Posts tagged ‘Rosy Mauro’

settembre 20, 2012

Scusate ho perso l’aereo.

 

Nella storia del Senato della Repubblica non era mai successo. Seduta sospesa per mancanza di qualcuno che la presieda. Si stava discutendo di mozioni contro la violenza sulle donne. Il presidente Renato Schifani, Pdl, compare sui telegiornali: è impegnato con i beagle di Gren Hill, assieme a Michela Vittoria Brambilla. Il vicepresidente Domenico Nania, Pdl, non arriva “perché il volo era in ritardo“. La vicepresidente Rosy Mauro, ex Lega Nord, prova a coprire il collega, ma dopo un po’ molla tutto e si fionda a Fiumicino, “perché sennò mi parte l’aereo“. Impegni improrogabili, s’intende.
luglio 8, 2012

Che bello! Nasce la lega Bis.

 

Se ai cerchisti dovesse andare male, un partito in cui rifugiarsi ce l’hanno: si chiama “Siamo gente comune. Movimento territoriale”. L’hanno fondato Rosy Mauro e Lorenzo Bodega. Non ha voti ma ha già la sua quota di finanziamento pubblico in quanto parte del Gruppo Misto del Senato. Adesso ha anche una sede. Dieci giorni fa è stato infatti inaugurato a Oggiono (LC) il ”, c“Bodega Art Caféhe il Bodega medesimo ha così descritto: «Questo vuole essere un luogo di incontro aperto a tutti, nessuno escluso. Un’attività nuova che si occuperà tra le altre cose anche di cultura ma cultura sarà anche fare politica».
All’inaugurazione si sono presentati tutti i big presenti e futuri del nuovo partito. A tagliare il nastro arancione (il verde sembra momentaneamente sparito) c’erano oltre al Cavaliere della Repubblica e Senatore Bodega, Rosy Mauro, il senatore leghista Armando Valli, Luciano Grammatica,  Piero Moscagiuro (in arte Pier Mosca),  e  Marta Casiraghi, di fresca trombatura alle amministrative. La presenza di Roberto Castelli era solo evocata da Sonia Besana (compagna del Bodega ed ex  del Ministro) e da Giuseppe Magni, suo solido sodale.
Bodega ha entusiasmato i presenti con una orazione da vero leader:  «Quest’anno finisce la mia carriera romana e mi dedicherò al territorio. Me ne sono andato dalla Lega perché non ho condiviso certe cose e atteggiamenti ma è giusto che io continui a mettere a frutto l’esperienza maturata in questi anni (..) e portare avanti la nostra esperienza fatta sul territorio e promuovere l’informazione vera e non quelle mezze verità riportate dai giornali per infangarci, ci batteremo per un’informazione puntuale e precisa fatta con i comizi e con i porta a porta». Ha anche rivolto un commosso saluto alla sua eroina: «Ho avuto modo di conoscere bene Rosy Mauro, ha un carattere che può sembrare duro ma dà il cuore e l’anima, non ha fatto niente ed è stata espulsa dalla Lega, è una persona eccezionale che ha subito tanta cattiveria ma ci saranno le sedi opportune per appurare la verità».
aprile 21, 2012

Rosy Mauro, anche la casa in Sardegna.

Dopo Bossi, dopo il Trota, dopo Belsito, dopo Calderoli, tocca a Rosy Mauro. La passione dei leghisti per le case, le ville, gli attici con terrazzo – acquistati con i soldi trafugati alle casse del partito – non conosce sosta. Nel mirino degli inquirenti ci è finita adesso Rosy Mauro, vicepresidente del Senato, per l’acquisto di un appartamento in Sardegna. Secondo le indagini, la “badante di Bossi”, espulsa dalla Lega ma non dimessasi dalla carica di vicepresidente del Senato, già sotto accusa per una serie di investimenti sospetti tra cui l’acquisto di diamanti per 100.000 euro, avrebbe comprato alcuni immobili, tra cui un appartamento in un residence a Cala Bitta, vicino al golfo di Arzachena in Sardegna – attiguo ad un altro intestato invece a Pierangelo Moscagiuro, guardia del corpo della senatrice – e la sua casa a Gemonio (Varese). I magistrati stanno infatti cercando di capire se quegli investimenti, comprese le spese per il mantenimento degli immobili, siano stati realmente effettuati con soldi personali di Rosy Mauro o con altri fondi, dato che la rilevanza degli importi sembrerebbe contrastare con le ‘entrate’ della senatrice. Ma c’è da scommettere che la Rosy, dei suoi soldi personali, non ne abbia utilizzato neanche un centesimo.

aprile 8, 2012

Il nuovo della Lega.

Pubblicato da