Posts tagged ‘pensionati per cota’

dicembre 21, 2012

La politica der “Monnezza”

In estrema sintesi. Cose che succedono in Regione Piemonte. Scrive il Corriere della Sera. L’esponente della maggioranza di centrodestra Michele Giovine è stato sospeso a causa di una condanna – primo e secondo grado – per le firme false presentate per certificare la sua lista, “Pensionati per Cota“.

Una lista che, con oltre 27 mila voti raccolti, ha contribuito in modo determinante all’elezione del leghista Roberto Cota alla guida del Piemonte nel 2010.

Quindi, Michele Giovine è fuori. Chi gli subentra? Sara Franchino, prima dei non eletti. Chi è Sara Franchino? La sua fidanzata. Ripeto, la sua fidanzata. E non è finita qui. Ora la Regione Piemonte – lì funziona così – dovrà continuare a sborsare due stipendi, dimezzato per Giovine, ovviamente intero per la Franchino. In casa continuerà ad entrare una cifra che supera abbondantemente i 10 mila euro netti al mese. Bingo.

 

giugno 2, 2012

Cota è un abusivo!

La Corte d’Appello di Torino ha oggi confermato la condanna a 2 anni e 8 mesi (con interdizione dai pubblici uffici per due anni) al consigliere regionale Michele Giovine per falsificazione delle firme di 17 candidati su 19 della Lista “Pensionati per Cota”, presentatasi alle elezioni regionali del 2010.

Con i suoi 27.000 voti la Lista è stata determinante per la vittoria di Roberto Cota, che superò Mercedes Bresso di soli 9.000 voti.

luglio 23, 2011

Ufficiale: le elezioni in Piemonte erano falsate.

Condannato il consigliere Giovine. La Bresso: “Ora Cota si dimetta”

Il consigliere regionale del Piemonte Michele Giovine è stato condannato a 2 anni e 8 mesi per la falsificazione delle firme a sostegno della lista “Pensionati per Cota” con cui era candidato alle scorse elezioni regionali del 2010. Anche il padre, Carlo, è stato condannato a 2 anni e 2 mesi.