Posts tagged ‘risparmio energetico’

agosto 5, 2012

Lavatrice a pedali.

In alto la lavatrice a pedali GiraDora che costa meno di 40 dollari. Il progetto nasce come sostegno a tutte quelle comunità che hanno difficoltà di accesso all’acqua e all’energia elettrica oppure sono talmente povere da non poter pagare le bollette. Per ora i prototipi sono testati con una comunità in Perù che ha confermato che per fare il bucato usa molta meno acqua.

Il suo principio è semplice e ricorda quelle piccole centrifughe a manovella nate per asciugare le verdure. In sostanza in un bidone di plastica è stato montato il cestello agganciato ai pedali. Il bidone viene chiuso da un coperchio dotato di cuscino. Il lavatore si siede comodamente sul bidone e inizia a pedalare.

Continua a leggere: Lavatrice a pedali GiraDora a meno di 40 dollari

 

marzo 20, 2012

l’Est Europa punta sulle energie verdi.

Eolico e fotovoltaico nell'est Europa

Mentre in Italia siamo alle prese con l’annosa questione degli incentivi e gli stop and go normativi frenano gli investimenti nel settore delle rinnovabili, l’Est Europa sembra essere diventata la nuova patria delle energie verdi.

Leggo sul Sole 24 Ore che sarà realizzato in Serbia il parco fotovoltaico più grande al mondo, che, con 1GW di potenza installata, doppierà la capacità produttiva dell’impianto che finora deteneva il primato, quello da 500Mw in California. Un mega progetto da circa 1,7 miliardi di euro (da investire tra il 2012 e il 2015), che esemplifica in maniera evidente la grande effervescenza ‘rinnovabile’ che pervade l’intera area dell’Europa orientale, dalla Polonia alla Romania.

Iter autorizzativi lineari, tempi burocratici certi, bassi costi industriali e di manodopera e un’adeguata politica statale di sostegno rappresentano la ricetta alla base del boom delle rinnovabili in Est Europa. Che presto sarà in grado di rivendere energia pulita ai paesi UE inadempienti rispetto all’obbligo europeo di produrre da fonti rinnovabili almeno il 20% sul totale, entro il 2020.Quale dunque la mappa delle energie verdi a est del Danubio?

Continua a leggere: Parco fotovoltaico da record in Serbia: l’Est Europa punta sulle energie verdi

marzo 4, 2012

Risparmio energetico, un manuale per risparmiare fino a 1.000 euro sulla bolletta dell’acqua, della luce e del gas.

manuale abitare consapevolmente

Per uno sviluppo davvero sostenibile, l’aumento della fetta di energia proveniente dalle rinnovabili deve coincidere con maggiori sforzi sul fronte del risparmio energetico. La vera sfida non è generare più energia, ma consumarne meno, ottimizzando i consumi, aumentando l’efficienza energetica delle abitazioni, degli elettrodomestici, educando i cittadini a non sprecare ed a risparmiare.

Casa S.p.A., società che gestisce l’edilizia residenziale pubblica dei Comuni dell’area fiorentina, ha realizzato un Manuale per abitare consapevolmente, con i consigli per risparmiare fino a 1.000 euro all’anno sulla bolletta dell’acqua, della luce e del gas. Il manuale verrà consegnato in una prima fase agli inquilini dei nuovi alloggi e.r.p. e successivamente ai condomini e.r.p. Il manuale è comunque a disposizione di tutti i cittadini.

All’interno consigli pratici per il risparmio energetico: dai più comuni e se vogliamo banali (ma spesso trascurati) come la regolazione della temperatura interna, le fasce orarie in cui conviene utilizzare gli elettrodomestici, ai più insignificanti ma comunque incisivi sul bilancio energetico finale, come il corretto utilizzo della cappa della cucina, del ferro da stiro.

