Posts tagged ‘Oscar Giannino’

marzo 7, 2013

Arrestato Oscar Giannino.

febbraio 23, 2013

Giannino, il liberale mai nato.

febbraio 21, 2013

Il romanzo di un giovane povero.

Oscar Giannino è un giovane povero proveniente dalla banlieu torinese ed ha fatto una brutta fine proprio come l’eroe di Feuillet magistralmente interpretato da un giovane  Paolo Carlini quando di canali televisivi ce n’erano solo due e la televisione era in bianco e nero. Fino a pochi giorni fa era un estremista di destra travestito da economista. Mi piacerebbe sentire al proposito i commenti di Cesaratto, che l’economista lo fa sul serio. Da meridionale ricordo quando con la rabbia di un leghista della prima ora affermava solennemente che i problemi di Napoli deve risolverli il Vesuvio.

Oscar Giannino è certamente un personaggio discutibile e non certamente per il suo bizzarro abbigliamento, però non credo che il suo sodale, il famoso, ma per me famigerato, Chicago Boy Luigi Zingales sia tanto migliore di lui. Non so se qualcuno si sia reso conto quanto strana sia la circostanza che questo economista dal piglio Amerikano abbia scoperto, soltanto a cinque giorni prima del voto, di non potersi più accompagnare con un personaggio con il quale andava a cena da anni. Ancora più strana la circostanze è se si pensa che la lista di Giannino stava diventando un problema per Berlusconi, soprattutto in Lombardia e Veneto.

Non è un caso che la scoperta di Zingales  sia diventata il piatto forte per  il Giornale e Libero, che si sono tuffati sul caso come ai bei tempi della casa di Montecarlo e del caso Boffo.

E’ bello vedere come due giornali spazzatura,  che hanno fatto credere al popolo beato che Ruby fosse la nipote di Moubarak e hanno difeso perfino il Trota Bossi per la sua laurea taroccata in Albania, ora si scandalizzino per un master millantato, così come non rende più decente un economista per il quale il modello pensionistico ideale sarebbe quello instaurato in Cile da Pinochet. No riesco ad essere solidale con Giannino ma nessuno mi leva dalla testa che questo piatto era già pronto ed è stato servito al momento giusto. Col Pornonano non si scherza lui è un maestro in queste cose e sa fare molto male se si impegna. Anche per questo io spero che la Lombardia venga governata da una persona pulita come Ambrosoli.

febbraio 21, 2013

Psycoedelico.

giannino-lombardia-1

Giannino. E la Lombardia, uhm. Ma è pur vero quello che scrive oggi Michele Serra.

febbraio 21, 2013

Grillo in testa, Bersani solo quarto. Speriamo che non sia vero.

Il sorpasso c’è stato domenica sera. Ma non quello di Berlusconi su Bersani. Quello di Beppe Grillo su tutti gli altri candidati. Nel quartier generale di Tiscali, a Cagliari, dove hanno effettuato la misurazione –
grazie al motore di ricerca iStella e in collaborazione con gli analisti spagnoli di Websays -, guardano quella classifica con incredulità (per non parlare della preoccupazione sincera del fondatore della azienda, Renato Soru, che non ha mai nascosto di essere un sostenitore di Pierluigi Bersani).

La classifica dice questo: Grillo 28 per cento virgola qualcosa; Berlusconi 22; Monti 18; Bersani 16; Giannino 9 e Ingroia 4. Non è un sondaggio: è uno dei più sofisticati sistemi di ascolto e interpretazione della rete, il Netsentiment. Misura la popolarità di un candidato non solo sui social network, e quindi su Twitter, Facebook e simili, ma sull’intero web italiano, ovvero prende in esame anche tutti i blog, i forum e i siti di news, commenti compresi. Complessivamente Netsentiment analizza circa 600 mila post ogni sette giorni. Ed è vero che la popolarità di un candidato in rete non comporta il fatto che poi questo sarà votato, ma è l’andamento della campagna elettorale a far preoccupare chi ha a cuore le sorti del centrosinistra.

http://www.huffingtonpost.it/riccardo-luna/sorpasso-nella-rete-grillo-in-testa-bersani-solo-quarto_b_2723572.html?utm_hp_ref=italy

febbraio 21, 2013

Master and Commander.

MarcoMengoli-Master

“QUELLI CHE IL MASTER A TUTTI I COSTI … FARE PER FERMARE IL DECLINO (DEI MASTER INESISTENTI)
febbraio 21, 2013

Farla fuori dal vaso.

febbraio 20, 2013

Il romanzo di un giovane povero.

gennaio 29, 2013

Proposta indecente.

lenin-giannino

Oscar Giannino nei panni di Lenin, tratto dalla pagina Facebook “Comunisti per Giannino”

Convertire in azioni le obbligazioni del Monte Paschi acquistate dallo Stato, che acquisirebbe così il controllo della banca; risanarla in 2-4 anni; venderla sul mercato, addirittura guadagnandoci.

No, non è la proposta di qualche impenitente statalista. E’ invece il contenuto di un articolo di Oscar Giannino e Michele Boldrin pubblicato sul sito della lista “Fare per Fermare il Declino”.

Continua a leggere »

gennaio 26, 2013

Ci mancava Giannino.