Posts tagged ‘petrolio in basilicata’

dicembre 18, 2012

La Val d’Agri ed il Black Carbon, nuovi rischi per la qualità dell’aria in Basilicata

il sito dell’Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale del Cnr (Imaa) ha pubblicato un abstract che lancia un nuovo allarme sulla Val d’Agri (da qualcuno ribattezzata Val d’Agip) lucana: l’allarme Black Carbon, quel residuo di particelle carboniose derivanti da un qualsiasi processo di combustione.

Continua a leggere: La Val d’Agri ed il Black Carbon, nuovi rischi per la qualità dell’aria in Basilicata

Ci stanno fregando e non ce ne accorgiamo, se non si resiste faremo la fine della Val di Susa.

gennaio 22, 2012

Decreto liberalizzazioni, cosa sparisce e cosa resta delle trivrellazioni off-shore.

La trivella facile non è evaporata, anzi. Si dice che nel decreto sulle liberalizzazioni è saltata la norma relativa alle ricerche di petrolio (era un titolo dell’Ansa di ieri) ma a legger bene ci si convince che molto è rimasto e ben poco è sparito.

Tuttavia il decreto non è stato ancora firmato da Napolitano nè tanto meno è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Si tessono ragionamenti sulle anticipazioni, sulle dichiarazioni, sui testi ufficiosi.

Fermo restando questo limite, pare di capire due cose. Il decreto contiene le disposizioni che petrolizzano ulteriormente la Basilicata. Contiene anche la possibilità di trivellare fino a 5 miglia dalle coste: a meno che non si tratti di aree marine protette, dove il limite è un po’ più ampio. Continua a leggere→