Posts tagged ‘orson welles’

luglio 30, 2013

Spike Lee fa la storia del cinema in 100 film.

Il regista americano ha fatto l'elenco delle pellicole da vedere assolutamente.Che consiglia ai suoi studenti nei corsi di cinema che tiene alla New York University.

Spike Lee ha compilata una lista dei cento i film che hanno fato la storia del cinema.

Ora quella lista è pubblica, poco meno di 90 titoli che, secondo Spike Lee, costituiscono l’essenza del cinema mondiale e si trova sul sito http://www.kickstarter.com, lo stesso su cui poche settimane fa Lee ha lanciato una campagna di crowdfunding per finanziare il prossimo film.

Scorrendo la lista, sono tante le presenze importanti di taliani: Bertolucci, con Il conformista e Ultimo tango a Parigi, un tris di Fellini con La strada, La dolce vita e 8 1/2, Pontecorvo e la sua La battaglia di Algeri, Rossellini con i capolavori Roma città aperta e Paisà, Ladri di biciclette e Miracolo a Milano di De Sica.

Hitchcock è presente con Intrigo Internazionale e La donna che visse due volte, Elia Kazan con Fronte del porto e Un volto nella folla. Per Lee sono imperdibili i primi due capitoli della saga del Padrino, il capolavoro della Nouvelle Vague Fino all’ultimo respiro di Godard e pure West Side Story di Robert Wise, così come Mean Streets e Toro scatenato di Scorsese, fino a Zelig di Woody Allen. Il grade assente? Quarto Potere di Orson Welles.

maggio 5, 2010

Perchè Berlusconi è così potente!

Un giorno, un non vedente era seduto sul gradino di un marciapiede con un cappello ai suoi piedi e un pezzo di cartone con su scritto: “Sono cieco, aiutatemi per favore”.
Un pubblicitario che passava di lì si fermò e notò che vi erano solo alcuni centesimi nel cappello. Si chinò e versò della moneta, poi, senza chiedere il permesso al cieco, prese il cartone, lo girò e vi scrisse sopra un’altra frase.
Al pomeriggio, il pubblicitario ripassò dal cieco e notò che il suo cappello era pieno di monete e di banconote.
Il non vedente riconobbe il passo dell’uomo e gli domandò se era stato lui che aveva scritto sul suo pezzo di cartone e soprattutto che cosa vi avesse annotato.
Il pubblicitario rispose: “Nulla che non sia vero, ho solamente riscritto la tua frasein un altro modo”. Sorrise e se ne andò.
Il non vedente non seppe mai che sul suo pezzo di cartone vi era scritto: “Oggi è primavera e io non posso vederla”.

Capito?