Posts tagged ‘proposta di legge sul terremoto’

novembre 23, 2010

5 idee per una legge che “chiuda”il capitolo ricostruzione.

di Geppino Vetrano*

L’obiezione è fin troppo scontata! Dopo 30 anni l’Irpinia vuole ancora una legge per il suo terremoto?

Anche la risposta è agevole: se è vero che lo Stato, dalla Finanziaria del 2008, non stanzia più un centesimo per il terremoto del 1980, come può realisticamente essere avanzata la pretesa di ulteriori fondi per completare l’opera di ricostruzione?

Il rischio, allora, è quello di celebrare i prossimi anniversari del terremoto avendo in mano una pretesa sempre più inesigibile!

L’alternativa, allora, è tra una pretesa “virtuale” o un intervento “possibile”.

Occorre, pertanto, una legge che chiuda il capitolo “ricostruzione” e che, in alternativa al vigente Testo Unico, si basi sulle seguenti cinque idee:

1) Restringere il numero dei comuni terremotati all’area che ha subìto effettivamente il danno

2) Consentire ai Comuni “virtuosi” l’utilizzo delle giacenze finanziarie anche oltre il limite delle assegnazioni di competenza (cd. Cassa unica)

3) Intervenire con provvedimenti mirati e con diverse linee di finanziamento  sui Centri storici ed il patrimonio storico-artistico

4) Sostituire il contributo per la ricostruzione con un indennizzo da parte dello Stato

5) Adottare disposizioni speciali per la definizione del contenzioso post-sismico al fine di evitare il “terremoto finanziario”degli enti locali

Geppino è Componente della Commissione istituita presso il Ministero delle Infrastrutture per il monitoraggio dei fondi post-sism.