Posts tagged ‘Samuele Bersani’

settembre 25, 2010

Il Movimento a 5 stelle lancia la sua sfida: al via la Woodstock di Cesena.

Parte oggi la kermesse del Movimento 5 Stelle. “Una due giorni di musica e futuro” in cui si alterneranno esibizioni musicali con interventi di personalità del mondo della politica, dell’economia e dell’ambientalismo.

“Anche nel silenzio della maggior parte dei media, faremo vedere a tutta Italia chi siamo e di cosa siamo capaci”. Parola di Giovanni Favia, consigliere regionale del Movimento a 5 Stelle in regione Emilia-Romagna, un po’ il padrone di casa della “Woodstock” grillina in programma oggi e domani all’ippodromo di Cesena.
In comune con la tre giorni di pace e amore del 1968 c’è solo il nome; e non solo perché l’inno non sarà Star Spangled Banner (l’inno nazionale degli Stati Uniti) remiscelato da Jimi Hendrix ma Il Sogno di Woodstock di Francesco Baccini. Non sarà una festa di partito nel senso tradizionale del termine, e trattandosi di un movimento che con i partiti non vuole avere nulla a cui spartire, è facile immaginarselo: “Non facciamo come gli altri – dichiara Favia – semplicemente perché non siamo un partito, siamo una rete. La nostra sarà una due giorni di musica e futuro, in cui si alterneranno esibizioni musicali a personalità di varia estrazione che parleranno di economia, ambiente, rapporto tra cittadino e istituzioni. Vogliamo parlare di cose concrete, non offrire una passerella di propaganda. Il movimento non vive per la sua identità ma lavora per aree tematiche. E soprattutto non abbiamo un euro di finanziamento pubblico”. Una trentina i musicisti che si esibiranno, da Samuele Bersani a Max Gazzè, da Stefano Bollani a Daniele Silvestri, fino ai Linea 77 e Fabri Fibra. Tra gli ospiti sono attesi il sindaco di Londra Ken Livingstone e i premi nobel Joseph Stiglitz e Jeremy Rifkin. Ci sarà – ovviamente – anche Beppe Grillo: uno, o forse due, interventi che ancora non si sa (o meglio, non si vuole dire) quando andranno in scena: “Preferiamo che la gente stia con noi due giorni – dichiarano gli organizzatori – non che venga solo per qualcosa di specifico”.(il fatto quotidiano)

maggio 1, 2010

Grande successo del concertone del primo maggio.

Oltre 700 mila persone, secondo gli organizzatori, per l’edizione 2010 del concertone del Primo Maggio a Piazza San Giovanni, intitolato quest’anno Il colore delle parole. Mattatrice dell’evento Sabrina Impacciatore, che oltre a presentare i vari artisti (fra gli altri, Simone Cristicchi, Nina Zilli e Samuele Bersani) si è esibita in letture insieme ad altri attori (da Claudio Santamaria a Carlotta Natoli) in brani sull’immigrazione ed ha cantato la cover di Johnny Cash If I were a carpenter insieme a Francesco Montanari (Romanzo criminale).

Tra i momenti più dirompenti un Bella Ciao interpretato da Cristicchi insieme al coro dei minatori di Santa Fiora. Ma anche Perdere l’amore, sdoganato dalla piazza, che ha cantato a cappella il successo di Massimo Ranieri. L’attore ha debuttato al concertone interpretando la poesia che ha ispirato il tema del concerto, E pparole di Eduardo De Filippo. Da Sanremo è sbarcata anche Nina Zilli, che tra una canzone e l’altra ha invitato i giovani a “non rimanere inermi di fronte alle ingiustizie del capitalismo”. Ma nella piazza sono anche risuonate le note di Tanto pé cantà e una poesia di Trilussa, dall’emblematico titolo ‘La lezione del presidente’, entrambe proposte dall’AS RomaArtisti, gruppone formato tra gli altri da Elio Germano, Marco Conidi e Pino Marino. Edoardo Bennato nella sua performance ha messo in scena una gag facendosi portare via dal palco da due carabinieri e leggendo un testo sull’unità d’Italia.

Disinvolta nonostante le paure della vigilia, la Impacciatore ha anche fatto riferimenti alla disoccupazione, all’integrazione razziale e alle morti bianche. Nella seconda parte della serata, aperta per la prima volta da un’orchestra sinfonica, la Roma Sinfonietta, dopo l’esibizione del cantante italo scozzese Paolo Nutini, si alterneranno, fra gli altri, Vinicio Capossela e Carmen Consoli