Posts tagged ‘rotondi’

giugno 28, 2011

Rotondi: uno che parla chiaro.

Diciamolo chiaramente: siamo impopolari. E’ inutile puntare sul gradimento, ormai non possiamo piu’ ottenerlo’. Lo dice, in una intervista a ‘Libero’, il ministro per l’Attuazione del programma, Gianfranco Rotondi, che esplicita anche la sua formula per arrivare al 2013: ‘Forte del fatto che nessuno, neanche all’opposizione, vuole andare al voto, Berlusconi deve avere un’unica preoccupazione: coltivare i rapporti con Camera e Senato. Teniamoci buoni i mille parlamentari. Non possiamo dargli l’aumento, ma almeno coccoliamoli, rassicuriamoli, non rompiamogli le palle se vogliamo arrivare al termine la legislatura’.

almeno Rotondi non fa il polulista i privilegi li ha e vuole tenerseli.

gennaio 6, 2010

Cambiamo la Costituzione.

Dixit l’energumeno tascabile, detto anche Brunetta, che peraltro fa il ministro”Mi faccia dire una cosa che ancora non ho detto: la riforma non dovrà riguardare solo la seconda parte della Costituzione, ma anche la prima. A partire dall’articolo 1: stabilire che “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro” non significa assolutamente nulla».

Ha ragione il nanetto io il primo a ticolo della costituzione lo cambierei così:
L’Italia è una repubblica di merda fondata sull’inciucio, il comportamento mafioso e massonico e la convinzione che come si mangia qua, da nessuna parte.

Debbo telefonare a Nencini, così quando fa la Costituente con Bossi e Rotondi ha già pronta una buona proposta di modifica Costituzionale. Sarebbe una svolta significativa, degna delle nostre e sue bassezze.

gennaio 5, 2010

I tre compari.

Con Vendola l’alleanza non andava bene invece con  Bossi e Rotondi si. Questo è il senso di un post pubblicato sul sito del PSI. L’imperturbabile segretario del Psi ci spiega  che “non ha importanza se ci si allea con Bossi o con Rotondi, perché non conta il colore politico ma il risultato: fare le riforme che servono all’Italia”.
Proprio quello che vuole Berlusconi e prima di lui Licio Gelli. C’è da domandarsi in questa corsa a destra quando si fermerà.

 Nencini, dimostra di non aver alcuna vergogna ad allearsi con chi come Bossi ed il suo partito hanno promosso le peggiori leggi per il nostro paese e con un ministro come Rotondi che fino ad oggi oltre a comparire in televisione non ha fatto altro. Nencini insiste sul progetto di una costituente per riformare la Costituzione.

Con questa scelta scellerata il segretario del PSI presta il fianco ad una destra reazionaria che vuole cambiare i principi ispiratori della carta costituzionale basati sull’antifascismo e la resistenza.

Il partito socialista non era arrivato mai così in basso.