Posts tagged ‘ospedale’

maggio 4, 2012

non muore, non muore!

Annunci
settembre 15, 2011

Tornare ad amare dopo il tumore alla prostata.

L’UNITA’ COMPLESSA DI UROLOGIA DELL’ DI   E’ TRA I CENTRI D’AVANGUARDIA E DI RIFERIMENTO IN CAMPANIA PER IL  TRATTAMENTO DELL’ CONSEGUENTE A INTERVENTI ALLA   CHE RIGUARDA CIRCA 3 MILIONI DI ITALIANI

 

Se fino a qualche anno fa, in Campania e al Sud Italia,  per curare una malattia  si pensava a viaggi verso grandi centri del nord Italia , oggi,  è possibile curarsi nella propria città o regione grazie alla presenza di reparti di eccellenza di molti ospedali del Mezzogiorno.Tra questi l’unità di urologia dell’ di diretta dal professor Alberto Masala , all’avanguardia  nel trattamento dell’ con l’impianto di  protesi di nuova generazione che consentono ai pazienti un ritorno a una normale dopo l’ intervento alla per tumore. Secondo recenti dati , dopo il è crisi di coppia per circa 3 milioni di italiani che a  seguito dell’asportazione radicale della (prostatectomia) vogliono tornare ad amare e non si rassegnano all’ . Ora gli ultimi progressi terapeuti indicano, quando i farmaci stimolatori dell’ sono inefficaci, le protesi peniene come valida soluzione per il ritorno all’amore.  “L’asportazione chirurgica completa della ”, spiega il dottor Maurizio Carrini, urologo  al di , “è  l’unico intervento chirurgico in grado di curare e guarire il tumore. Ma nonostante le attuali tecniche laparoscopiche e robotiche e la nerve sparing che ‘risparmia’ i nervi dell’, causa in oltre il 70% dei pazienti operati. Questa conseguenza si verifica  perché i nervi dell’ possono essere danneggiati durante l’intervento chirurgico. Le protesi peniene idrauliche di ultima generazione consentono un’ simile a quella fisiologica e prevedono l’inserimento all’interno dei cilindri naturali del pene , i corpi cavernosi,  di due cilindri artificiali  collegati ad una pompa di controllo, a livello dello scroto, e ad un serbatoio contenente del liquido .

marzo 31, 2011

Organo completamente artificiale: primo trapianto di cuore eseguito in Italia.

L’operazione all’ di Roma. E’ la prima volta in Italia. L’intervento su un uomo di 40 anni che da tre viveva grazie a un “ totale”
Un di in sostituzione di un totale. E’ stato eseguito, per la prima volta in Italia, all’ – Forlanini di Roma, lo scorso 23 febbraio. Il paziente ha 40 anni.

marzo 31, 2010

Maradona in ospedale.

Maradona ricoverato in ospedale dopo essere stato aggredito a morsi dal suo cane, stanco di non riuscire mai a toccare la palla.