Posts tagged ‘punkreas’

maggio 4, 2012

Polenta e Kebab.

Censurato perché “politicamente inopportuno”. E’ questa l’assurda motivazione con cui DeeJay Tv ha deciso di non mandare in onda “Polenta e Kebab”, l’ultimo video dei Punkreas che, pur non contenendo immagini forti o scandalose, sembra non essere stato gradito da alcuni influenti settori politici che hanno fatto pressione per non diffonderlo. Stiamo parlando della Lega Nord che nel video, già a partire dal titolo, è oggetto di ironia per la sua nota avversione per gli “stranieri”, extracomunitari o meridionali che siano. E tuttavia, il vero motivo per cui è scattata la censura risiede in quel passaggio della canzone – scritta molto prima delle note e recenti vicende che hanno coinvolto i vertici della Lega Nord – in cui i Punkreas mettono in relazione l’ascesa della Lega con la diffusione della ‘ndrangheta in Lombardia. Una verità che i leghisti tendono ad occultare. La band si dichiara molto amareggiata da questa decisione che ritiene “assolutamente ingiustificata e frutto di un eccesso di zelo da parte del direttore artistico nei confronti di presunti poteri forti che potrebbero essere turbati dalla visione del video in questione”. E comunque, è inammissibile che nel 2012 si censuri una canzone per non infastidire una forza politica. Invitiamo tutti a chiamare DeeJay Tv per protestare al numero verde 800.333529. Intanto in rete è partita una petizione. Inoltre, se volete dare un dispiacere alla Lega, dopo averlo visto, diffondete questo video:

marzo 9, 2010

GREENPEACE:BLITZ ALLA CENTRALE DI MONTALTO DI CASTRO.

  Alle luci dell´alba gli attivisti di Greenpeace hanno occupato il tetto della fabbrica della vecchia centrale nucleare, bloccata dal referendum del 1987. Ora un ‘urlo nucleare’ di 150 metri quadrati ricopre il tetto, accompagnato dalla scritta “Emergenza nucleare”.
Alle 13, appena al largo della centrale, sulla  nave Rainbow Warrior si sono esibiti in un live gli “Artisti contro il nucleare”: Adriano Bono & Torpedo Sound Machine, 99 Posse, Leo Pari, Piotta e Punkreas. 

Segui lo streaming sul  sito: www.nuclearlifestyle.it

Il nucleare è una scelta sciagurata per l’Italia e una pericolosa perdita di tempo. Tornare al nucleare significa perdere oltre dieci anni per ritrovarsi poi con centrali obsolete e pericolose. E sprecare l’opportunità di investire nelle vere soluzioni per l’indipendenza energetica e per il clima: rinnovabili ed efficienza.

Tocca adesso ai candidati alla guida delle regioni prendere subito una posizione chiara contro il nucleare, altrimenti dopo le elezioni verranno imbavagliati e costretti ad accettare le decisioni del governo.

Intanto su Nuclear Lifestyle continua a girare il contatore delle firme contro il nucleare. Grande successo anche per la Nuclear Hotline: al numero verde gratuito 800.864.884 centinaia di cittadini hanno già chiamato per lasciare ai candidati i propri messaggi contro il nucleare.