Posts tagged ‘reti idriche’

maggio 29, 2013

A Udine risparmiato un milione metri cubi acqua.

A Udine risparmiato un milione metri cubi acqua

UDINE – Un risparmio di 1 milione di metri cubi all’anno di acqua. E’ uno dei primi risultati del progetto Gap-Uk, finanziato dal programma Interreg IV Italia-Austria 2007-2013 per la tutela dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile del territorio con il confronto e la cooperazione tra partner dell’area transfrontaliera, di cui Amga e’ capofila. Lo rende noto la stessa azienda.

Nel 2012 sono stati monitorati 360 km di tubazioni della rete idrica di Udine, con innovativi sistemi per la registrazione automatica notturna di rumori di rete, individuando oltre 100 perdite idriche. I successivi interventi hanno consentito il risparmio d’acqua di 1 milione di m3. Oggi i contenuti del progetto vengono illustrati nel corso del convegno ”Metodi innovativi di gestione delle reti acquedottistiche e di protezione degli acquiferi”, a palazzo Torriani.

settembre 11, 2012

Acqua pubblica, se ne rimane!

Dopo le prime piogge dei giorni scorsi sembra rientrata l’emergenza idrica che ha afflitto molte zone d’Italia negli ultimi mesi; le sorgenti sono tornate a livelli accettabili e i razionamenti decisi da alcune amministrazioni in Sicilia, in Puglia, in Calabria e persino nel Lazio nella provincia di Latina, sono terminati.

Ma non sono esauriti i problemi della rete idrica che troppo spesso disperde le risorse, paradossalmente proprio nelle zone con maggiori problemi di approvvigionamento; è il caso, ad esempio, della provincia di Latina che disperde fino al 60% delle proprie risorse.

Stando a uno studio pubblicato dalla società di consulenza strategica Athlesys la provincia laziale vede letteralmente gettare nel vuoto un ingentissimo quantitativo d’acqua; questo nonostante ci siano realtà balneari come Gaeta, Minturno e Formia che abbiano dovuto tamponare una vera e propria emergenza idrica riducendo i flussi e inviando autobotti da 90€ l’ora di affitto.

Continua a leggere: Acqua pubblica, la rete a perdere