Molto utili anche gli accessori che verranno consegnati con il manuale: una bottiglia di vetro per incentivare i cittadini ad utilizzare l’acqua del rubinetto, un termometro per monitorare e regolare la temperatura di casa ed un portachiavi luminoso alimentato da un pannello solare in miniatura.

gennaio 25, 2012

Usate la bici.

Dalla bici rido di voi

Sciopero dei benzinai? E chi se ne frega! Il mitico DaxPakk anima del movimento Critical mass Napoli se la ride e di gusto, abbracciato alla sua bicicletta. Infatti se inforchiamo la bicicletta siamo liberi di dire no a ogni altra forma di trasporto che necessiti di carburanti.

Nel cartello a destra DaxPakk riporta i costi che ogni automobilista sostiene acquistando benzina:

    1. estrazione produzione distribuzione 5%
    2. benefici ai popoli 0,3 %
    3. guadagno regimi totalitari 3%
    4. profitto lobbies 12%
    5. speculazione finanziaria 19,7
    6. introiti statali (tasse) 60%

Tot costo del prezzo 8,3% = furto 91,7%

Vi ha convinti a prendere la bicicletta, i pattini, il monopattino o a camminare a piedi e a lasciare ferma la vostra auto o moto?

gennaio 15, 2012

Incentivi all’acquisto di bici elettriche nel Comune di Grosseto.

bici elettrica

Incentivi all’acquisto di bici elettriche a Grosseto, voluti dall’amministrazione comunale per decongestionare il traffico nelle vie adiacenti il centro storico. Potranno accedere al contributo, con un massimale di 180 euro, i cittadini maggiorenni che per motivi di lavoro devono recarsi ogni giorno nella ZTL del centro storico.

Il contributo per le biciclette a pedalata assistita è a fondo perduto e coprirà il 30% della spesa. Non è molto visti i costi delle bici elettriche, ma è pur sempre un incentivo alla mobilità sostenibile e sicuramente, con i venti di crisi che corrono, acquista ancora più valore. Trovate ulteriori informazioni nel bando.

gennaio 15, 2012

Detrazioni risparmio energetico, online la guida dell’Agenzia delle Entrate.

risparmio energetico

Per mettere ordine nella giungla burocratica delle detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione e risparmio energetico, L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida che dovrebbe facilitare ai cittadini l’espletamento di tutte le procedure necessarie.

Le carte in tavola per avere tutta la documentazione in regola sono infatti state modificate più volte nel corso degli ultimi anni e si avvertiva l’esigenza di fare chiarezza. Ricordiamo che con il decreto n.201 del 6 dicembre 2011, la detrazione fiscale del 55% è stata prorogata fino al 31 dicembre del 2012.

Via | Agenzia delle Entrate

novembre 23, 2011

Sempre a proposito di case intelligenti.

Villa ipogea a Vals, Svizzera. Progetto di Christian Müller &  SeARCH

Ieri vi scrivevo delle case sotto terra. Un esempio pratico di questo genere di edificio è a Vals, in Svizzera. La villa è alimentata grazie alla geotermia con l’utilizzo di una pompa a calore e si rifornisce di energia idroelettrica prodotta dal bacino di Zervreila.

The Hole, così come la chiamano i suoi ideatori, un ottimo esempio di costruzione sotterranea, completamente integrata nel paesaggio. Disegnata per essere un architettura sostenibile e autonoma dal punto di vista energetico è il frutto della collaborazione tra Christian Müller Architects e SeARCH. The Hole è stata ottenuta scavando la montagna per circa sei metri di profondità dal piano di campagna, non assomiglia per niente ad un bunker e può ospitare fino a 12 persone: 160 metri quadrati costruiti con i materiali della tradizione locale e reperibili in loco, ovvero riciclati dagli scavi.

