Posts tagged ‘reggio calabria’

settembre 25, 2010

No ‘Ndrangheta: in 40mila a Reggio Cosenza: “manifestazione riuscita”

No 'Ndrangheta: in 40mila a Reggio Cosenza: "manifestazione riuscita" Aggiornamento. Cosenza: "Non perdere patrimonio"

//   Un corteo importante quello di oggi a Reggio Calabria, e il primo tra tutti ad esprimere la propria soddisfazione è il direttore del “Quotidiano della Calabria”, Matteo Cosenza: «Ho sentito dire che siamo almeno in quarantamila, ma non sono in grado di fare una stima esatta. Ritengo però che questa manifestazione sia perfettamente riuscita».
«C’è un pezzo di Calabria – ha aggiunto il direttore Cosenza – che vuole crescere, che vuole riscattarsi, che vuole conquistare serenità, tranquillità e fiducia nel futuro. Una Calabria che ha bisogno di coraggio e forse da questa manifestazione riuscirà ad averlo».

«Quello che è accaduto oggi a Reggio Calabria non va disperso, anche coinvolgendo altre forze. C’è un terreno comune che ci riguarda tutti». Ha proseguito Matteo Cosenza «In piazza c’erano tante facce, c’erano gli opposti, politicamente, sindacalmente, culturalmente, ma nessuno ha perso la sua identità. Ci sono questioni che riguardano tutti sulle quali unità, accordo e consenso sono scontati. Da questa terra passano solo messaggi in negativo. Invertire questo processo è un elemento decisivo per recuperare il rispetto del Paese. Oggi c’è stata la consapevolezza collettiva che si può cambiare. La Calabria, abbandonata a se stessa, non ha futuro. E la Calabria deve cercare in se la forza per cambiare le cose».(quotidiano della calabria)

settembre 13, 2010

Precari, un «Ponte» per la scuola La protesta: «Invadiamo lo stretto» .

Sono incazzati e disperati. Partono al mattino presto da tutta la Sicilia.Partono all’alba anche dalla Puglia, da Bari, da Foggia. In 7mila pre protestare contro i tagli del governo che li riducono alla “povertà”. È una manifestazione “meridionale” quella che oggi a Messina ha bloccato lo Stretto. Le navi pubbliche, quelle delle ferrovie dello Stato, sono stato il teatro della protesta dei precari della Scuola. In sit-in insegnanti e collaboratori, di ruolo e non. Perché oggi a Messina a sostenere la protesta ci sono tutti, c’è la Scuola italiana. Contro i tagli della Gelmini ci sono pure gli insegnanti di ruolo che vedranno le classi aumentare, gonfiarsi fino a ridurli a “badanti”. Ci sono soprattutto storie di disagio e disperazione. Antonella Trupia, arriva da Palermo, per dare i numeri: “164 punti in graduatoria, 15 anni di precariato, 5 concorsi pubblici superati: 0 prospettive per il futuro. I miei sono numeri veri, reali, non quelli dati dalla Gelmini”. C’è Grazia Casella, sesta in graduatoria a Palermo, quest’anno senza incarico. C’è Roberto Vinciguerra, collaboratore scolastico. Tira per la la giacca, parla di corsa, ha paura di non essere ascoltato, solo quando calma l’ansia riesce a spiegarsi: “A 19 anni, cioè 24 anni fa, ho iniziato. E ora sono senza lavoro : non so che fare. Non ho più niente.

febbraio 11, 2010

Buonanotte compagni.

Buonanotte ai ragazzi di Teheran.

Auguri a Bill Clinton, riposa bene stanotte.

Buonanotte agli amici di greenpeace che combattono contro il nucleare.

Buonanotte alla direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria che ha fatto arrestare due esecutori della strage di Duisburg e anche alle forze dell’ordine.

Buonanotte ai milleventiquattro amici che oggi hanno visitato i quadderni socialisti.

gennaio 8, 2010

Reggio Calabria: video dell’attentato alla procura

gennaio 3, 2010

Reggio Calabria, bomba esplode davanti al tribunale

Solidarietà da parte di Quaderni socialisti ai magistrati impegnati in prima linea contro la mafia calabrese. NON MOLLATE