Posts tagged ‘riciclaggio’

gennaio 31, 2015

Viviamo in un mondo di plastica

Nel 2014 la produzione mondiale di plastica ha forse superato le 300 milioni di tonnellate e per Gaelle Gourmelon del centro di ricerca ambientale fondato nel 1974, “il recupero e il riciclaggio restano insufficienti” e così la plastica finisce nelle discariche e negli oceani. Oggi il consumo di plastica in Europa occidentale e in Nord America è in media di 100 kg Altro…

giugno 19, 2013

Le “riforme strutturali” non sono la soluzione.

Wer-hat-Dani-Rodrik-in-die-Irre-gefuehrt
Nonostante l’enfasi con cui molti commentatori hanno celebrato la fine dell’era dell’austerity non c’è molto di nuovo nelle strategie anticrisi della Commissione europea. Le “riforme strutturali” sulla quali si continua a puntare non sono un rimedio al problema legato alla crescita a breve termine dei Paesi della periferia dell’Ue. La soluzione va trovata in politiche keynesiane di rilancio della domanda.

di Dani Rodrik, da Il Sole 24 Ore, 16 giugno 2013
Continua a leggere »

maggio 5, 2012

Angeli e demoni.

Angelino Alfano, attualmente segretario del PDL  per tre anni ha preso in affitto una casa in via del Paradiso n.41. Si era accontentato di un appartamento di circa 60 metri quadri che pagava però solo 485 euro al mese.
Un prezzo praticamente impossibile per i parametri di mercato, se si considera che l’attico si trova in pieno centro, proprio nei pressi di Campo de’ Fiori.
Quel contratto di locazione però è finito al vaglio dei magistrati romani, che hanno aperto un fascicolo, per ora senza indagati né reati. Tuttavia anche in questo caso potrebbe essere contestato il finanziamento illecito. Una vicenda questa che diviene nota dopo la chiusura di un’inchiesta milanese per evasione fiscale, truffa ai danni dello Stato e riciclaggio. Tra coloro che hanno ricevuto l’atto di chiusura indagini salta fuori il nome di Roberto Saija, imprenditore nel campo delle energie rinnovabili, che è il proprietario dell’appertamento.
gennaio 22, 2011

Campioni mondiali del riciclaggio ecologico.

Una famiglia inglese ha stabilito il record mondiale del riciclaggio producendo in tutto il 2010 un solo sacchetto di rifiuti.

La famiglia strauss con i rifiuti da riciclare

Richard Strauss, omonimo del famoso compositore tedesco di fine ‘800, assieme alla consorte Rachel e alla figlioletta Verona, hanno realizzato questo piccolo miracolo di ecologia riciclando praticamente tutto quello che consumano.

Come è stato possibile? «Un giorno – racconta Rachel – abbiamo visto in tv un programma sui danni causati all’ecosistema marino dalla contaminazione con la plastica. Così abbiamo deciso di non usare più sacchetti di plastica per la spesa. All’inizio era un po’ pesante, come fare la dieta o andare in palestra per rimettersi in forma, ma ben presto ci siamo abituati ed è diventato anche divertente».

Così hanno cominciato col sostituire le buste di plastica con shopping bags di stoffa, a coltivare ortaggi in giardino e a farsi il pane in casa. Legna e materiali combustibili finiscono nella stufa che, assieme ai pannelli solari sul tetto, manda il riscaldamento.

I residui di cucina, compostati, diventano fertilizzante per l’orto. I vestiti vecchi e oggetti che non servono più vengono donati ad associazioni di beneficenza. Alla fine non resta nulla da buttare nel bidone della spazzatura.(protonutrizione)

novembre 23, 2010

Benedetto XVI° contro gli omosessuali.

Benedetto XVI°ha detto che

“L’omosessualità non è mai moralmente giusta”.

Su riciclaggio, corruzione, pedofilia e bestemmie deve ancora farsi un’idea.

agosto 3, 2010

Tende riciclate al posto di buste di plastica.

 Il Principe Carlo, si sa, è sensibile ai temi ecologici. Anche in questa occasione, cioè per A garden party to make a difference, che si terrà dall’8 al 19 settembre presso la residenza londinese di Clarence House, ha deciso di agire concretamente per sostenere la sua idea di sviluppo sostenibile.

Dunque, accanto alle giornate dedicate alla coltivazione biologica degli orti, alle ricette di cucina veg presentate dai migliori chef, alle sfilate di moda sostenibile o ai concerti di musica classica, ecco che saranno distribuite le morsbags ottenute dalle tende dismesse della residenza (qui trovate le istruzioni per cucirne una). Le borse morsbags, sono l’oggetto del sociable guerrila bagging. In pratica un gruppo di volontari crea un piccolo team di lavoro che cuce un certo numero di borse di stoffa ottenute riciclando tende, magliette, lenzuola o copripiumoni. Poi vanno distribuite in giro per convincere le persone a non usare più buste di plastica.

Insegna, così, il Pincipe Carlo la nobile arte dell’upcycle, o riciclo creativo. La manifestazione è organizzata da Start, l’associazione voluta dalla Fondazione The Prince’s Charities Foundation, nata per promuovere sistemi di sviluppo sostenibile.(ecoblog)

febbraio 19, 2010

Gli abiti di preservativi di Emma Kaywin

Vedere un abito interamente fatto di preservativi non capita tutti i giorni, se non agli amanti dell’Upcycle e a chi frequenta sfilate e musei del riciclo in giro per il mondo, figuriamoci un’intera collezione. Eppure sto per parlarvi di un’intera linea di abiti fatti di preservativi.

Tre anni fa, quando Emma Kaywin faceva la stagista presso un’associazione per la lotta all’HIV, si accorse di quanti preservativi scaduti stessero per essere buttati via. Così chiese di poterli riutilizzare, ed ecco oggi la sua collezione di abiti fatti di preservativi scaduti.

Li indossereste mai? Pensate a quanti si girerebbero a guardare chi passa per strada indossando un abito fatto di preservativi: forse si riuscirebbe a destare più attenzione con uno di questi abiti addosso che con 100 campagne che promuovono il riciclo e la prevenzione.

abiti di preservativi abiti di preservativi abiti di preservativi