Posts tagged ‘rubygate’

giugno 7, 2012

Siamo tutti più tranquilli: se l’è scopata!

Michelle Conceicao, una delle ragazze di hARdCORE, dice di avere paura per la sua incolumità e decide di vuotare il sacco, inguaiando di brutto Berlusconi: “ha fatto sesso con Ruby e le ha dato una busta con 5000 euro. Io c’ero e ho visto tutto”. 
Purtroppo per il Cavaliere, sembra proprio che si sia dimenticato, o non ci sia riuscito, a comprare tutte le ragazze. Manca proprio lei all’appello
La notte del 25 aprile 2010 vissuta ad Arcore è il cardine del processo contro Silvio Berlusconi. Lui all’epoca aveva 73 anni e tra le sue ospiti c’era la diciassettenne Karima El Mahroug, detta Ruby Rubacuori.
“Quella notte Berlusconi ha voluto solo Barbara Guerra. La porta della camera era socchiusa. Io ero nella stanza vicina, con altre ragazze: c’era anche ruby. Sbirciavamo di nascosto. E ridevamo tra di noi: guarda lei come finge…A un certo punto non si sente più niente. La Barbara esce: “si è addormentato”. Io scoppio a ridere. E intanto Ruby si infila dentro e chiude la porta”.

E descrive infine anche il tentativo di comprare il suo silenzio: “mentre ero in Brasile mi ha chiamato Berlusconi. Non vuole che dica la verità. Mi ha detto chiaramente di “fare la brava” in tribunale, mi ha ripetuto una frase che usa spesso: quando il mare è in tempesta, non si butta nessuno giù dalla nave”.
giugno 6, 2012

BUNGA BUNGA!

«È pronta una nuova canzone del mio gruppo, sarà il tormentone di questa estate. Il titolo è ‘Cattivona, cattivona, cattivona’ con la voce originale di Berlusconi presa dalle intercettazioni. Ho la sua autorizzazione, ci ha aiutato a farlo». Lo dice Marysthelle Polanco, una delle showgirl coinvolte nel Rubygate, alla Zanzara su Radio24.

«È pronta – rivela la Polanco – insieme ad altre canzoni tipo ‘Bunga Bunga’, dove io dico ‘I love bunga bunga’, ‘J’aime bunga bunga’, insomma, in tutte le lingue…».

E il titolo dell’album quale sarà? «Facile: Bunga Bunga», dice ancora la showgirl alla Zanzara. Poi la Polanco torna sul travestimento da Boccassini. «Peccato- dice- volevo dirlo quando lei era in aula, purtroppo quel giorno era assente. L’ho fatto davanti a Berlusconi più di una volta, con parrucca rossa, occhialini, toga e codice in mano. Sotto solo un completo intimo, stile burlesque». E Berlusconi? «Gli è piaciuto tantissimo, è stata una sorpresa, l’idea è stata mia. Mi ha chiesto di ripeterlo».

maggio 14, 2012

La rivincita di Silvio.

Crollo di consensi elettorali per la Merkel.
maggio 9, 2012

Lunga vita al compagno Silvio.

maggio 3, 2012

Se dodicimila euro al mese vi sembrano pochi!

Pagata oltre 12.000 euro al mese per scrivere le leggi e governare una regione complessa e complicata come la Lombardia, l’onorevole Nicole Minetti proprio non ne vuol sapere di lavorare per il bene della collettività, ma continua a pensare sempre e solo a come fare i soldi ostentando le sue parti intime.
Dal bunga bunga dell’ex-premier ora è passata alla campagna pubblicitaria per l’hotel sporting di Rimini, dove posa senza veli nella sauna. Altre decine di migliaia di euro per la consigliere regionale che di lavorare proprio non ne vuol sapere.
I suoi sostenitori giurano: la campagna promozionale è stata allestita nel 2008, ma dall’hotel confermano che le foto sono state scattate due anni fa.

aprile 30, 2012

La fortuna delle pantegane.

“Che fai lavori?… Non lavoro ma guadagno ahahahah Se volevo fare l’operaio non stavo qui… la gemellina gli ha chiesto più soldi… con tutto quello che guadagna”
In questa telefonata sconcertante sulle serate del Bunga Bunga tra Aris Espinoza e il consigliere regionale della Lombardia Nicole Minetti, capiamo bene lo spirito e la cultura che attraversa le notti di Arcore. Altro che serate burlesque! Le ragazze sono li per il danaro e per le occasioni di lavoro e per questo si prostituiscono all’ex Presidente del Consiglio che dispensa anche carriere politiche…
si dice a Napoli.”puozz’avè a ciorte  re zoccole”

Audio della telefonata pubblicato questa volta da Repubblica.it
http://video.repubblica.it/le-inchieste/aris-e-nicole-non-lavoro-ma-guadagno/93560/91954

aprile 29, 2012

Piove merda sulla lega.

Lanciati sacchetti con sterco di vacca sulla pista da ballo della festa, mentre c’era in visita il ministro Umberto Bossi e alcuni esponenti del Carroccio.
I sacchetti di letame sono piovuti sulla pista da ballo poco prima della mezzanotte, a circa una trentina di metri dal tavolo dove il ministro era seduto con la famiglia e alcuni colonnelli del Carroccio, tra cui il deputato Marco Reguzzoni, la vicepresidente del senato Rosi Mauro, il consigliere regionale Giangiacomo Longoni e sei sindaci della zona, costringendo il gruppo musicale a interrompere la propria performance. «Bravi» avrebbe esclamato con tono ironico il cantante, rivolgendosi agli ignoti lanciatori di sterco di vacca.

aprile 29, 2012

Berlusconi incastrato da un appunto.

I giudici del processo a carico di Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti sul caso Ruby hanno disposto l’acquisizione degli atti della Banca d’Italia relativi ai bonifici effettuati dall’ex premier Silvio Berlusconi a favore della consigliera regionale imputata e delle gemelle Eleonora e Imma De Vivo.
All’udienza di oggi del processo – che vede Fede, Mora e Minetti imputati per induzione e favoreggiamento della prostituzione – hanno testimoniato quattro agenti della polizia giudiziaria che hanno condotto le indagini. I giudici si sono inoltre riservati di sentire il padre delle gemelle De Vivo.
Un paio di settimane fa, fonti giudiziarie avevano parlato di segnalazioni che la Banca d’Italia avrebbe inoltrato alla procura di Milano, da cui emergeva che il 22 giugno Berlusconi inviava alla Minetti un bonifico da 100.000 euro e il giorno dopo lei ne inoltrava diversi ai suoi legali per un totale di quasi 80.000 euro. In una nota Bankitalia sottolineava il “possibile pagamento da parte di un terzo (Berlusconi) delle spese di difesa” di Minetti.
Oggi è arrivato inoltre in aula – dove è stato letto da un poliziotto chiamato a testimoniare – un appunto sequestrato a Ruby il 14 gennaio 2011, in cui si parla di “4 milioni e mezzo” che avrebbero dovuto arrivare da Berlusconi.
“Tra due mesi, 4 milioni e mezzo da Silvio Berlusconi”, recita l’appunto. “50mila libro, 12.000 campagna intimo, 20mila da Luca Risso (oggi marito di Ruby), 170mila da (Giuseppe) Spinelli (amministratore dei conti personali di Berlusconi), (Massimo) Dinoia (all’epoca avvocato della ragazza) 70mila”.

aprile 22, 2012

Quest’uomo continua a prenderci per il culo.

aprile 21, 2012

Il nostro ex presidente del consiglio.