Posts tagged ‘primarie di coalizione’

novembre 26, 2012

Fu vera gloria?

Parlare di vittoria del segretario Bersani alle votazioni appena concluse appare quantomeno inopportuno laddove i risultati puniscono l’apparato e sostanzialmente premiano al di la dei meriti il candidato Renzi dimostrando che c’è sempre meno affezione verso un partito burocratizzato e sclerotico e che la svolta socialdemocratica di Bersani non è riuscita ad arrestare. Appare chiaro, invece, il fascino che il moderatismo di Renzi, privo di contenuti e chiaramente rivolto ad una platea conservatrice non da alcuna speranza di cambiamento e di rinnovamento reale in senso socialdemocratico. Al sud, dove più drammatica è la crisi economica i discorsi liberisti di Renzi e la sua linea politica filomontiana    hanno riscosso meno consensi, ma questo non ha impedito di evidenziare la debolezza  del sistema di potere tradizionale del PD  con una buona parte del suo elettorato.

settembre 13, 2012

Primarie, Bersani straccia Renzi. Vendola non arriva nemmeno al 10%

Pierluigi Bersani può dormire sonni tranquilli. Almeno a giudicare dai dati del sondaggio SWG che Affaritaliani.it pubblica in esclusiva. Le primarie del Centrosinistra, che si dovrebbero tenere a fine novembre, secondo i dati dell’istituto di ricerca triestino, vedono il segretario del Partito democratico  saldamente in testa sia se si considerano solamente gli elettori del Pd, sia se si prendono  in esame quanti dichiarano un’alta probabilità di andare a votare alle primarie.

Tra i primi Bersani raggiunge il 55% dei consensi, tra i secondi il 61%. Percentuali bulgare se confrontate a quelle dei suoi avversari. Matteo Renzi, sindaco di Firenze, si attesta al 27 tra gli elettori del Pd e al 26 tra quelli  che dichiarano un’alta probabilità di andare a votare alle primarie. A distanze siderali si piazza il presidente pugliese e leader di Sel, Nichi Vendola, con rispettivamente un 7% e un 5%. Bruno Tabacci, candidato dell’Api,  e assessore al Bilancio del comune di Milano, otterrebbe solo l’1% tra gli elettori del Pd e il 2% tra i probabili elettori.

Se questi sono i dati e Renzi lo sa,perchè si candida? Chi c’è dietro Renzi? A cosa aspira?

ma perchè noim socilaisti non candidiamo un nostro personaggio? Qualcuno presentabile oltre Nencini ci dovrà pur essere.

dicembre 9, 2009

Vendola va avanti da solo.

 

Io non mollerò”: il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola dice ‘no’ al Pd, nazionale e pugliese, e va avanti come un carro armato: si candida alle regionali del 2010, malgrado gli inviti a fare un passo indietro che gli giungono da più parti, primo tra tutti dal maggiore alleato. Il sindaco di Bari e presidente regionale del Pd, Michele Emiliano, chiede a Vendola “una mano a sbloccare una situazione che sta facendo ridere l’Italia”, dice che Vendola “potrebbe scegliere il suo successore”, ma va anche oltre: ammette che se fosse D’Alema a chiedergli di candidarsi per il centrosinistra lui direbbe di no ma se fosse lo stesso Vendola, “la cosa sarebbe molto diversa”. Il Pd – ha detto oggi il governatore – “si assuma fino in fondo la responsabilità di sapere che senza primarie Vendola é candidato automaticamente, candidato di un popolo largo che é di centrosinistra e che sta anche fuori dal centrosinistra.