Posts tagged ‘Polonia’

ottobre 10, 2013

Non è tutto oro…..

Nonni esportati in Polonia, lavori da 450 euro al mese. Le 10 (+1) crepe del modello tedesco

La Germania ha un governo più forte e meno soggetto a spallate e trabocchetti. L’economia è più solida e il popolo tedesco non si lamenta e non esterna le proprie debolezze. Ma siamo sicuri che il loro modello sia quello giusto per tutta l’Europa? Ecco le fratture, finanziarie e sociali, nascoste nella lo…Visualizza altro

ottobre 9, 2013

Pizza al bunga, bunga.

Sempre per quella storia dell’autorevolezza, anche in Polonia.

 

 

febbraio 26, 2013

Carne di cavallo: tutti i prodotti ritirati in Europa

Dall’Inghilterra all’Europa intera, la frode alimentare della carne di cavallo ha ormai raggiunto una dimensione continentale. Il sito eFoodAlert che si occupa in maniera specifica di sicurezza alimentare ha pubblicato la lista (aggiornata allo scorso 22 febbraio) degli alimenti ritirati in Italia, Belgio, Repubblica Ceca, Finlandia, Francia, Irlanda, Olanda, Svezia e, naturalmente, Regno Unito. Nella lista che segue non sono segnalate le polpette Ikea ritirate negli ultimi giorni dai punti vendita di 24 paesi:  Polonia, Austria, Ungheria, Repubblica Dominicana, Gran Bretagna, Portogallo, Finlandia, Germania, Italia, Danimarca, Olanda, Belgio, Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Svezia, Thailandia, Spagna, Bulgaria, Grecia, Hong Kong, Francia, Cipro e Irlanda.

Continua a leggere: Carne di cavallo: tutti i prodotti ritirati in Europa

 

settembre 23, 2012

Globalizzazione.

Foto: TheHand
dicembre 21, 2009

Ritrovata la scritta di Auschwitz

La targa di Auschwitz, quella con la sinistra scritta ‘Arbeit macht frei’ (il lavoro rende liberi), rubata nella notte tra giovedì e venerdì, è stata ritrovata e sarà restituita al museo-memoriale dell’ex lager nazista, la più grande e atroce fabbrica della morte dell’Olocausto, il più grande cimitero del mondo. Con un blitz notturno, la polizia polacca, agenti speciali della Guardia di frontiera, del servizio segreto e dei reparti scelti del ministero della Difesa hanno preso d’assalto un’abitazione privata nel nord del Paese. Là hanno ritrovato la targa, tagliata in tre parti per renderla trasportabile. Là, hanno detto i portavoce della polizia, hanno sorpreso e arrestato i cinque presunti ladri-profanatori, cinque uomini tra i 20 e i 39 anni. Nelle prossime ore le autorità forniranno nuovi dettagli.

Grazie Polonia