rockstar.


Carlos Santana ha chiesto alla fidanzata la batterista Cindy Blackman di sposarlo nel corso di un concerto che si è tenuto a Chicago il 9 luglio scorso.
Dopo che Santana e la Blackman avevano suonato Espinado Santana si è avvicinato alla donna e le ha dato un bacio in diretta. Poi le ha chiesto di sposarlo. Cindy ovviamente ha detto sì davanti al pubblico in delirio. Solo un grande può fare queste cose.

maggio 16, 2010

Buona domenica Compagni.

Ardovino non mi fece entrare nei “Madras” perchè il gruppo era completo. Magari diventavo bravo come Santana.