Posts tagged ‘rischio’

maggio 19, 2012

Colesterolo “buono” o “HDL”: studi recenti mettono in dubbio i poteri anti-infarto della molecola

Una ricerca, coordinata dal Massachusetts General Hospital di Boston, su un campione di 120.000 persone porta un duro colpo alla tesi che l’ possa evitare il .

Il () potrebbe essere meno efficace del previsto nel ridurre il di . Da uno studio internazionale su un campione di 120.000 persone, appena pubblicato su Lancet 1, emergono forti dubbi sul fatto che, aumentando le concentrazioni ematiche, il cardiaco effettivamente si riduca. Alla ricerca, coordinata da Sekar Kathiresan del Massachusetts General Hospital di Boston 2 e dal Dipartimento di genetica all’università della Pennsylvania 3, hanno partecipato ricercatori italiani della Fondazione Policlinico di Milano, dell’azienda ospedaliero-universitaria di Parma e dell’Università di Verona. L’eccesso di ‘cattivo’ Ldl- mette in pericolo la salute del cuore e delle arterie e quindi ridurne i livelli abbassa anche il . Ma gli studiosi si sono chiesti che cosa accade aumentando quelli di ?

dicembre 23, 2011

Ritiro protesi seno PIP: Il SSN si farà carico degli interventi chirurgici.

Images

Il Consiglio superiore di sanità, riunito oggi a Roma nella sede del Ministero della Salute, ha espresso il seguente parere sulla vicenda delle protesi mammarie PIP richiesto in via d’urgenza dal Ministro della Salute prof. Renato Balduzzi:

Continua a leggere “Ritiro protesi seno PIP: Il SSN si farà carico degli interventi chirurgici” »

aprile 26, 2011

Pillola anticoncezionale di terza generazione: a rischio coaguli.

La di terza generazione aumenta il di di sangue fino a tre volte rispetto a quella tradizionale.

Lo hanno scoperto due studi, uno britannico e uno statunitense, pubblicati dal British Medical Journal. Entrambe le ricerche hanno confrontato il a base di , piu’ moderno, con il tradizionale . Lo studio americano, dell’universita’ di Boston, ha trovato la formazione dei su 30,8 donne ogni 100 mila nel caso della piu’ recente, e di 12,5 su 100 mila per quella tradizionale.