Posts tagged ‘papilloma’

marzo 29, 2011

Vaccinazione anti HPV: L’UE d’accordo con l’introduzione vaccino anche per uomini

Non solo le ragazze: contro il Papillomavirus umano (Hpv) vanno vaccinati anche gli uomini. Un recente studio pubblicato su ‘Lancet’ ha infatti dimostrato come nel corso della vita il 50% degli uomini, 1 su 2, potrebbe contrarre un’infezione da Hpv.

 

Alla base di malattie non pericolose come i , ma anche di vari tipi di . A evidenziarlo sono le tre più importanti società scientifiche che si occupano di patologie maschili, riunitesi oggi a Roma per la presentazione, in anteprima nazionale, della prima conferenza di consenso sulle patologie da Papillomavirus umano nel maschio.

A dare impulso all’iniziativa sono state la Società italiana di andrologia (Sia), la Società italiana di urologia (Siu) e la Società italiana di andrologia e medicina della sessualità (Siams), che hanno coinvolto anche alcuni tra i massimi esperti provenienti da vari campi della medicina: andrologia, urologia, dermatologia, ginecologia, igiene, virologia, pediatria, infettivologia.

marzo 17, 2011

Papilloma virus: vaccino previene anche le infezioni ‘al maschile’, per il bene della coppia.

Secondo uno studio Usa su 1.179 individui, un uomo su due nell’arco della vita può contrarre l’infezione dal , mentre la forma più ogni anno colpisce 6 pazienti su cento. Editoriale di Lancet per sostenere l’utilità della prevenzione anche per i maschi

 

Il è un pericolo anche per gli uomini. Metà della popolazione maschile nell’arco della vita entra in contatto con un ceppo qualsiasi di , il microrganismo responsabile del tumore al collo dell’ nelle donne. La stima arriva da una ricerca del Lee Moffitt Cancer center and research institute di Tampa, in Florida, pubblicato sulla rivista Lancet 1. In particolare, dicono gli studiosi, l’incidenza dell’infezione da uno qualsiasi dei ceppi di , calcolato sulla popolazione maschile generale, colpisce 18 persone su mille ogni mese. Non a caso tornano spesso gli allarmi sui rischi del . Solo in Italia, secondo l’Istituto superiore di sanità, il Dna del viene riscontrato nel 99,7% di tutti i dell’, un tumore questo che ogni anno in Italia colpisce 3.500 donne e in mille casi è letale.