Posts tagged ‘regionali lazio’

febbraio 26, 2013

Tutta colpa di Crozza.

Gianfranco Mascia, candidato di Rivoluzione Civile alle regionali in Lazio, spiega così il disastroso risultato elettorale del suo partito, guidato dall’ex pm Antonio Ingroia. Dal Corriere della Sera.

 

febbraio 24, 2013

Elezioni Politiche 2013: Studio sull’affluenza alle ore 19.L’astensionismo punisce la destra.

Abbiamo raccolto tutti i dati definitivi per provincia delle ore 19, ogni provincia è stata catalogata a seconda dello scarto Berlusconi-Veltroni del 2008.

5 province più a destra, var. media affluenza: -4,7%
5 province più a sinistra, var. media affluenza: +0,3%

10 province più a destra, var. media affluenza: -3,2%
10 province più a sinistra, var. media affluenza: +0,8%

20 province più a destra, var. media affluenza: -3,6%
20 province più a sinistra, var. media affluenza: -0,3%

Questi dati sorridono al Centrosinistra, non servono spiegazioni.

23 province migliorano il dato di 5 anni fa, in 9 Berlusconi fece meglio di Veltroni, in 14 vinse Veltroni. Anche questo dato è buono per il Centrosinistra.

Le 25 province dove il dato peggiora di più rispetto al 2008 sono state tutte vinte da Berlusconi, e quasi tutte con uno scarto superiore ai 10 punti. Questo è estremamente negativo per il CDX.

marzo 29, 2010

regionali 2010 Lazio e Piemonte lotta all’ultimo voto.

La Bonino e la Bresso superano i loro rispettivi antagonisti. Ma come in una corsa automobilistica i risultati cambiano in continuazione creando una suspence da film dell’orrore. Come andrà a finire? Chi avrà il  cuore duro riuscirà ad arrivare fino in fondo. Intanto registriamo con dispiacere l’affondamento della corazzata De Luca    in Campnia. Onore al merito è stato un grande combattente.

VOTI  LAZIO [2202 su 5266 sezioni]

POLVERINI: 48,7%

BONINO: 50,8%

MARZIOLI: 0,5%

PIEMONTE [1700 su 4835 sezioni]

COTA: 46,9%

BRESSO: 48,0%

BONO: 3,7%

RABELLINO: 1,4%

marzo 9, 2010

Il decreto salvaliste è intepretativo a chiacchiere.

 la norma interpretativa deve solo chiarire, non innovare o abrogare una disposizione precedente :La giurisprudenza amministrativa ha avuto modo di puntualizzare (Con. St., Sez. IV, 23 ottobre 2008, n. 5238; Sez. V, 2 luglio 2002; e proprio da ultimo Sez. VI, 28 dicembre 2009, n. 8759) che affinché una norma interpretativa, e quindi retroattiva, possa essere considerata costituzionalmente legittima, è necessario che la stessa si limiti a chiarire la portata applicativa di una disposizione precedente, che non integri il precetto di quest’ultima e, infine, che non adotti un’opzione ermeneutica non desumibile dall’ordinaria esegesi della stessa.Consegue che va predicata l’insussistenza dei presupposti giustificativi della norma interpretativa ove la sua funzione non sia contenuta nel limiti tracciati dalla riferita giurisprudenza costituzionale, e cioè quella di precisare una delle diverse interpretazioni possibili della norma preesistente.  L’elemento caratterizzante delle norme interpretative risiede dunque nel fatto che esse hanno la finalità di precisare quanto contenuto nella norma interpretata, rendendo obbligatorio un significato che sia comunque desumibile in via esegetica dalla norma oggetto di interpretazione”.Ne consegue che il pasticcio del D.L. fatto firmare al Presidente della Repubblica Napolitano è altamente indiziato di essere anticostituzioanle, cioè una merdata.Ma come giustamente è stato detto la dichiarazione di costituzionalità o meno di una norma non spetta la Presidente della Repubblica.

Il testo completo dell’ordinanza è su Giustizia Amministrativa.it

febbraio 28, 2010

Regionali Lazio:Pdl,appello a Napolitano

 

Regionali Lazio:Pdl,appello a Napolitano  Appello della Polverini a Napolitano dopo che e’ stata respinta l’istanza del Pdl per l’accoglimento della lista provinciale. ”Faccio appello al Capo dello Stato affinche’ i cittadini possano esprimere il proprio voto per il partito piu’ importante della Regione”, ha dettola candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio, Renata Polverini che ha anche sottolineato lo sconcerto del presidente Berlusconi. Il Pdl ha annunciato che entro domani presentera’ ricorso.
gennaio 12, 2010

Regionali 2010.News dal lazio: Bersani conferma l’appoggio alla candidatura della Bonino

A confermare l’appoggio di Bersani alla sua candidatura alla presidenza della regione Lazio  è la Bonino stesso, la quale, al termine di un vertice durato due ore con il presidente del Pd Pierluigi Bersani, ha affermato “Bersani ha confermato le sue opinioni”. Il segretario ha confermato la sua indicazione, adesso abbiamo un incontro con il Pd del Lazio nel pomeriggio”, ha aggiunto Emma Bonino, che non ha nascosto la soddisfazione per l’alleanza. “Le mie impressioni sono nettamente positive, ci sono le condizioni perché si ricrei l’entusiasmo delle grandi vittorie civili, parlo dell’aborto ma anche del finanziamento ai partiti. E’ un nuovo inizio”.