Posts tagged ‘qui radio londra’

ottobre 8, 2011

A proposito di buone notizie.

ottobre 7, 2011

Ogni tanto una buona notizia: “Qui Radio Londra” trasloca.

Qui Radio Londra trasloca nel palinsesto di Rai Uno. Giuliano Ferrara sarà “esiliato” dopo il telegiornale delle 13,30. Il crollo dello share dal 18 per cento dello scorso giugno all’attuale 15 per cento in discesa è stato fatale per il giornalista  e direttore de Il Foglio.  Mauro Mazza durante il consiglio di amministrazione Rai ha detto: “Esiste un problema Qui Radio Londra. Non ho deciso io di metterlo lì, ma l’ex direttore generale Mauro Masi. Forse Ferrara è più adatto per una prima serata”. Secondo Il Fatto Quotidiano l’affermazione di Mazza è un ovvia provocazione.Eliminare dal palinsesto Rai il programma di Ferrara non è possibile. La penale da pagare sarebbe troppo alta. L’accordo tra il giornalista e la Rai è chiaro. Un editoriale di 5 minuti pagato 3 mila euro al giorno da marzo 2011 a giugno 2013, con tanto di opzione per il 2014. Un “esilio” dunque l’unica soluzione per Mazza. Ferrara dunque sarà relegato allo spazio tra il Tg1 delle 13,30 e la rubrica di Economia delle 14,10.

Abbiamo finito di rovinarci la cena con quel trombone prezzolato dalla destra, ma pagato con i soldi nostri.

Maggio 3, 2011

Ognuno ha il suo Bin Laden

marzo 17, 2011

Strane coincidenze.

Giuliano Ferrara: “Silvio Berlusconi non ha mai chiesto di essere presidente del consiglio” (Qui Radio Londra, Raiuno)

1.Giuliano Ferrara : “…e non ha mai truffato gli italiani dicendo io sono uno statista superbo…” (Qui Radio Londra)
2. Berlusconi: “Credo sinceramente di essere stato e di essere di gran lunga il miglior Presidente del Consiglio che l’Italia abbia potuto avere nei 150 anni della sua storia” (Alessio Pizzorno)

“Unità d’Italia, via alle celebrazioni. Fischiato il premier.” (corriere.it/)

marzo 17, 2011

Giuliano Ferrara è bravo

1. Giuliano Ferrara: “Berlusconi è fatto così. L’idea di farlo fuori mandandolo in galera è spregevole, attribuirgli la prostituzione è spregevole e fare delle ragazze i capri espiatori del nostro moralismo viscido è ancora più spregevole.” (Qui Radio Londra)
2. Giuliano Ferrara: “Fare sesso a pagamento con prostitute minorenni: perchè no?”

marzo 12, 2011

Qui radio londra.

Giuliano Ferrara: da comunista filo-sovietico a socialista craxiano, da ministro berlusconiano a cattolico anti-abortista e anti-islamico, da filo-finiano (memorabile l’editoriale del 18 giugno 2009, con cui consigliava al Cavaliere  di non rompere con Fini e di ricucire lo strappo) a irriducibile peon berlusconiano fulminato sulla via di Arcore e armato di mutande in ghisa.

Guadagnerà sessantamila euro al mese.

marzo 4, 2011

RAI FORMATO EXTRALARGE TRE ANNI CON GIULIANO FERRARA.

Si scaldano i motori del nuovo format del giornalista smutandato che andrà in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dopo il Tg1 delle 20.00. Una striscia quotidiana che il Servizio pubblico pagherà a caro prezzo: 500mila euro a stagione per due anni più un terzo opzionale. Per fare posto al rinnovato maître à penser del berlusconismo della prim’ora, il direttore generale della Rai Mauro Masi ha superato se stesso: trattativa lampo, studi pronti in un attimo e consiglio d’amministrazione all’oscuro di tutto nonostante il palinsesto fosse stato approvato solo poche settimane fa. Un altro tassello del “nuovo servizio pubblico” targato Pdl, con Ferrara, Bruno Vespa e Vittorio Sgarbi in prima serata. Per Masi è un bottino da spendere con il Cavaliere che dovrà decidere la sua prossima prestigiosa destinazione: una poltrona nei Cda di enti pubblici del calibro di Eni, Finmeccanica, Enel o Terna