Villa per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts & SeARCH
Villa per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCH
Villa per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCHVilla per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCHVilla per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCHVilla per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCHVilla per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCHVilla per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCHVilla per vacanze a Vals, Svizzera. Christian Müller Archietcts &  SeARCH

novembre 16, 2011

eBook Vs. libro in carta: qual è il più ecologico?

ebook contro libri di carta: qual'è il più ecologico?

Un eBook è più ecologico di un libro di carta? Qual è di fatto la loro impronta ecologica?

Facciamo due conti: negli Stati Uniti dal 2008 a oggi i mercato dei libri digitali è passato dallo 0,6% al 6,8%. Amazon detiene il 70% dei fruitori di eBook, la libreria virtuale vanta 950mila titoli e tra i generi più venduti i romanzi in versione elettronica che nel 2010 hanno rappresentato il 13,6% delle vendite coontro il 25,7% della versione cartacea. Un mercato in crescita che inizia a avere un impatto anche ambientale. Ma quale?

Se si prende in considerazione tutta la filiera di produzione di un libro di carta si arriva alla emissione di 7,5 Kg di CO2, secondo le stime di Cleantech. Incide moltissimo il trasporto, ovviamente. Sempre secondo Cleantech un Ipad costa in temini ambientali l’equivalente di 130 Kg di CO2 mentre un Kindle l’equivalente di 168 Kg. Per pareggiare la spesa in carbonio di un Ipad bisognerebbe leggere almeno 18 eBook e 23 su Kindle.

Continua a leggere: eBook Vs. libro in carta: qual è il più ecologico?

novembre 10, 2011

Scozia: ecco i primi traghetti ibridi al mondo.

TraghettoInteressante novità quella che sta per essere messa a punto in Scozia: nei giorni scorsi è stato infatti firmato un contratto (dal costo di 22 milioni di sterline) fra il Governo scozzese ed i cantieri navali per la costruzione di traghetti ibridi, muniti quindi di un doppio motore elettrico-diesel. Con questi nuovi mezzi di trasporto si avvieranno i collegamenti con l’arcipelago delle Ebridi e quelli lungo il fiume Clyde; se le cose andranno secondo gli intenti sottoscritti, si tratterà della prima flotta al mondo di ferry boat ibridi.

Da ciò che apprendiamo queste imbarcazioni saranno in grado di trasportare fino a 150 passeggeri e 23 automobili, capacità non certo enorme, tuttavia proporzionale alle necessità e alle caratteristiche dell’ambiente di navigazione. Il sistema di alimentazione invece sarà costituito da un piccolo generatore diesel che ricaricherà a sua volta delle batterie elettriche.

I vantaggi saranno ovviamente sia di natura ambientale che economica: a basse velocità (quindi in prossimità della terraferma) sarà infatti possibile azionare il motore elettrico; tale sistema permetterà di ridurre le emissioni di gas inquinanti e favorire un risparmio notevole di gasolio. Si tratta di un banco di prova da seguire con attenzione: in considerazione della crisi economica mondiale che non sta risparmiando certo le compagnie di navigazione, potrebbe infatti rivelarsi un esempio da replicare su altre realtà. Staremo a vedere se questa scommessa verrà vinta.

novembre 4, 2011

Tetti verdi, vivere a basso impatto con un prato sulla testa.

tetti verdi Spagna 1

Per ridurre le emissioni dell’aria condizionata nelle torride estati spagnole, lo studio di architettura Alberto Alarcón y Asociados ha progettato una casa di campagna interamente ricoperta da un tetto verde. La peculiarità di questa abitazione, ubicata a Léon, è il tetto inclinato che simula un dolce pendio ricoperto di erba.

La casa si compone di tre ampie camere tutte collegate tra loro per garantire il massimo della ventilazione naturale. Le grandi finestre assicurano un’illuminazione naturale ottimale.

Il tetto verde, grazie ad una membrana impermeabile, mantiene l’edificio isolato termicamente garantendo un risparmio energetico elevato sia sul riscaldamento invernale che sul raffreddamento estivo.