Posts tagged ‘presidente della camera’

marzo 17, 2013

Un calcio al razzismo.

laura-boldrini-presidente1

Una presidente della Camera, Laura Boldrini (e qui il suo discorso),
che un poco fa sperare nel riscatto dell’Italia da anni di fascismo e di razzismo.

febbraio 22, 2011

Milleproroghe: Napolitano ferma Berlusconi.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, riferiscono fonti parlamentari, ha scritto una lettera al governo per chiedere delle correzioni al Milleproroghe e una maggior collaborazione tra governo e Parlamento. La lettera è stata inviata per conoscenza anche al presidente della Camera Gianfranco Fini e al presidente del Senato Renato Schifani. «Ho ritenuto di dovervi sottoporre queste considerazioni, perchè a mio avviso non mancherebbero spazi attraverso una leale collaborazione tra governo e Parlamento da un lato e fra maggioranza ed opposizione dall’altro, per evitare che un decreto legge concernente essenzialmente la proroga di alcuni termini si trasformi sostanzialmente in una sorta di nuova legge finanziaria dai contenuti più disparati», scrive il Capo dello Stato.

Nella lettera si richiama l’attenzione «sull’ampiezza e sulla eterogeneità delle modifiche fin qui apportate nel corso del procedimento di conversione al testo originario del decreto-legge cosiddetto ‘milleproroghe’». Il capo dello Stato, nel ricordare «i rilievi ripetutamente espressi fin dall’inizio del settennato», ha messo in evidenza che «la prassi irrituale con cui si introducono nei decreti-legge disposizioni non strettamente attinenti al loro oggetto si pone in contrasto con puntuali norme della Costituzione, delle leggi e dei regolamenti parlamentari, eludendo il vaglio preventivo spettante al capo dello Stato in sede di emanazione dei decreti-legge».

luglio 2, 2010

Cicchitto il piduista.

Cicchitto il piduista ha detto: “Fini deve essere capace di separare il proprio ruolo politico di minoranza all’interno del PdL da quello di Presidente della Camera. La “minoranza” di Fini, deve allinearsi alla maggioranza. Le uniche alternative sono o la sistemazione del dissenso in un quadro di regole, o la separazione. La guerriglia logora tutti.”in verità voleva dire : “Se non la smetti con le critiche e i richiami alla legalità per farti bello con gli elettori, ti buttiamo fuori dal PdL, togliamo la museruola a Feltri, Belpietro e Minzolini e gli facciamo annusare un tuo indumento.”